Come cercare lavoro in Italia: la guida online più completa

Facebook
WhatsApp
LinkedIn
Google+

Come cercare lavoro in Italia, possibilmente in maniera efficace e veloce?

E’ una domanda assolutamente intelligente, perché cercare lavoro è un’attività molto dispendiosa, in termini di energie fisiche e nervose.

Sapere quali sono le tecniche e le strategie più efficaci è fondamentale per ridurre i tempi di ricerca, da una parte, e per aumentare le probabilità di essere assunti proprio per la posizione che si desidera.

Nonostante la demagogia imperante su televisione, giornali e social network (a partire dalla crisi fino alle vane promesse del mondo politico), trovare lavoro in Italia è ancora possibile. A patto che si agisca con consapevolezza e con una strategia ben chiara.

In questa guida troverai le tecniche relative a come cercare lavoro in Italia più efficaci che esistano.

Prima di iniziare, permettimi di suggerirti una risorsa gratuita di enorme valore 😉

Si tratta di un webinar preparato da Luca Mastella, uno dei massimi esperti in Italia nello sviluppo di carriera, che spiega quali sono le tecniche migliori per preparare il curriculum vitae, la lettera di presentazione ed il colloquio di lavoro, in modo tale da superare brillantemente le selezioni ed ottenere il lavoro dei tuoi sogni.

career accelerator

Il webinar lo trovi qui:

Come cercare lavoro

Prima di approfondire le varie tecniche legate a come cercare lavoro, è necessario adottare una strategia e porsi degli obiettivi.

Innanzitutto dovresti chiederti quali sono le motivazioni che ti conducono ad inviare il tuo curriculum vitae e la tua lettera di presentazione ad un’azienda. Cerca di rispondere a queste 5 domande, in modo sincero ed onesto:

  • In quale settore vorresti lavorare?
  • Qual è la mansione che ti piacerebbe svolgere durante la giornata lavorativa?
  • Quali sono le competenze che devi acquisire per puntare ad una determinata posizione?
  • Quali sono le competenze che già possiedi per ricoprire un certo incarico?
  • Che tipo di carriera vuoi fare?

Queste 5 domande sono molto importanti perché, ancora prima di pensare a come cercare lavoro, devi capire qual è il tipo di lavoro che devi cercare.

come cercare lavoro la strategia

Mi spiego meglio. Se oggi sei sicuro che un lavoro nell’area amministrativa di una grande impresa non è ciò che desideri per il tuo futuro, perché sei una persona creativa e ti piacerebbe lavorare nel marketing, è perfettamente inutile che cerchi di lavorare in un’altra area.

I motivi?

Ti demotiveresti in fretta, inizieresti a soffrire e la tua giornata lavorativa diverrebbe infinita.

Lo stipendio?

Un palliativo che dura pochi minuti, fidati 😉

Una volta ricevuto il bonifico sul conto corrente, rinizierai ad odiare il tuo lavoro, esattamente come facevi fino a pochi minuti prima.

I soldi servono per vivere, ma non si vive solo dopo le 18:00

Questo è ciò che mi piace ripetermi, ogni volta che mi trovo a ricoprire un incarico che non mi piace, in un’azienda che voglio mollare, con delle persone poco stimolanti attorno a me.

E’ vero che i soldi sono necessari per pagarsi un affitto, fare la spesa, togliersi qualche sfizio e fare qualche gita nel weekend…ma non puoi pensare di svegliarti con un peso nell’anima, ogni mattina. E’ da pazzi, non trovi?

L’ho fatta un po’ lunga, ma credo fosse necessario, prima di mettersi a cercare lavoro, spingerti a riflettere e a porti qualche domanda interiore. Definisci prima cosa fare nella vita, e tutto il resto verrà di conseguenza.

Parliamo di competenze.

E’ bello sognare e desiderare grandi obiettivi, ma per intraprendere una grande carriera ci vogliono delle competenze all’altezza della situazione.

Ecco perché, almeno all’inizio, la strategia migliore è quella di dimostrare apertura nei confronti di quel tipo di opportunità che possano aumentare le tue competenze. Di conseguenza, se sei neolaureato o non hai mai lavorato un giorno in vita, mostrati aperto a soluzioni contrattuali flessibili e a tirocini.

Fissa però dei limiti: non accettare nulla che non sia perfettamente in linea con ciò che desideri ottenere e che non corrisponda ai tuoi obiettivi lavorativi.

Per fare un esempio pratico, non accettare una posizione in un’area che non ti compete, solamente perché hai fretta di iniziare e non accettare condizioni poco trasparenti, che non ti consentano di accrescere effettivamente le tue competenze.

A volte capita di rimanere fregati…reagisci, dimettiti e ricomincia ad andare nella direzione giusta!

Non devi sprecare nemmeno un minuto del tuo tempo dietro a situazioni che non ti portano vantaggi e che ti fanno stare male.

Ultima domanda: che tipo di carriera vuoi fare?

Sei una persona ambiziosa, che vuole cercare di aumentare a tutti i costi il suo reddito, che è disposta a cambiare frequentemente azienda e città oppure vuoi stabilirti alla ricerca del posto fisso?

In entrambi i casi le potenti strategie che potrai leggere in questo articolo e nella sezione Carriera, ti aiuteranno a raggiungere i tuoi obiettivi.

Ricorda sempre che la cosa più importante è fare chiarezza sui propri obiettivi 🙂

Articolo consigliato: Come capire che lavoro fare nella vita: un metodo infallibile

Come cercare lavoro su internet

Iniziamo a fare sul serio. Oggi il lavoro si cerca su internet. Ti sconsiglio di adottare soluzioni vecchio stampo come portare il curriculum direttamente alle aziende o per posta.

Si tratta di una perdita di tempo, per te e per l’azienda che lo riceve. Per te perché sprechi soldi e ore preziose che avresti potuto utilizzare per applicare diverse posizioni al PC o per sviluppare le tue competenze. Per l’azienda perché le persone in azienda hanno da fare altro e non hanno la minima intenzione di perdere del tempo a leggere il tuo cv.

Esiste internet, perché non utilizzarlo?

Ormai le grandi aziende hanno, nel 99% dei casi una sezione “Lavora Con Noi” dove poter avanzare le proprie candidature ed è proprio lì che vogliono vengano recapitati i curriculum e le lettere di presentazione. Non altrove, è chiaro?

Se invece punti ad un’azienda che non ha una sezione “Lavora Con Noi”, ti consiglio di leggere un paio di articoli, preparati da noi, che possono fare al caso tuo:

Come fare un curriculum vitae perfetto: modelli ed esempi per ogni lavoro

Lettera di presentazione candidatura spontanea: 4 regole

Se sai già qual è l’azienda dei tuoi sogni e il posto dove vuoi andare a lavorare, applicare la propria candidatura direttamente sul sito aziendale è un’ottima idea. Spesso vengono anche riportate le posizioni aperte e, quindi, potrai scoprire quali sono le esigenze aziendali in quel determinato momento.

Se decidi di percorrere questa opzione, ti invito nuovamente a seguire il webinar di Luca Mastella, che ti spiegherà perfettamente quali sono le tecniche idonee a superare l’algoritmo che utilizzano le grandi aziende per scartare automaticamente i candidati, ancora prima che il cv arrivi nelle mani dei selezionatori. Lo trovi qui.

Se invece non vuoi inviare direttamente il curriculum vitae sui siti aziendali, puoi utilizzare i cosiddetti portali del lavoro, ovvero dei siti che raggruppano tutte le offerte di lavoro attive, suddivise per categoria e per città.

Portali del lavoro: quali sono e come sceglierli

1. Indeed: è il portale sul lavoro tra i più famosi ci sono in giro e, personalmente, lo trovo strepitosamente facile da utilizzare. Funziona in maniera molto simile a Google, anche a livello grafico. Inserisci la mansione o il settore che ti interessa e definisci, a livello spaziale, la ricerca, specificando le città in cui saresti disposto a trasferirti. Punto di forza e pecca allo stesso tempo è che si trova veramente di tutto. Inserire le offerte è gratis e quindi il livello medio delle proposte non è altissimo.

come cercare lavoro indeed

2. Ticonsiglio: portale principalmente a target neolaureati o profili junior. Se sei in cerca del tuo primo impiego oppure hai un’esperienza lavorativa inferiore ai 5 anni, Ti Consiglio è perfetto. Ogni giorno vengono riportate le notizie più attuali sulle posizioni aperte (soprattutto di grandi imprese) e i migliori corsi di formazione gratuiti, che si trovano in giro per l’Italia. Il sito è suddiviso in categorie, in modo tale da riuscire velocemente a selezionare quella che si adatta maggiormente alle tue caratteristiche.

come cercare lavoro ticonsiglio

3. Monster: Monster non è molto differente da Indeed, a livello di concept e di idea grafica. Di sicuro le opportunità lavorative sono selezionate ad un livello di specializzazione superiore. Mi piaceva molto in passato, ma negli ultimi tempi è stato preso d’assalto da offerte di master e stage connessi, che hanno un po’ rovinato l’esperienza di utilizzo del sito. In ogni caso, ottimo per neolaureati e junior.

come cercare lavoro monster

4. InfoJobs: specializzato fortemente nel mercato italiano, fa della chiarezza e della funzionalità di ricerca i suoi punti di forza. I filtri presenti su InfoJobs sono veramente eccezionali. Ti permette di suddividere le offerte addirittura per provincia, per titolo di studio e per azienda. Inoltre è stata inserita un’utilissima bacheca relativa a come cercare lavoro in aziende che stanno assumendo. In pratica hanno unito la funzionalità principale di Ticonsiglio alla praticità di Linkedin. Da provare.

come cercare lavoro infojobs

5. Meritocracy: questo portale ha deciso di specializzarsi rivolgendosi in particolare a coloro che desiderano lavorare in startup e in aziende che puntano su giovani talentuosi e pronti a girare il mondo. Se ti ritrovi nelle caratteristiche che ho appena elencato, amerai questa piattaforma. Molto bella l’idea di inserire una scheda per ogni posizione, che riporta i benefits e il team di lavoro.

come cercare lavoro meritocracy

Leggi anche: Agenzie lavorative: 5 motivi per cui non servono a niente

Come cercare lavoro su Linkedin

Non ci eravamo dimenticati del miglior sito al mondo per cercare lavoro. Gli avevamo semplicemente dedicato un paragrafo a parte.

Linkedin, infatti, merita di essere approfondito in maniera diversa e più completa rispetto agli altri portali.

Anche perché, da un lato, non è solo un portale, ma un social network. E perché, dall’altro, le dinamiche che regolano lo scambio tra domanda e offerta lavorativa sono più ampie e complesse rispetto al semplice invio del proprio curriculum vitae.

Esistono sostanzialmente 3 modi relativi a come cercare lavoro su Linkedin:

1. Sezione Lavoro: si tratta della sezione di Linkedin dedicata alla pubblicazione di offerte di lavoro da parte di aziende. Funziona in modo molto simile ad uno dei portali presentati in precedenza.

Il punto di forza è che la qualità delle offerte pubblicate è piuttosto alta, grazie al fatto che Linkedin per le aziende è uno strumento molto costoso, e questo previene la presenza di annunci spam, come la pubblicizzazione di master. Ottimo anche il filtro di ricerca, che permette di selezionare una quantità elevata di caratteristiche e di definire in modo molto preciso gli interessi connessi alla ricerca del lavoro.

C’è, infine, la possibilità di estendere le funzioni con Linkedin Premium, che ti permette di confrontare il tuo profilo con quello degli altri candidati che concorrono per la stessa posizione ed ulteriori opzioni legati ai filtri di ricerca.

come cercare lavoro linkedin

2. Networking

Il networking è qualcosa che chiunque, nel nostro pianeta, fa ogni giorno. Consiste semplicemente nel costruire relazioni

Il business networking consiste nella creazione di un gruppo di contatti affini al settore in cui operi, o che comunque condividano alcuni interessi professionali con te.

Come le relazioni personali che caratterizzano la vita di tutti i giorni, anche quelle professionali vanno impostate in modo tale da garantire un beneficio reciproco. Solo in questo modo sarai in grado di circondarti di una rete di professionisti interessati ad aiutarti e a restituirti il valore che gli dai giorno per giorno.

Quando inizierai a costruire la tua rete di contatti, non dovrai ragionare in termini di cosa puoi ottenere da quella relazione, ma piuttosto dovrai interrogarti su come puoi essere utile all’altra persona.

Articolo consigliato: Networking: cos’è e come farlo per creare relazioni professionali

3. Personal Branding: sviluppare il proprio personal branding è un processo che ti porta a posizionarti come professionista specializzato in un determinato settore, che dimostra le sue competenze tramite il content marketing.

Per content marketing intendo aprire un blog e pubblicare articoli, condividere dei video su YouTube o su Facebook in cui risolvi problemi o rispondi alle domande più comuni delle persone. In breve, si tratta di dimostrare il tuo valore come professionista tramite i contenuti.

Ecco un video di Marco Montemagno, un esempio vincente di personal branding, che spiega con la sua solita chiarezza espositiva ed ironia, cos’è il personal branding:

https://www.youtube-nocookie.com/watch?v=8zhaUAy3eDQ

Leggi anche: Motivazioni per lavorare in un’azienda: ecco cosa scrivere

Come cercare lavoro a 50 anni

In questo ultimo paragrafo dedicato a come cercare lavoro in Italia, mi occuperò di una situazione molto particolare: quella di coloro che a 50 anni ed oltre si trovano disoccupati e si mettono alla ricerca di una nuova posizione.

Non mi soffermo su quali sono i problemi che ha un 50enne nel reinserirsi nel mercato del lavoro, in quanto sono problemi noti a tutti, che non mi va di ripetere per l’ennesima volta.

Anche perché, per quanto possibile, su questo blog cerchiamo di fornire delle soluzioni pratiche ed efficaci, piuttosto che dare eccessivo risalto ai problemi.

Partiamo da un presupposto: l’età non può essere un alibi.

Il punto su cui focalizzarsi è, casomai, la mancanza di aggiornamento delle proprie competenze, che da punti di forza si trovano improvvisamente ad essere degli enormi macigni, complicati da valorizzare.

Facciamo un esempio pratico. Sei un venditore porta a porta che nel corso del tempo non ha mai voluto costruire un personal branding, né tantomeno fare networking su una piattaforma come Linkedin.

Complicato oggi vendere solamente offline, senza servirsi degli strumenti che ti ho appena citato. Ecco allora che tutte le esperienze e quel modo di fare tipico del venditore push anni ’80 diventano degli ostacoli enormi, quando si tratta di ricollocarsi su mondo del lavoro.

Oggi tutti i venditori che si rispettino lavorano costantemente con l’aiuto di Linkedin, costruendo e mantenendo le proprie relazioni, anche grazie all’aiuto di questo social network.

Ecco perché più che parlare di strumenti con i quali cercare lavoro, è bene parlare di mindset, di approccio mentale.

Come cercare lavoro a 50 anni allora?

Innanzitutto abbandonando il senso di depressione e di sconfitta che ti assale quando sei disoccupato. Poi conduci un’analisi su te stesso.

Prova a rispondere a queste 3 domande:

  • Quali sono i motivi per i quali i tuoi ultimi colloqui non hanno avuto esito positivo?
  • Hai preparato un curriculum vitae graficamente accattivante, in cui abbiano risalto le esperienze di valore per la posizione per la quale ti candidi?
  • Quali sono le competenze che ti servirebbero per rispondere coerentemente alla job description per la quale vuoi candidarti?

Le risposte sono un ottimo punto di partenza dal quale ricominciare. Unite alle domande che trovi nel primo paragrafo delineeranno la tua strategia per cercare lavoro.

E gli strumenti?

Sono gli stessi che ti ho mostrato nell’articolo: portali del lavoro e Linkedin.

Anche se hai 50 anni, non significa che per te ci sono canali differenti per cercare lavoro. Come ti ho già detto…i canali sono gli stessi per tutti (quelli online principalmente), quello che cambia è l’approccio mentale e la capacità di differenziarsi dagli altri candidati, esprimendo tutto il proprio valore 😉

Leggi anche: Non trovo lavoro: ecco spiegato quello che devi fare

Come ultimo suggerimento, ti consiglio di guardarti il webinar di Luca Mastella, per scoprire quali sono le tecniche infallibili per preparare la tua candidatura in modo perfetto e superare brillantemente la selezione iniziale.

career accelerator

Ti renderai conto che i risultati che otterrai dopo aver guardato il webinar saranno eccezionalmente superiori a quelli che hai avuto finora. Puoi iscriverti da qui:

Se hai trovato utile questo articolo, ti chiedo di dargli una valutazione di 5 stelle, e di seguire Carica Vincente sul blog, ma anche su Facebook e su Instagram.

Come cercare lavoro in Italia: la guida online più completa
voto 5 (su 12 totali)

Ciao! Mi chiamo Lorenzo e sono co-fondatore di Carica Vincente. Nella vita mi occupo di web marketing e sviluppo di carriera, e mi appassionano l’economia ed il business a 360 gradi. Se vuoi una consulenza, sentiti libero/a di inviarmi una mail o scrivimi su LinkedIn 😉

Articoli correlati

Lascia un commento