3 consigli per sviluppare un atteggiamento mentale positivo e vincente

/ /
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin

Come sviluppare un atteggiamento mentale positivo? In quali aree lavorare per avere la giusta mentalità, che ti permetterà di essere una persona vincente?

Se fai fatica a mantenere il corretto atteggiamento mentale e ti rendi conto di necessitare di maggiore stabilità emozionalmente parlando, questo è di certo l’articolo che fa al caso tuo.

Pensa a tutte le volte che stavi andando bene in qualsiasi area della tua vita, oppure nel percorso verso la realizzazione di un certo obiettivo. Ma poi è accaduto qualcosa che ha cambiato le carte in tavola, un problema, un ostacolo che ti ha bloccato oppure una persona con cui hai avuto una discussione accesa.

Tutto ciò ti ha cambiato, specialmente dentro, portandoti in una spirale di negatività… So anche io come ci si senta in queste situazioni, vorresti ritornare alla serenità di un tempo ma non sai proprio da dove cominciare…

Dopo un po’ di tempo ti rendi conto che hai avuto anche tu colpa in ciò che è accaduto. Questo è già un grande passo in avanti per interiorizzare il problema. Si tratta ora di ripartire, ed è di vitale importanza recuperare l’ottimismo.

Avere un atteggiamento mentale positivo, infatti, è fondamentale per raggiungere il successo nella vita: ti permette di non abbatterti quando si presentano i problemi nella strada verso i tuoi obiettivi, mantenendo la fiducia in te stesso e nelle tue potenzialità.

La positività è uno degli ingredienti necessari per un atteggiamento mentale vincente. Cominciamo la trattazione dall’argomento spendendo qualche parola in più sulle caratteristiche di una mentalità positiva.

I 6 tratti distintivi di un atteggiamento mentale positivo

Di seguito troverai descritte le caratteristiche peculiari di coloro che hanno un atteggiamento mentale positivo. Perciò, se vuoi davvero cambiare mentalità, è necessario che con il tempo facciano parte anche della tua vita.

Prima di parlare effettivamente di come cambiare atteggiamento mentale, ti fornirò un breve approfondimento di ciò che ciascuna di queste significhi.

Ottimismo

L’ottimismo è un’attitudine mentale che si riflette nel pensiero, o nella speranza, che il risultato di una certa azione sia positivo, favorevole e desiderabile. L’ottimista vede il bicchiere mezzo pieno, mentre il pessimista quello mezzo vuoto.

Ma essere ottimisti non vuol dire ignorare i propri problemi, negando il fatto che ci siano delle avversità lungo il percorso. Significa piuttosto che, una volta che si presenta la sfida, questa verrà affrontata a testa alta, con la credenza di effettivamente riuscire a superarla.

Accettazione

A volte, lungo il tuo percorso verso il successo, nonostante tutti i tuoi sforzi, ti capiterà di fallire. Ciò fa parte del processo e per questo è inevitabile.

Coloro che hanno un atteggiamento mentale positivo riescono ad accettare la situazione in cui si trovano, evitando di autocondannarsi per quello che è accaduto. Imparano dai loro errori e sono in grado di guardare il problema in prospettiva, evitando di tirare in ballo delle emozioni negative.

Resilienza

Forse la più evidente delle caratteristiche di un atteggiamento mentale positivo è proprio la resilienza, che è la capacità di riprendersi dai momenti difficili e di ripartire all’azione, evitando di entrare in una spirale nagativa.

In altre parole, è l’abilità di incassare i colpi che ti dà la vita e di riuscire a rialzarsi. Le persone resilienti interpretano le difficoltà come occasioni per sfidare i loro limiti e danno il massimo di sé per raggiungere i loro obiettivi.

Gratitudine

Non meno importante è la gratitudine. Le persone positive concentrano i loro pensieri su ciò che c’è di bello nella loro vita, invece di pensare alle cose che ancora non ne fanno parte.

Si tratta in tal senso di una pratica abitudinaria, in cui ogni giorno queste persone raccontano a sé stesse ciò che c’è di grande nella loro esistenza, tutti i grandi obiettivi che hanno raggiunto in passato e le splendide persone che fanno già parte della loro vita.

Consapevolezza

Avere un atteggiamento mentale positivo significa anche vivere consapevolmente. Ora, sulla consapevolezza ci si potrebbe scrivere un libro intero; in questa sede cercherò di dartene un breve accenno.

Molto spesso ci sono delle persone che trascorrono la loro esistenza con il pilota automatico, fanno le cose perché devono farle e non sono veramente consci di quello che sta accadendo nella loro vita. Può succedere che i loro pensieri siano sempre diretti al passato o al futuro, perciò non pongono attenzione alle azioni che fanno nel momento attuale.

Essere consapevoli significa invece essere concentrati sul momento presente, apprezzare ogni singolo attimo della propria vita in quanto tale e comprendere fino in fondo quello che sta accadendo intorno a sé.

Integrità

L’ultimo tratto distintivo di un atteggiamento mentale positivo è l’integrità. Si tratta di una qualità molto importante anche per l’autostima. L’integrità consiste nell’avere dei principi morali, contro i quali non si va per nessuna ragione al mondo.

Se vuoi, significa anche praticare l’autoassertività: affermare sé stessi ed i propri principi, a discapito delle convinzioni e/o delle costrizioni esterne.

3 consigli su come cambiare atteggiamento mentale

Bene, ora che ti ho parlato delle 6 caratteristiche peculiari di un atteggiamento mentale positivo, ti darò qui sotto 3 suggerimenti, che ti permetterano di cambiare mentalità, favorendo la positività nella tua vita.

Trascorri il tempo con le persone giuste

Il primo consiglio che mi sento di darti riguarda le tue relazioni, sia di amicizia sia amorose, sia relative alla famiglia.

Scegli bene le persone con cui trascorrere il tuo tempo. Ci sono delle relazioni positive, che ti trasmettono energia e voglia di fare, e relazioni tossiche, che ti contagiano con la loro negatività e le cattive emozioni, buttandoti giù.

Tu sei la media delle cinque persone che frequenti di più – Jim Rohn

Ciò non è importante solo per il tuo atteggiamento mentale. Circondarsi di persone determinate ti può aiutare ad avere la grinta necessaria a raggiungere i tuoi obiettivi e in tal senso avere un mentore è fondamentale.

Cura il dialogo con te stesso

Un altro punto su cui devi assolutamente lavorare per acquisire un atteggiamento mentale positivo è il dialogo con te stesso. Infatti, è naturale che quello che succede all’interno della tua mente abbia un grande impatto su di te.

Cosa intendo per dialogo con te stesso?

Mi riferisco a quella vocina interiore che ti sussurra di continuo e va di conseguenza ad impattare sul tuo stato d’animo. Se i pensieri derivanti sono in maggior parte positivi, allora lo sarà anche il tuo atteggiamento; viceversa, la presenza costante di una critica interiore ti trasmette delle cattive emozioni ed una negatività di fondo.

Vediamo allora come puoi cambiare atteggiamento, analizzando quello che succede dentro di te:

  1. Ascolta quello che dici a te stesso: renditi conto di quello che la tua voce interiore sta dicendo. Si tratta di discorsi positivi o negativi? Prendi appunti ogni giorno su quello che ti capita di pensare;
  2. Metti alla prova il tuo dialogo interiore: c’è qualche motivo che giustifichi i tuoi pensieri? Cosa diresti ad un amico se fosse in una posizione simile? Potresti fare qualcosa per modificarla senza sentirti in una brutta maniera?
  3. Cambia il modo in cui parli a te stesso: fai una lista delle cosa positive che ti riguardano. Invece di dire: “Non sarò mai capace di fare questo”. Prova: “C’è qualcosa che posso fare per risolvere questa situazione?”

In tal senso ci sono tutta una serie di abitudini positive che puoi praticare per stare meglio con te stesso. Eccone alcuni esempi:

  • Meditazione
  • Gratitudine
  • Visualizzazione

Sono sicuro che, attraverso la pratica regolare di queste ed altre attività, riuscirai a cambiare il dialogo con te stesso, sviluppando un atteggiamento mentale più positivo.

Scegli l’ambiente più appropriato

Anche l’ambiente in cui vivi influenza certamente il tuo modo di pensare ed il tuo atteggiamento.

Primo elemento da considerare è la città in cui vivi. Ora, spesso è difficile distinguere la componente relazionale da quella ambientale: Se dovessi valutare infatti il posto in vivi, considereresti vari fattori, e uno è sicuramente gli amici e le persone che frequenti regolarmente.

Ma, a prescindere da questo elemento di cui ti ho parlato, anche l’ambiente in sé ha una diretta influenza. Ad esempio, vivere in una città grigia, in cui spesso il meteo non è dei migliori, ti può trasmettere delle emozioni negative. Non a caso, di frequente, si sente parlare di meteropatia.

Un discorso a parte va fatto anche per i luoghi chiusi in cui trascorri la maggior parte del tempo, come la tua casa o il posto in cui lavori. In tal senso, è bene che gli ambienti in cui vivi siano luminosi, puliti ed ordinati, in modo tale da trasmetterti un senso di calma e di serenità.

Bene, con questo abbiamo terminato la carellata di consigli per avere un atteggiamento mentale positivo. Comincia ad applicare gli insegnamenti contenuti in questo articolo e vedrai che con il tempo scaccerai anche tu la negatività della tua vita.

Per altri contenuti in tema, inoltre, ti rimando alla categoria Crescita Personale del nostro blog Carica Vincente.

3 consigli per sviluppare un atteggiamento mentale positivo e vincente
voto 5 (su 3 totali)

Articoli correlati

Lascia un commento