Come diventare famosi su YouTube: 15 regole fondamentali

/ /

Qual è il modo migliore per diventare famosi su YouTube?

Prima di rispondere a questa domanda, facciamo chiarezza su una questione: cosa si intende per “diventare famosi”?

Diventare famosi su YouTube significa creare un canale dove il protagonista principale sei te, con la tua faccia, la tua voce e le tue idee.

In due parole: fare vlog!

La maggior parte di coloro che muovono i primi passi su YouTube cerca di fare vlogging per aumentare visualizzazioni ed iscritti ed acquisire notorietà.

Il punto è che, per raggiungere questo obiettivo intraprendono spesso la strada sbagliata, ovvero quella di copiare i format di youtuber già famosi.

Si comprano la loro bella fotocamera, un buon microfono e si mettono a registrare la loro vita a casaccio, cercando di copiare alla buona i modelli di riferimento della nicchia nella quale cercano di emergere.

Dov’è l’errore?

Zero differenziazione. Zero carisma. Zero engagement.

È questo l’errore più grande: cercare di essere simile a qualcuno che già funziona.

Il problema è che le copie non piacciono a nessuno. Contano solo gli originali.

L’obiettivo di questo articolo è farti capire quali sono i passaggi chiave del processo che devi seguire per diventare uno youtuber e quali sono le 15 regole fondamentali su come diventare famosi su YouTube.

Per iniziare, ecco alcuni suggerimenti per il vlogging, da MRNBD:

So cosa stai pensando: è facile per lui, è già famoso!

Certo, un canale di vlog è una cosa molto difficile da portare all’attenzione delle persone, considerando che ci sono letteralmente decine di migliaia di canali con cui competere.

Ma ci sono alcune teniche di vlogging che aiutano i principianti a sembrare professionisti molto rapidamente e che possono aiutarti a creare una base di iscritti e visualizzazioni rilevante.

Prima di iniziare, permettimi di segnalarti due strumenti che ti saranno di grande aiuto nella nella creazione e nella gestione di un canale di successo.

1. TubeBuddy: fondamentale per studiare la nicchia nella quale vuoi inserirti e competere con i tuoi contenuti. Offre una serie di statistiche enorme sul rendimento degli altri canali, sulla quantità di ricerche effettuate dalle persone relativamente ad un determinato argomento e sulle opportunità che non sono state ancora colte da altri youtuber. Necessario, se vuoi fare sul serio 😉 Lo trovi qui

2. Tubemastery: si tratta di un corso che ti permetterà di raggiungere risultati eclatanti ed immediati. È stato realizzato da Marcello Ascani e Stefano Mongardi. Marcello non ha bisogno di presentazioni: è uno degli youtuber più famosi d’Italia e possiede un canale con oltre 200.000 iscritti. Stefano è un imprenditore digitale di grande successo, vive negli Stati Uniti e ha lanciato decine di business online che gli hanno permesso di guadagnare centinaia di migliaia di euro nel corso degli anni.

Qui trovi un video di Marcello Ascani che presenta ciò che potrai trovare nel corso:

tubemastery ascani mongardi

A mio avviso, Tubemastery è la risorsa più avanzata in Italia sull’argomento e ti consentirà di trasformare la tua presenza su Youtube in una vera e propria macchina da soldi. Qui trovi il sito del corso 😉

Come diventare famosi su YouTube

Suggerimenti per realizzare un vlog

Non è necessario utilizzare la stessa attrezzatura o le fotocamere utilizzate dagli youtuber famosi. Esistono alcuni semplici trucchi che possono aiutarti a fare la differenza.

1. Comunicare con convinzione

Un errore comune dei nuovi vlogger è quello di minimizzare se stessi, i propri video o la propria personalità in un modo che abbassa le aspettative del pubblico.

Fanno battute nervose a proprie spese, o dicono cose come “scusate, la mia telecamera fa schifo” o “non so se è interessante quello che sto diecndo, ma…”

Ecco alcuni ottimi consigli su come sentirsi a proprio agio di fronte a una videocamera:

Devi dimostrare che sei tu il primo a credere nelle parole che escono dalla tua bocca: solo in questo modo qualcuno può effettivamente interessarsi a ciò che dici.

Non è necessario forzare la tua espressione e il tuo tono di voce, fingendo di sprigionare una quantità innaturale di energia mentre si è davanti alla videocamera, ma in un vlog è importante sentirsi come a casa propria.

Se stai raccontando una storia, fallo in modo da dimostrare che sei sinceramente coinvolto ed entusiasta in ciò che dici. Un’altra tecnica che funziona molto bene è dire onestamente quando hai dei dubbi, quando non conosci qualcosa e mettere in discussione te stesso.

In questo modo riesci ad “avvicinarti” al pubblico (le cose perfette allontanano le persone) e a meritare fiducia, che si tradurrà in visualizzazioni ed iscritti.

2. Mantieni il contatto visivo

Uno degli elementi più importanti di un canale di vlog è il livello di connessione che il vlogger riesce a creare con il proprio pubblico.

Gran parte di questo deriva dal fatto che tu sei il focus, il protagonista nella maggior parte del tempo.

Alcuni vlogger commettono l’errore di accendere la fotocamera e supporre che sia sufficiente riprendere quello che fanno, senza la necessità di coinvolgere gli spettatori, mettendo in piedi una conversazione con loro.

Tenere gli occhi puntati sulla fotocamera è uno dei più semplici ed efficaci suggerimenti per fare ottimi vlog, indipendentemente da quello che stai dicendo.

3. Usa la tecnica del jump cut

Il jump cut è una tecnica (super utilizzata) che consiste nell’effettuare dei salti temporali nel montaggio. Vengono utilizzati tantissimo nei film e sono un fantastico trucco per i vlog.

L’obiettivo è quello di velocizzare alcune scene e creare dinamismo agli occhi dello spettatore.

Il video qui sotto è un ottimo esempio di jump cut, tratto da uno dei video di Marco Montemagno, che utilizza continuamente questa tecnica.

Questi tagli rapidi mantengono il nostro cervello impegnato in modo più efficace rispetto ad un video lineare, e aiutano a dare un ritmo più naturale alla persone che parla di fronte alla fotocamera.

4. Tieni il tuo smartphone in modalità “schermo pieno”

Se non hai una fotocamera e stai usando uno smartphone per filmare i tuoi video, va bene lo stesso!

Ci sono un sacco di tecniche per migliorare i tuoi video con lo smartphone, come ad esempio attraverso una buona illuminazione o l’utilizzo di strumenti come i gimbal.

Ricorda sempre di utilizzare il tuo smartphone in orizzontale, nella cosiddetta modalità “a schermo pieno”. Quando passerai alla fase di montaggio il lavoro sarà estremamente più semplice ed efficace, rispetto ad una registrazione in verticale.

5. Musica e colonna sonora

La musica è una componente importante di un vlog, in quanto anche la personalità più coinvolgente può sembrare noiosa se non ci sono altri suoni nel video.

Dare il via ai tuoi video con una canzone accattivante può essere di per sé sufficiente ad aumentare il tempo di visualizzazione di cui il tuo canale ha bisogno.

Fai attenzione all’uso di brani coperti da copyright di cui non possiedi i diritti (usa Creator Academy per sapere quali brani è possibile utilizzare).

Esistono anche servizi come Audioblocks che hanno enormi librerie di canzoni e suoni di ogni tipo.

Procurati l’attrezzatura giusta

Per diventare famosi su YouTube è necessario procurarsi la giusta attrezzatura. Gli standard degli youtuber più conosciuti sono oramai molto elevati, da un lato, e i prezzi della strumentazione professionale per il videomaking sono crollati nel corso degli ultimi anni.

Non hai più scuse!

Stop ai video sgranati, alla scarsa illuminazione o all’audio scadente.

La qualità deve diventare un prerequisito dei tuoi video 😉

6. Migliora la tua illuminazione

La maggior parte dei principianti sottovaluta quanto sia importante l’illuminazione per un video di vlog.

Indipendentemente da ciò che stai filmando, l’utilizzo di una luce brillante può compensare molti altri difetti (come l’utilizzo di uno smartphone).

Cerca di crearti un piccolo studio domestico dove regolarmente fai video e dove predisponi tutta la tua attrezzatura. È un metodo relativamente economico e semplice per realizzare prodotti di buona qualità.

Procurati delle buone luci con diffusore, ad esempio come queste.

7. Qualità audio

La maggior parte delle persone pensa che il vlogging sia una questione di accendere la videocamera e iniziare a parlare, ma in quasi tutte le situazioni, dovresti studiare un buon metodo per registrare la tua voce.

Ci sono diversi microfoni per gli youtubers, che dipendono dal tipo contenuto che crei.

In questo articolo trovi un approfondimento sui tipi di microfoni da utilizzare per i tuoi video.

8. Usa la fotocamera giusta

Come accennato, l’utilizzo dello smartphone può essere accettabile, anche se una fotocamera per il vlogging è sicuramente fondamentale per dare un tocco di professionalità al tuo lavoro.

Se disponi di un budget limitato, oggi è comunque possibile effettuare dei piccoli investimenti (anche sotto i 300 euro) per procurarti una fotocamera professionale.

Ho dedicato un’intera guida alla scelta della fotocamera: la trovi qui.

9. Non tenere in mano la fotocamera

Sia che tu ti trovi in movimento (come i travel vlogger) oppure in casa (come i divlugatori), tenere una fotocamera (o uno smartphone) tra le mani, mentre filmi, è una pessima idea.

Il motivo è che le vibrazioni naturali, più o meno potenti, creano un effetto tremolio (o mal di mare) durante tutta la durata del video e questo è estremamente fastidioso per il pubblico. L’immagine del video deve essere assolutamente stabile.

Vale la pena procurarsi un treppiede flessibile come il Gorilla che può essere installato praticamente ovunque.

Se vuoi ancora più flessibilità (e hai un po’ di budget in più da spendere), puoi acquistare uno stabilizzatore gimbal, fondamentale i vlog in stile selfie, e che anche tantissime funzioni che ti aiutano a realizzare video in stile cinematografico per il tuo canale.

Creare contenuti che attirano l’attenzione

Seguire religiosamente le 9 regole che hai trovato fin qui non ti aiuterà a diventare famoso su YouTube se i tuoi contenuti sono noiosi.

Le idee che generano la maggior parte delle visualizzazioni sono interessanti, divertenti o utili. Esistono alcune ottime strategie per assicurarti di soddisfare questi criteri, così come ci sono errori banali, anche se molto comuni, da evitare!

10. Non limitarti a parlare della tua giornata

Questo potrebbe essere il consiglio di vlogging più importante per i principianti.

Molti commettono l’errore di trattare il loro canale come un diario delle attività quotidiane. Condividono pensieri e raccontano cose accadute nella loro vita.

Essenzialmente il focus è centrato tutto su di loro.

I vlogger di successo, invece, pensano di più al pubblico. Cosa potrebbe interessare alle persone?

Molti dei video più popolari che troverai sono video che consegnano qualcosa (i cosiddetti “How-To”) oppure le classifiche (es. “Top 10 libri di crescita personale”).

Questi tipi di video sono particolarmente utili per attirare nuovi spettatori, che prima potranno conoscerti, iscriversi al tuo canale e quindi avere maggiori probabilità di essere interessati ai tuoi video personali (inizia così a crearsi un rapporto di fiducia e intimità tra youtuber e pubblico).

11. Impara dai tuoi video di maggior successo

Una volta che hai realizzato i tuoi primi 10/15 video e hai iniziato a collezionare le tue prime visualizzazioni, puoi già effettuare un’analisi del tuo canale, per renderti conto di cosa funziona o no.

Se uno dei tuoi video ha molte più visualizzazioni rispetto al resto, pensa al motivo.

Sei bravo a realizzare questo tipo di video? L’argomento è popolare e richiesto?

Un buon modo per giudicare un video non è dato solamente dalla quantità di visualizzazioni, ma dal tempo di visualizzazione. Questo dato indica quanto effettivamente i tuoi spettatori sono coinvolti.

Il tempo di visualizzazione, inoltre, è un fattore importante che l’algoritmo di YouTube tiene in considerazione quando decide quali video consigliarti.

Realizzare video che la gente guarda fino alla fine sarà un plus enorme per il tuo canale!

12. Ispirati agli altri

Se sei un fan di uno specifico youtuber, significa che quella persona sta facendo qualcosa di buono. Il suggerimento che ti dò è quello di modellare la tua attività su quella del vlogger che ti piace.

Alt!

Modellare non significa copiare, non fraintendere ciò che dico.

Modellare significa studiare, analizzare e capire quali sono le strategie che funzionano per poi riproporle sul proprio canale.

Quali sono i video di maggior successo dello youtuber in questione? Quale attrezzatura utilizza? Come realizza i montaggi? Quali sono gli elementi di successo ricorrenti?

Questo significa modellare e, in qualunque attività, è una delle tecniche più intelligenti ed efficaci che è possibile mettere in atto.

13. Cerca video popolari nella tua nicchia

È molto probabile che nella tua nicchia ci siano già dei canali YouTube famosi. Se non li hai ancora trovati, cercali.

Molte delle migliori idee per i video sono già disponibili e non c’è bisogno di inventare qualcosa totalmente da zero. Per questo motivo, ti suggerisco di dare un’occhiata ai video più popolari dei tuoi vlogger preferiti.

diventare famosi su youtube

Cerca i video popolari nella tua nicchia e poi cerca:

  • somiglianze – ci sono idee comuni che sembrano essere popolari tra gli spettatori?
  • format ricorrenti – ci sono dei format ricorrenti che gli youtuber più importanti replicano?
  • divertimento – quale di questi video è adatto alla tua personalità e sarebbe divertente da realizzare?

14. Insegna ai tuoi spettatori qualcosa

Alcuni youtuber sono diventati famosi perché sono particolarmente carismatici o divertenti.

E gli altri?

Potrebbero non essere particolarmente belli o simpatici, ma hanno guadagnato la fiducia e l’affezione del loro pubblico tramite video di grande valore, che insegnano qualcosa.

Canali come quelli di Dario Bressanini, Link4Universe o Giampiero Teresi sono ottimi esempi di ciò che dico.

15. Rimani aggiornato

Un concetto molto importante per i vlogger è la capacità di essere rilevanti in un determinato momento e contesto.

Se ci sono grandi novità o un dibattito interessante in corso (i cosiddetti trend), questa è una grande opportunità per contribuire e condividere il tuo punto di vista con i tuoi fan.

Questo tipo di video può innescare una discussione che faccia sentire le persone più coinvolte nel tuo canale e che ti permetta di raggiungere vette di popolarità estremamente elevate.

Come diventare famosi su YouTube in poco tempo

Per sapere come diventare famosi su YouTube in poco tempo non posso far altro che suggerirti di acquistare il corso di Marcello Ascani e Stefano Mongardi.

Il modo migliore per evitare errori dettati dall’inesperienza e per ottenere dei risultati concreti è quello di affidarti a persone esperte, che abbiano già avuto successo nel mondo digitale e che possano guidarti nel processo di creazione e sviluppo del tuo canale.

Qui trovi un video di Marcello Ascani che presenta ciò che potrai trovare nel corso:

tubemastery ascani mongardi

Se ci tieni veramente a guadagnare con Youtube, Tubemastery è l’investimento più lungimirante che tu possa decidere di fare. Lo trovi qui.

Se hai trovato utile questo articolo, ti chiedo di dargli una valutazione di 5 stelle, e di seguire Carica Vincente sul blog, ma anche su Facebook e su Instagram.

Come diventare famosi su YouTube: 15 regole fondamentali
voto 5 (su 5 totali)

Articoli correlati

Ciao! Mi chiamo Lorenzo e sono co-fondatore di Carica Vincente. Nella vita mi occupo di web marketing e sviluppo di carriera, e mi appassionano l’economia ed il business a 360 gradi. Se vuoi una consulenza, sentiti libero/a di inviarmi una mail o scrivimi su LinkedIn 😉

Lascia un commento