Bot Instagram: i migliori 7 del 2018 per aumentare follower, like e commenti

Facebook
WhatsApp
LinkedIn
Google+

Automatizzazione = Bot Instagram

Nel 2018, avere un profilo con tanti follower, ben curato nei contenuti e proattivo è assolutamente fondamentale, sia che tu voglia avviare e far crescere il tuo primo business online, sia nel caso ti occupi di marketing e comunicazione per un’azienda.

In entrambi questi casi, utilizzare un bot Instagram per automatizzare attività come seguire altri profili, mettere like e commentare i contenuti dei profili in target con la tua nicchia di mercato, ed inviare direct message è diventata un’esigenza necessaria per garantire una crescita costante del proprio account.

In questa guida, che aggiorno costantemente, troverai i migliori software in circolazione sul web per aumentare i tuoi follower, fare auto like o tutte quelle attività che possono essere svolte da un robot, anziché da un essere umano.

Prima farò una breve premessa sulle ragioni per le quali utilizzare un bot, poi passerò alla recensione dei servizi. Qui di seguito ti lascio con una panoramica immediata sui 7 migliori bot Instagram.

BOT

CARATTERISTICHE

VOTO

VAI AL SITO

  • software da scaricare
  • bot più completo di tutti per funzioni e assistenza
  • abbonamento semestrale (prezzo 8.33$ al mese)
  • crescita da 80 a 300 followers al giorno
  • 2 pdf gratuiti sull’Instagram Marketing
  • abbonamento mensile (prezzo 4€ al giorno)
  • utilizzabile per un numero illimitato di account 
  • 3 giorni di prova gratuita
  • abbonamento mensile (prezzo 12$ al mese)
  • 1 account per abbonamento
  • 3 giorni di prova gratuita
  • abbonamento mensile (prezzo 12€ al mese)
  • comodo anche da mobile
  • 3 giorni di prova gratuita
  • abbonamento mensile (prezzo 9.99$ al mese)
  • 3 giorni di prova gratuita
  • abbonamento mensile (prezzo 15$ al mese)
  • assistenza in italiano
  • 3 giorni di prova gratuita
  • abbonamento mensile (prezzo 3,99$ al mese)

Bot per Instagram: sì o no?

In giro se ne leggono, e sentono, veramente di tutti i colori: automatizzazione sì o no?

Ci sono delle motivazioni valide per entrambe le categorie di pensiero, sia per coloro che usano regolarmente i bot e non ne farebbero a meno neanche se diventassero improvvisamente illegali e coloro che invece fanno tutto a mano, investono ore ed ore del proprio tempo a far crescere il proprio profilo, e che sono totalmente contrari all’introduzione dell’automazione su Instagram.

Vediamo, allora, quali sono le motivazioni principali dell’una e dell’altra scuola di pensiero.

Sì al bot: 5 ragioni

Utilizzare un bot è bene, per almeno 5 ragioni:

1. automatizzare compiti ripetitivi: ti assicuro che seguire persone, cercare gli hashtag della propria nicchia di interesse, mettere like e commenti ai contenuti, inviare DM…sono compiti assolutamente noiosi perché implicano la ripetizione della stessa azione per migliaia di volte. Impossibile non stancarsi e decidere, prima o poi, di mandare tutto al diavolo!

2. lavorare sul business: se vuoi fare business e diventare un imprenditore digitale, non dovresti lavorare tutto il giorno nel business (ovvero eseguendo mansioni strettamente operative), ma dovresti invece elaborare strategie, stringere partnerhip, fare networking…insomma tutte quelle che attività di tipo direttivo e strategico a cui un imprenditore deve pensare per aumentare i profitti. Ovvero, lavorare sul business 😉

3. risparmiare tempo in azienda: a meno che tu non ricopra il ruolo di “Instagram growth manager” (che credo proprio non esista sulla faccia della Terra), avrai tante altre mansioni da svolgere, all’interno dell’azienda per la quale lavori. Ecco perché, se ricopri la posizione di social media manager oppure di digital marketing manager, sarà piuttosto probabile che tu abbia da svolgere decine di altre attività, oltre che aumentare i follower del brand aziendale…di conseguenza, automatizzare is “the correct way

4. guadagnare con l’affiliate marketing: conosco persone che possiedono centinaia (esatto, centinaia) di account in un enorme quantità di nicchie di mercato, il cui obiettivo è solamente quello di monetizzare velocemente. Niente personal branding, niente crescita sostenibile. Questi marketer spesso utilizzano pratiche al limite della regole consentite, e quando Instagram decide di chiudere uno dei loro account, ciò che fanno loro è…aprirne un altro 🙂

5. diventare influencer: se il tuo obiettivo è quello di diventare famoso su Instagram, utilizzare un bot può aumentare notevolmente il tuo tasso di crescita e consentirti di attirare le attenzioni di agenzie di influencer marketing e brand, che sono pronte a pagare somme di denaro anche molto elevate, per farti fotografare o fare video insieme ai loro prodotti e servizi.

No al bot: perché?

Coloro che si dichiarano contrari all’utilizzo dei bot, invece, lo fanno principalmente per un motivo: il bot manca di interazioni caratterizzate da calore umano e tende a gonfiare i numeri di un account, che non hanno un engagement commisurato alla quantità effettiva dei follower.

È una considerazione assolutamente intelligente..tuttavia ci tengo a chiarire perché non mi trova totalmente d’accordo. Può essere vero che i commenti lasciati dai bot siano riconoscibili, in quanto caratterizzati da parole come “Nice“, “Ok“, “Good“…tuttavia è altrettanto vero che è sufficiente evitare di programmare in un modo così basico il proprio bot ed evitare di delegargli azioni come i commenti random.

Senza dubbio i commenti creano un engagement superiore rispetto ad un semplice like, ma è altrettanto vero che i commenti dovrebbero essere lasciati con l’obiettivo di stringere poi delle vere relazioni.

Per questo motivo, il mio parere è quello di evitare la funzione di “commenti automatici”. Se scrivi a qualcuno, fallo perché desideri creare una vera relazione, e quindi dedica qualche minuto del tuo tempo ad elaborare dei commenti reali ed intelligenti.

Sull’altra obiezione, quella relativa agli account gonfiati, mi sento di affermare che è assolutamente naturale non avere un engagement commisurato ai follower, se non hai una strategia editoriale di pubblicazione di contenuti.

Se, però, elabori un calendario editoriale, con contenuti di qualità, interessanti e di valore per i tuoi follower, allora vedrai che i like, i commenti e i repost ricevuti saranno commisurati alla quantità di seguaci del tuo account.

Ti suggerisco di lavorare, in primis, sempre su contenuti top, e poi di integrarli con tecniche di crescita dell’account, contest e con l’utilizzo di Instagram bot. In questo modo, non lascerai nessun fronte scoperto e raggiungerai risultati eccezionali, e allo stesso tempo credibili per chi visita il tuo account.

Recensioni

È arrivato il momento di spostarci sul lato tecnico e di scoprire quali sono i migliori bot Instagram in circolazione sul web.

Una breve premessa: presta attenzione all’utilizzo dei bot.

Cosa significa?

Che non devi esagerare. Un bot dovrebbe simulare, nel modo più vicino alla realtà, il comportamento di un essere umano. Ciò significa che nessun essere umano sarebbe capace di seguire 100 account al minuto, lasciare 50 like, scrivere 20 commenti, inviare 70 direct message.

Chiaro il concetto?

L’algoritmo di Instagram riesce a riconoscere perfettamente un comportamento totalmente innaturale da un comportamento umano. E ti assicuro che, se utilizzi in modo sprocedato il bot, ti beccherai quasi sicuramente un blocco temporaneo.

Blocco temporaneo significa che non potrai utilizzare in alcun modo il tuo profilo per qualche giorno, ed una volta “scontata la pena”, sarai oggetto di attenzioni particolari, per assicurare che tu non ripeta questo comportamento scorretto.

Se perseveri nell’utilizzare in modo esagerato il bot, è molto probabile che il tuo account verrà chiuso. Quindi agisci con razionalità, strategizzando le azioni che dovrà effettuare il tuo assistente digitale.

1. Followadder

followadder

Followadder è un software da scaricare sul proprio PC e da settare manualmente per tutte quelle funzioni che vanno dall’auto like, all’auto followers, sino allo scheduling e alla ricerca degli hashtag.

Te lo consiglio soprattutto se hai già avuto altre esperienze con i bot Instagram oppure se sei un minimo skillato nell’utilizzo di software per PC. Se invece sei alle prime armi, ti suggerisco di visitare la sezione Support, dove troverai sia delle guide per iscritto, sia dei video tutorial che ti insegneranno ad imparare ad usare efficacemente Followadder.

Relativamente al prezzo, questo è un servizio ad abbonamento semestrale. In tutti pack sono disponibili la totalità delle funzioni. Ciò che cambia è la possibilità di gestire, ed utilizzare il bot, su più account. I prezzi partono da 8 dollari al mese per la gestione di un unico account fino ad un massimo di 70 dollari per 25 account.

2. Instagrow

instagrow auto like instagram

Instagrow è uno dei pochi bot Instagram in italiano che ho trovato. Il fatto di lavorare con un software in italiano ha i suoi grandi vantaggi, innanzitutto per il fatto che è calibrato sulle esigenze di un profilo italiano, con un target di pubblico prevalentemente italiano, come immagino sia te.

Il bello di questo servizio è che c’è un team di persone reali che si prende cura, in maniera puntuale, del tuo account e ne individua la nicchia in cui operi, in modo tale da aiutarti ad aumentare follower e likes perfettamente in linea con la nicchia di mercato in cui operi.

Questa è un’ottima cosa, visto che per creare engagement è necessario condividere i propri contenuti con persone potenzialmente interessate, ed evitare una crescita del profilo a casaccio.

Instagrow ti permette di scegliere tra due pacchetti: uno settimanale, al prezzo di 6 euro al giorno, e l’altro mensile, per 4 euro al giorno, che ti consente anche di optare per la possibilità di scegliere solamente tra follower italiani.

Estremamente utile, sopratutto se ti occupi di target in lingua italiana.

3. Boostfly

boostfly bot instagram

Boostfly è un progetto italianissimo ed internazionale allo stesso tempo. Nel senso che è stato fondato da un ragazzo italiano che vive a Londra ed ha già un target di respiro internazionale (inglese e russo le lingue disponibili).

Boostfly punta su un iper-specializzazione del servizio in 4 mansioni:

  1. Auto follow
  2. Auto like
  3. Auto comment
  4. Auto unfollow

Oltre a questo, ci sono una enorme quantità di filtri e funzioni specifiche, che rendono possibili centinaia di combinazioni diverse con l’obiettivo di creare dei target molto precisi. D’altronde, lo scopo principale dei bot Instagram è quello di fornirti soluzioni pratiche ed efficacI per creare un pubblico di follower che sia interessato genuinamente alle tematiche trattate dal tuo account.

Il prezzo è pari a 12 dollari al mese per ogni mansione: non basso, ma senza dubbio “giusto” per ciò che il servizio offre. La cosa migliore da fare, come al solito, è provare a vedere se è in linea con le tue esigenze: la prova gratuita è di 3 giorni.

4. Instalex

instalex bot instagram

Instalex è una vera e propria bomba. Ha una quantità di opzioni sulle funzionalità di auto like e auto follower tale da permetterti di replicare, in maniera molto precisa, le azioni che un essere umano metterebbe in pratica, se dovesse far crescere manualmente un profilo.

Pensa che c’è addirittura la possibilità di impostare una funzione “Night Pause“, che interrompre i flussi di attività in concomitanza delle ore notturne, quando appunto in teoria una persona dovrebbe dormire. Altra funzionalità che mi ha impressionato è quella relativa alla possibilità di selezionare un’età media del target ideale per i tuoi contenuti.

Prova gratuita per 3 giorni, e poi possibilità di scegliere pacchetti mensili, a partire da 13 dollari.

5. Instazood

instazood migliori bot instagram

Instazood è specializzato su follow, like, commenti ed unfollow. È piuttosto comodo da utilizzare anche tramite smartphone, in quanto ha un’interfaccia grafica ottimizzata per ogni tipo di device. Si tratta di un vantaggio importante, rispetto agli altri, perché non sempre si ha la possibilità di avere con sé il PC.

Pensa, ad esempio, ad un travel blogger che è continuamente in giro per il mondo. Difficilmente potrà portare il PC sui mezzi pubblici o in qualche luogo naturalistico…mentre lo smartphone è comodo da usare ovunque.

Dopo i classici 3 giorni di free trial, potrai decidere di acquistare pacchetti da 9,99 dollari al mese, e di effettuare degli upgrade, in base alle tue esigenze e alle tue strategie di crescita dell’account.

6. BigBangram

bigbangram migliori bot instagram

Bigbangram evidenzia subito, in home page, come sia particolarmente focalizzato sulla fase di engagement. Si tratta di un bot Instagram perfetto da utilizzare se viene dedicato ad auto like, commenti ed invio di direct message.

Mi sentirei, quindi, di consigliarlo a coloro che vendono prodotti e servizi sul web e che hanno una strategia di vendita aggressiva, che prevede l’invio di centinaia di messaggi, con l’obiettivo di convertire in acquisti diretti, in iscrizioni al proprio funnel di mail o in appuntamenti telefonici o dal vivo.

Pure in questo caso ci sono 3 giorni di prova gratuita, utili a verificare se questo Instagram bot si allinea alle tue esigenze, che potrai convertire in abbonamenti mensili a partire da 9 dollari, fino ad un massimo di 55, se desideri avere anche un servizio di social media management.

7. pSocial

psocial bot instagram

pSocial è, tra i bot Instagram che ho provato, quello in assoluto più semplice da utilizzare.

Estremamente intuitivo da settare, e con un’interfaccia grafica in italiano, ha a disposizione le seguenti automatizzazioni:

  1. Auto Follow
  2. Auto Unfollow
  3. Auto Repost
  4. Auto Direct Message
  5. Auto Like
  6. Auto Comment

Oltre a questo, c’è una comodissima funzione di pubblicazione e programmazione post, che ti permette di condividere i contenuti direttamente dal tuo pc, senza dover utilizzare l’app di Instagram.

Non è finita qui. In pSocial ho trovato guide pratiche per imparare ad utilizzare il bot e un forum, nel quale è possibile confrontarsi con altri utenti per risolvere eventuali problemi o condividere tecniche e strategie di crescita e monetizzazione del proprio profilo.

Prova gratuita di 3 giorni e prezzi che partono da 4 dollari al mese fino a 19,99 (in base alle funzioni utilizzate).

Blocco temporaneo Instagram

Utilizzando questi software, è possibile che tu vada incontro ad un blocco temporaneo. Si tratta di una schermata come questa:

blocco temporaneo instagram

Questi blocchi sono iniziati a comparire sempre più spesso su Instagram, dal momento che sempre più persone eseguono azioni che piacciono poco all’algoritmo del social network. Il blocco potrebbe riguardare l’abuso di like, commenti o direct message.

Se fai marketing in modo costante e aggressivo, è probabile che vedrai comparire molto spesso questo avviso. Non farti prendere dal panico.

Non si tratta di nulla di grave ed, di seguito, troverai alcune soluzioni che puoi adottare per evitare che questo spiacevole inconveniente si ripeta, fino a portarti al ban dell’account (che è esattamente ciò che vuoi evitare).

Le cause

Alcune delle cause più frequenti che possono portare il tuo account a subire un blocco temporaneo sono:

  • eccessiva quantità di azioni quando un account è appena nato
  • hai fatto troppi follow e unfollow nel giro di pochi minuti o ore
  • hai utilizzato App per aumentare i like nelle foto
  • hai utilizzato App per ottenere più follower o seguire automaticamente altri account
  • hai usato lo stesso commento troppe volte
  • metti un numero esagerato di like ad un’elevata quantità di contenuti
  • hai pubblicato un numero di contenuti eccessivo in poco tempo
  • hai subito molte segnalazioni da altri utenti per i tuoi contenuti

I rimedi

Ecco, di seguito, alcuni possibili rimedi per rimuovere il blocco temporaneo dal tuo account:

  1. Passa alla connessione dello smartphone: potrebbe essere che sia stato bloccato il tuo indirizzo IP e non il tuo account. Per scoprirlo prova a connetterti con la rete del tuo smartphone, piuttosto che utilizzare la Wi-Fi
  2. Interrompi tutte le attività per 24-48 ore: prova a dare un po’ di tregua al tuo account e smetti di utilizzare ogni bot per circa 48 ore. Di solito funziona 😉
  3. Collega l’account ad altri social: visto che sei stato etichettato come spammer, prova a connettere altri social o accessi ad app al tuo account. Questo dimostra che sei una persona reale e non un robot
  4. Disinstalla le App: uno dei principali motivi del blocco temporaneo può essre rappresentato dall’utilizzo di app per aumentare follower e like. Se hai installato queste app, fai logout ed eliminale dal tuo smartphone
  5. Effettua una segnalazione: se pensi di non aver fatto nulla di sbagliato, potresti segnalare ad Instagram che sta commettendo un errore e chiedergli di sbloccarti subito l’account. Per farlo recati in “Impostazioni” e poi su “Assistenza”, segnalando il tuo problema specifico

segnala un problema instagram

Come ultimo suggerimento, se i tuoi obiettivi sono:

  • far crescere velocemente il tuo account
  • costruire una presenza rilevante su Instagram
  • guadagnare denaro con il tuo profilo

ti suggerisco il miglior corso in circolazione su questo argomento: Instagram On Fire

Si tratta di un corso realizzato da Dario Vignali e Stefano Mongardi: i maggiori esperti italiani sulle strategie di crescita e monetizzazione di account Instagram.

A mio avviso è la risorsa più avanzata in Italia sull’argomento e ti consentirà di sfruttare tutte le opportunità legate ad una presenza professionale su Instagram. Sono sempre di più le persone che guadagnano grazie ad Instagram e sempre di più le aziende che cercano collaborazioni con micro-influencers.

Scaricando il report gratuito di Instagram On Fire avrai le prime strategie da utilizzare per muoverti in questa direzione e il link di accesso ad una community di persone che stanno già guadagnando migliaia di euro con Instagram.

Se hai trovato utile questo articolo, ti chiedo di dargli una valutazione di 5 stelle, e di seguire Carica Vincente sul blog, ma anche su Facebook e su Instagram.

Bot Instagram: i migliori 7 del 2018 per aumentare follower, like e commenti
voto 5 (su 11 totali)

Ciao! Mi chiamo Lorenzo e sono co-fondatore di Carica Vincente. Nella vita mi occupo di web marketing e sviluppo di carriera, e mi appassionano l’economia ed il business a 360 gradi. Se vuoi una consulenza, sentiti libero/a di inviarmi una mail o scrivimi su LinkedIn 😉

Articoli correlati

Lascia un commento