Come capire che lavoro fare nella vita: un metodo infallibile

come capire che lavoro fare
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Come capire che lavoro fare nella vita è una domanda che, prima o poi, tutti siamo costretti a porci lungo il corso della nostra esistenza.

Ce lo chiediamo alle superiori, prima di scegliere la facoltà universitaria a cui iscriverci, dato che vorremo intraprendere sin da subito un percorso chiaro e lineare verso la realizzazione professionale.

Poi ce lo chiediamo quando stiamo per finire l’università, e ci rendiamo conto che le nozioni apprese sono tante, ma la conoscenza del mercato del lavoro, e la chiarezza sul nostro futuro sono ancora cose lontane.

Ce lo chiediamo quando siamo disoccupati, e dobbiamo decidere verso quali direzioni veicolare la nostra ricerca e i nostri sforzi.

Per finire, purtroppo, ce lo chiediamo molto spesso anche quando un lavoro ce lo abbiamo già, ma siamo pienamente consapevoli che quell’impiego non fa per noi, e che là fuori ci deve essere per forza qualcosa di più adatto alle nostre capacità, alle nostre inclinazioni naturali, e alla nostra ambizione.

Ci alziamo presto, ci rechiamo in ufficio stanchi e poco motivati e non vediamo l’ora che arrivino le 6 del pomeriggio. Lavorare buttando sempre un occhio a quel maledetto orologio che scorre lentissimo può diventare un vero e proprio incubo, soprattutto se per settimane, mesi ed anni continuiamo a fare qualcosa che non ci piace.

non sapere che lavoro fare

Capire che lavoro fare nella vita diventa allora qualcosa di fondamentale per la nostra felicità, se non vogliamo passare tutta le nostre giornate tra la depressione e la stanchezza di un lavoro opprimente e noioso.

In questo articolo ti spiegherò come capire che lavoro fare grazie ad un metodo efficace che ho usato anche con me stesso, e che mi ha aiutato ad uscire da un limbo di indecisione in cui ero rimasto intrappolato troppo a lungo.

Oggi per fortuna mi reco in ufficio con il sorriso sulle labbra, ed ottengo ogni giorno grandi soddisfazioni professionali. E’ quello che auguro anche a te, e spero che questo mio articolo possa aiutarti a muovere il primo passo in questa direzione.

Se poi vorrai approfondire l’argomento ti invito a leggere la recensione dei 6 migliori libri per capire che lavoro si vuole fare. La trovi qui.

Come capire che lavoro fare: test

Innanzitutto voglio presentarti un test per capire che lavoro fare. Non si tratta di una soluzione definitiva, che ti fornisce una risposta infallibile, ma è comunque uno strumento che puoi affiancare al metodo che troverai nel prossimo paragrafo.

Il Test Myers Briggs, che puoi effettuare gratuitamente a questo link, ha lo scopo di identificare il tuo tipo di personalità e proporti conseguentemente una serie di idee di carriera in linea con il tuo profilo psicologico.

Ne parlo in modo più approfondito in questo articolo. Se ti interessa l’argomento, ti invito a leggerlo!

Come capire che lavoro fare: il mio metodo in 3 step

Ma ora veniamo al dunque, e vediamo insieme il metodo che ho usato per capire che lavoro fare…

Ho lavorato per un paio di anni come commerciale in grandi aziende del settore bancario ed informatico prima di fermarmi:

Non ne posso più, un altro giorno così e impazzirò!

E’ più o meno quello che ho detto nella mia testa e urlato in faccia ai miei genitori, quando ho deciso di mollare il mio lavoro.

Ero totalmente insoddisfatto delle mie giornate lavorative e di conseguenza… della mia vita!

Sì, perché ti sarai sicuramente accorto/a che quando passiamo una brutta giornata al lavoro, o odiamo il lavoro che facciamo, il 99% delle volte torniamo a casa tristi, arrabbiati e con zero voglia di fare qualcosa.

L’unica cosa che desideriamo fare è sfogare la nostra frustrazione e, quasi sempre, a fare i conti con il nostro malcontento sono i nostri familiari o il nostro partner… con la conseguenza che i rapporti si deteriorano, fino a consumarsi, a distruggersi.

Come ho fatto a capire qual era la strada giusta da prendere?

Ho utilizzato un metodo piuttosto semplice, suddiviso in 3 step. Continua a leggere e scoprirai di cosa si tratta 😉

come capire che lavoro fare nella vita

1. Identifica le tue passioni

Il primo step consiste nell’identificare quali sono le tue passioni.

Capire cosa ci piace fare è propedeutico a tutto ciò che verrà dopo perché è praticamente impossibile sopportare per lungo tempo qualcosa che detestiamo o che ci provoca noia.

Ad esempio, io mi sono reso conto che amavo il web marketing.

Come ho fatto?

Non è stato complicato. Tra le altre cose sono anche un musicista e uno dei modi più efficaci per promuovere la musica della mia band è quello di utilizzare Facebook per far conoscere al potenziale pubblico le mie canzoni.

Iniziando a prendere confidenza con le campagne pubblicitarie di Facebook, mi sono reso conto che era un mondo che mi affascinava tantissimo. Così ho iniziato a leggere libri, consultare blog, frequentare corsi e oggi il mio lavoro è proprio quello di aiutare le aziende a trovare clienti sul web.

Se anche tu sei consapevole di quelle che sono le tue passioni ed i tuoi interessi, puoi passare al prossimo step. Se invece ancora hai dei dubbi su cosa fare nella vita e vuoi scoprire come trovare la tua passione, ti invito a leggere questo articolo.

Per approfondire, ti invito anche a guardare questo video della coach Marcella Di Martino, che spiega come imparare a scoprire i tuoi talenti naturali e usarli come una leva per prendere le decisioni giuste, compiere la tua personale missione nella vita, e avere più successo e soddisfazione a 360 gradi.

cosa voglio fare nella vita

2. Verifica quali opportunità lavorative esistono

Al giorno d’oggi siamo davvero fortunati: grazie ad internet e al mercato globale la maggior parte delle nostre passioni, dei nostri interessi e dei nostri hobby risultano monetizzabili.

Mi avessero detto, negli anni ’90, che se fossi diventato un fenomeno dei videogiochi, oggi sarei ricco, probabilmente non avrei smesso neanche per un secondo di dedicarmi a questo tipo di attività.

Questo per dirti che anche le attività più impensabili, se svolte in modo professionale, e se si è in grado tramite le stesse di portare valore alle altre persone, possono trasformarsi nel nostro lavoro.

In ogni caso, per evitare brutte sorprese, ti consiglio di effettuare una ricerca ed informarti bene sull’esistenza di altre persone che stanno guadagnando nello stesso modo in cui anche tu vorresti guadagnare, e sulle strategie che utilizzano per farlo.

Da qui le strade che potresti prendere sono molteplici…

che lavoro fare

Se i tuoi interessi si identificano nei settori tradizionali, la soluzione per te è quella di cercare su Linkedin una posizione in linea con le tue inclinazioni.

Nel caso in cui invece la tua passione sia qualcosa di più particolare o creativo, un’ottima soluzione è quella di mettersi in proprio, aprire una partita IVA e iniziare a trovare clienti da servire. Ti suggerisco di utilizzare Fiverr, che è un portale che ha la funzione di mettere in contatto freelance e acquirenti interessati ai servizi offerti sulla piattaforma.

Per finire potresti optare per l’apertura del tuo blog, o del tuo canale YouTube, con l’obiettivo di creare una community di persone interessate allo stesso argomento che ti appassiona, e posizionandoti come leader di tale community.

3. Studia e preparati per il lavoro dei tuoi sogni

L’ultimo step del metodo “Come capire che lavoro fare” è, senza dubbio, la parte più dura.

Per riuscire ad ottenere il lavoro dei tuoi sogni, devi studiare e prepararti. Sarà molto difficile, infatti, trovare qualcuno disposto a pagarti o ad assumerti per la posizione lavorativa che desideri, se non hai nessuna competenza e capacità nella tua materia, ma soltanto passione.

Le aziende hanno necessità di trovare persone che siano capaci di tradurre in fatturato le ore che passi al lavoro e per essere in grado di garantire questo a chi ti assumerà, il modo migliore a tua disposizione è quello di studiare e mettere in pratica ogni giorno ciò che impari.

Ricorda che lo studio senza applicazione è totalmente inutile. E viceversa, fare pratica senza studiare ti farà commettere tanti errori che potresti evitare lungo il tuo cammino.

Dove iniziare a studiare?

Le 3 migliori piattaforme online su cui formarsi sono a mio avviso: Corsi.it, LifeLearning e Udemy. Tutte e tre offrono una vasta scelta di videocorsi di ottimo livello e a basso prezzo praticamente su qualunque settore che potrebbe interessarti.

Nella sezione “formazione” del mio blog, trovi inoltre recensioni specifiche dei migliori corsi su determinati argomenti, come ad esempio:

Si tratta di competenze fondamentali, che potrai spendere in quasi tutte le aziende in cui ti ritroverai a lavorare.

Se invece sei legato ad una formazione di tipo standard e preferisci partire dai libri, invece che dai videocorsi, su Amazon trovi migliaia di soluzioni per qualunque tipo di settore. Io stesso, ad esempio, ho iniziato così la mia carriera da freelance nel digital marketing: leggendo uno dei libri trovati qui.

Come ultimo suggerimento, non posso far altro che consigliarti di leggere il mio e-book Trovare Lavoro In Italia Oggi, che ti aiuterà enormemente a distinguerti dalla massa, trovare facilmente lavoro e sviluppare una carriera di grande successo nel 2019.

Scopri la giusta mentalità, i migliori strumenti e la candidatura perfetta per trovare facilmente un lavoro in Italia nel 2020

Siamo arrivati alla fine del nostro articolo su come capire che lavoro fare. Ti ringrazio per averlo letto fino in fondo, e ti auguro tutto il bene possibile per la tua carriera!

A presto.

Lorenzo
Lorenzo
Ciao! Mi chiamo Lorenzo e sono co-fondatore di Carica Vincente. Nella vita mi occupo di web marketing e sviluppo di carriera, e mi appassionano l'economia ed il business a 360 gradi. Sono autore dell'e-book Instagram Business Pro. Se vuoi una consulenza privata con me relativa a carriera, Instagram o business online, puoi prenotarla su questa pagina

Leggi anche:

Lascia un commento