Acquistare Un Dominio Per Il Tuo Blog: Dove, Come E Quanto Costa

comprare dominio
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Il primo step da effettuare quando si apre un blog è comprare un dominio. Si tratta di un passo molto importante perché il dominio si identifica a tutti gli effetti con il nome del blog e sarà qualcosa che non potrai modificare in futuro.

Esistono migliaia di siti che vendono domini ed immagino, quindi, che tu abbia un po’ di confusione relativamente a quale scegliere e a quanto sia giusto spendere per acquistare un dominio.

In questa guida troverai le risposte che stai cercando in quanto ti svelerò quali sono i parametri da tenere in considerazione per la scelta del dominio da comprare, quali sono i siti che offrono il servizio migliore, come scegliere un nome per il tuo blog ed infine quanto costa un dominio e la procedura da seguire per acquistarlo.

Come scegliere il dominio per il tuo blog?

Ancora prima di affidarti al servizio migliore per le tue esigenze, è fondamentale che tu abbia le idee chiare su quale nome a dominio scegliere per il tuo blog.

Innanzitutto c’è una cosa da mettere subito in chiaro: è meglio utilizzare il proprio nome e cognome (es. lorenzovenanzi.it) oppure è preferibile utilizzare un nome da brand (es. caricavincente.it)?

La risposta è determinata dall’obiettivo del tuo blog. Se si tratta di personal brand, ovvero di costruire un blog nel quale ti affermi come professionista in un determinato settore, è sicuramente meglio scegliere il proprio nome e cognome.

Ad esempio, se sei un avvocato, un nutrizionista, un commercialista, un SEO specialist, un attore, un musicista o un calciatore dovrai procedere a registrare il tuo nome e cognome. Il motivo è che devi fare in modo che le persone identifichino la tua persona con la tua professione.

Prova ad inserire il nome a dominio che ti piacerebbe registrare in uno di questi siti e verifica se è già occupato oppure è disponibile. Clicca sull’immagine qua sotto per effettuare la verifica.

come aprire un blog

Utilizzando un dominio con il tuo nome e cognome sei tu stesso a diventare un brand. Ecco perché si usa il termine inglese “personal branding” per individuare questo processo.

Se invece stai aprendo un blog insieme ad altre persone oppure legato ad un argomento con il quale non vuoi identificare te stesso, sarà preferibile utilizzare un nome generico o di fantasia.

Naturalmente, prima di procedere a comprare il dominio, sarà necessario verificare se esso sia libero oppure sia già stato registrato da altre persone.

Acquistare un dominio: vecchie o nuove estensioni?

Devi sapere che, dal 2014, oltre ai nomi a dominio “tradizionali” come .it, .com, .eu, .net, sono stati lanciate sul mercato oltre 1.000 nuove estensioni.

Alcuni esempi sono:

  • .shop
  • .store
  • .online
  • .sport
  • .barcelona
  • .racing
  • .bio

Ognuna di queste estensioni può essere ricondotta ad uno specifico settore ed ha il vantaggio di comunicare subito ai tuoi visitatori l’argomento di cui parla il tuo blog.

Di conseguenza, è meglio registrare nuove o vecchie estensioni?

Dal punto di vista dell’indicizzazione e del posizionamento sui motori di ricerca, non c’è alcuna differenza tra vecchie e nuove estensioni. Entrambe, se pubblichi ottimi contenuti, ti garantiranno la possibilità di arrivare ai primi posti dei risultati di ricerca su Google.

Se invece ragioniamo in termini di branding, le nuove estensioni sicuramente ti consentiranno di differenziarti più facilmente rispetto ai tuoi concorrenti e aiuteranno i lettori del tuo blog a comprendere subito la nicchia in cui operi. D’altra parte, però, molte persone potrebbero farsi insospettire da un .blog o un .shop, visto che sono abituate con le vecchie estensioni.

Se vuoi un consiglio, ti suggerisco di affidarti ad un nuovo dominio solamente quando trovi occupate le estensioni più classiche, come il. it e il .com. In questi casi potresti allora considerare di registrare una delle nuove estensioni, se non vuoi proprio rinunciare al dominio a cui avevi inizialmente pensato per il tuo sito.

Come acquistare un dominio?

La procedura di acquisto è veramente elementare. Di seguito, trovi un breve tutorial che potrai seguire per registrare il tuo primo dominio:

  1. Vai su questo sito per verificare se il nome a dominio che vuoi registrare è libero e clicca su “Cerca”

2. Se lo desideri, associa un servizio di hosting al tuo dominio (l’hosting è ncessario per mettere il tuo blog online, visto che solamente con il dominio non potrai essere online. Se non sai cos’è un hosting ti consiglio di leggere questo articolo). Ti consiglio di scegliere, per iniziare l’hosting da 3,95 euro al mese.

3. Compila il modulo con i tuoi dati e procedi ad acquistare il tuo dominio.

Dove comprare un dominio?

Di seguito trovi una panoramica dei migliori servizi per acquistare un dominio ed una breve recensione che ho preparato per ognuno di essi.

1. SiteGround

acquistare un dominio siteground

SiteGround è senza dubbio il miglior servizio in circolazione per acquistare un dominio per il tuo blog o sito internet. Ci sono almeno 3 motivi per cui dovresti acquistare un dominio su SiteGround:

  • assistenza clienti formidabile: il team di customer care di SiteGround risponde, in italiano, a qualunque ora del giorno e della notte e risolve i problemi velocemente e definitivamente
  • qualità e velocità: i domini SiteGround, se abbinati ad un hosting, garantiscono al tuo sito una velocità di caricamento nettamente superiore agli altri servizi
  • prezzi bloccati: di solito, quando acquisti un dominio a prezzi molto bassi (es. 1 o 2 euro), il rinnovo per l’anno successivo è enormemente alto (anche fino ad 80 euro). Con SiteGround pagherai sempre il prezzo che sostieni all’inizio (es. 12,95 euro per tutti gli anni in cui rinnovi il dominio)

Dal momento che l’azienda che ho fondato nel 2018 (pdv.media) basa la sua principale attività sul blogging, per me acquistare un dominio è una scelta davvero importante. Sulla base di quanto ti ho appena detto, ho deciso di affidare tutti i miei blog a SiteGround.

Non voglio dire che non esistano altri fornitori di buon livello (li troverai nei prossimi paragrafi), ma se devo esprimere un giudizio sincero, devo dire che per me SiteGround è il top sul mercato e, fino a che rimarrà su questi livelli di qualità, continuerò felicemente ad utilizzare i suoi servizi.

Relativamente al prezzo, in questo articolo per facilitare il confronto su questo aspetto, prenderò sempre come esempio il prezzo di un dominio .it e quello di un dominio .com.

Su SiteGround un .it costa 12,95 euro all’anno ed un .com 13,95 euro. I rinnovi annuali rimangono allo stesso identico prezzo. Se acquisti un hosting al prezzo di 3,95 euro al mese, avrai un dominio gratis incluso.

2. BlueHost

comprare dominio internet

Bluehost è uno dei più grandi brand di web hosting e domini online. È un fornitore ufficiale di hosting raccomandato da WordPress e attualmente ospita oltre un milione di siti WordPress sui suoi server.

Uno dei punti di forza più interessati di BlueHost è la possibilità di creare un sito web, o un blog, su un dominio temporaneo, prima di spostarlo su uno spazio online.

Capitolo assistenza clienti: garantita 24/7, sia via telefono che via chat, anche se solamente in lingua inglese. Un dominio .com ha un prezzo pari a 10,56 euro all’anno, mentre non sono disponibili i domini .it.

Ti consiglio quindi di utilizzare Bluehost solamente se conosci l’inglese (visto che anche il pannello di controllo è in inglese) e se devi dedicarti ad un progetto internazionale, non solamente centrato sulla lingua italiana.

Dal punto di vista delle prestazioni, se deciderai di acquistare anche un hosting, i servizi BlueHost possono essere considerati alla pari con quelli di SiteGround, sia sotto il profilo della velocità di caricamento, sia sotto il profilo della stabilità del sito.

3. Comprare un dominio GoDaddy

dove comprare dominio

GoDaddy è una delle più grandi aziende di servizi internet del mondo. Due tra i punti di forza dei domini e degli hosting GoDaddy sono:

  • facilità di utilizzo del cPanel: la dashboard del pannello di controllo di GoDaddy è veramente semplice ed intuitiva da utilizzare
  • prezzi bassi: i prezzi di GoDaddy sono i più bassi del mercato dei nomi a dominio, anche se non si può dire la stessa cosa dei rinnovi

Personalmente ho acquistato qualche tempo fa un dominio su GoDaddy. Devo dire che mi sono trovato molto bene con il pannello di controllo, ma ho riscontrato una pecca di cui ti voglio parlare.

Innanzitutto non è compreso un servizio di e-mail con il dominio: o meglio, è compreso, ma le mail inviate finivano spesso in Spam e quindi ho dovuto acquistare un pacchetto Office365 al fine di risolvere questo problema.

Punto positivo invece per l’assistenza clienti, in italiano, che mi ha seguito ed aiutato attentamente nella risoluzione del problema di cui ti ho appena parlato. Non mi è piaciuto, però, il fatto che ho dovuto spendere altri soldi per l’acquisto del pacchetto Office.

Relativamente alla velocità di caricamento del sito e alla qualità del servizio (avendo acquistato anche un hosting insieme al dominio) posso ritenermi assolutamente soddisfatto. I prezzi partono da 0,99 euro per un .it e 4,99 euro per un .com

4. Acquistare un dominio su 1&1

comprare dominio web

1&1 è l’azienda che offre i .it ai prezzi più economici del mercato, anche nei rinnovi successivi al primo anno. Potrai infatti acquistare un dominio .it ad 1 euro e rinnovarlo a 10 euro all’anno.

Oltre ai servizi di hosting, 1&1 offre anche una piattaforma per creare e gestire i siti web e ti mette a diposizione un consulente personale che ti assisterà ogniqualvolta ne avrai bisogno. Anche l’assistenza clienti è un punto a favore di 1&1, in quanto è disponibile 24/7 in lingua italiana.

Infine, nel caso in cui non dovessi rimanere soddisfatto dell’acquisto effettuato, avrai la possibilità di usufruire del diritto di rimborso grazie alla clausola “Soddisfatti o Rimborsati” valida per un periodo massimo di 30 giorni.

Anche i domini .com hanno un prezzo di registrazione pari ad 1 euro ed un costo di rinnovo pari a 10 euro all’anno.

5. Netsons

acquistare dominio internet

Netsons è un’azienda tutta italiana. La considero, per prestazioni e prezzi, una delle poche capace di fare degna concorrenza ai colossi statunitensi.

Sono stato cliente Netsons in passato e devo dire che mi sono trovato molto bene, sia sotto il profilo della qualità del servizio, sia sotto quello dell’assistenza clienti, in lingua italiana e rapida nel rispondere alle mie richieste.

Due aspetti che ho apprezzato molto sono stati la possibilità di registrare indirizzi mail illimitati con un dominio e la facilità con cui è possibile effettuare redirect, attraverso il pannello di controllo.

Comprare un dominio .it su Netsons costa 6,90 euro, mentre un .com ha un prezzo pari a 11,40 euro.

6. VHosting

acquistare dominio web

Anche VHosting è un’azienda italiana di buon livello per quanto riguarda la registrazione di nomi a dominio e di spazi hosting, sui quali ospitare il tuo blog.

VHosting ti permette di avere un dominio gratuito se acquisti un hosting, al prezzi di 26 euro all’anno. In alternativa hai la possiblità di acquistare solamente un .it a 7 euro o un .com a 10 euro.

Tra i principali punti di forza di VHosting ci sono sicuramente i prezzi bassi e l’assistenza clienti totalmente in italiano.

Ti ringrazio per essere arrivato fino alla fine dell’articolo. Per altri contenuti su questo argomento, ti invito a visitare la categoria Blogging del nostro blog Carica Vincente.

[Totale: 0 Media: 0]
Lorenzo
Lorenzo
Ciao! Mi chiamo Lorenzo e sono co-fondatore di Carica Vincente. Nella vita mi occupo di web marketing e sviluppo di carriera, e mi appassionano l'economia ed il business a 360 gradi. Sono autore dell'e-book Instagram Business Pro. Se vuoi una consulenza privata con me relativa a carriera, Instagram o business online, puoi prenotarla su questa pagina

Leggi anche:

Lascia un commento