Come riconquistare la moglie che non ti ama più: 5 mosse decisive

/ /
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin

Come riconquistare la moglie che non ti ama più?

Se il tuo matrimonio è in crisi, sai di aver perso tua moglie o senti che la stai perdendo ogni giorno di più, so che potrebbe essere per te una fase davvero difficile e dolorosa da affrontare. Ti starai chiedendo:

Come riconquistare mia moglie?

Dov’è che ho sbagliato?

Cosa devo fare se mia moglie non mi ama più?

Forse lei ti ha già chiesto di andartene di casa, o forse ancora vivete sotto lo stesso tetto. In ogni caso la donna che hai sposato, con cui hai costruito tanto nel corso degli anni e con cui immaginavi di passare il resto della tua vita, ora non vuole più stare con te. È inevitabile allora provare una sensazione di sconforto ed un dolore straziante. Ti capisco benissimo…

Se la cosa può consolarti, non sei il solo a trovarti in questa triste situazione. I rapporti ISTAT mostrano ogni anno un forte aumento di “coppie che scoppiano”. Pensa che nel 2015 sono stati celebrati in Italia 194.377 matrimoni, mentre il numero di divorzi ha raggiunto quota 82.469, registrando un aumento del 57% rispetto all’anno precedente!

Si tratta di cifre esorbitanti ed inaccettabili…

come riconquistare mia moglie che non mi ama più

Da parte mia, nel mio piccolo, ho deciso di dare un contributo alla causa… Negli ultimi anni ho dedicato molta attenzione allo studio dei rapporti di coppia, e tramite questo blog ed il mio ebook Il Codice Della Riconquista, pubblicato nel 2018, ho già avuto la possibilità di aiutare centinaia di uomini a riconquistare la moglie, ribaltando situazioni di partenza anche piuttosto complicate.

Il percorso per riconquistare la propria moglie è molto simile a quello generale, da seguire per riconquistare una ex ragazza. Restano quindi validi il metodo e tutti i principi di base che ho già spiegato qui. Tuttavia esistono alcune considerazioni aggiuntive da fare, che scoprirai leggendo dall’inizio alla fine l’importantissimo articolo di oggi.

Benissimo, siamo quasi pronti per vedere come riconquistare una ex moglie, ma prima voglio invitarti ad effettuare un rapido test online per verificare quante sono le tue probabilità di riconquista.

Ci vogliono solo due minuti per completarlo: dovrai rispondere a 15 semplici domande sulla tua relazione con la ex moglie, ed otterrai all’istante un risultato espresso in percentuale.

Quante sono le tue reali probabilità di riconquista?

L’atteggiamento giusto per riconquistare una ex moglie

Qual è l’atteggiamento giusto per riconquistare la moglie?

Quando tua moglie non ti vuole più, per prima cosa devi rialzarti in piedi ed asciugarti le lacrime. So che viene in automatico disperarsi, ma non riuscirai mai a riconquistarla mostrandoti fragile e indifeso, insomma facendole pietà. Ogni donna si sente naturalmente attratta da uomini forti e stabili emotivamente, che reagiscono alle sfide della vita con determinazione e coraggio.

Venire lasciato dalla tua ex può essere interpretato come una sfida. Stai reagendo da uomo o da ragazzino? Se la tua ex moglie scopre che senza di lei il tuo mondo è crollato, che non riesci più a vivere e che non immagini un futuro lontano da lei, penserà che sei debole e poco desiderabile.

Se invece saprai mantenere il controllo della situazione, trattenendo le tue emozioni negative (almeno davanti a lei) e reagendo a questa sfida da vero uomo, lei si sentirà molto attratta dalla tua determinazione ed inizierà a mettere in discussione la sua scelta di averti lasciato.

Se vuoi avere una panoramica completa degli errori da evitare e delle tecniche da mettere in atto per riconquistare la moglie, ti consiglio di iscriverti al mio percorso gratuito di riconquista. Lasciando la tua mail otterrai ogni giorno un utile consiglio per riconquistare la tua ex moglie, e nella prima mail ti invierò come bonus le prime 20 pagine del manuale “Il Codice Della Riconquista“. Puoi accedere tramite il modulo sottostante:

Accedi al percorso di email giornaliere e ricevi l'estratto de "Il Codice Della Riconquista". Leggendolo scoprirai:

  • Qual è la mentalità giusta per riconquistare la tua ex
  • Perché hai un'opportunità enorme per la tua vita
  • Quali sono le basi su cui si poggia questo metodo
  • ...e molto altro ancora!

Come riconquistare la moglie

Ti dico subito che una crisi matrimoniale ha un’importanza e una gravità molto più elevate rispetto alla fine di una storiella tra fidanzatini. Ci sono di mezzo soldi, case, anni passati insieme, mutui, figli, e soprattutto un progetto di vita comune.

Questo significa che la decisione di tua moglie di lasciarti deve per forza essere basata su ragioni emotive e razionali ben radicate, su frustrazioni che probabilmente durano da anni, e su errori commessi da entrambi e ripetuti nel tempo.

Non sto dicendo che far tornare la propria moglie sia una cosa impossibile, ma capirai bene che si tratta di un obiettivo impegnativo, che richiederà tutto il tuo impegno, molta umiltà, un po’ di studio, e la capacità di rimetterti in discussione e migliorare come uomo.

La buona notizia è che se riuscirai ad avere pazienza e seguirai i miei consigli, le probabilità di farla tornare da te saranno molto elevate. In fondo avete un trascorso comune molto importante, e degli elementi o degli impegni che nel bene o nel male vi terranno uniti per sempre.

Riconoscere che il proprio matrimonio sia fallito è una sconfitta enorme, perciò tua moglie sarà ben felice di tornare da te se saprai somministrarle le giuste emozioni, e risolvere i problemi che l’hanno portata ad allontanarsi.

Vediamo allora come riconquistare la propria moglie!

1. Lasciale spazio

Il primo consiglio che voglio darti è quello di lasciarle spazio, accettando per il momento il fatto che la vostra relazione è finita. Questo significa che dovrai parlare con lei in modo schietto, e dirle qualcosa del tipo:

“Va bene cara, se questo è quello che vuoi io rispetto pienamente la tua decisione. Possiamo lasciarci, e sono sicuro che in questo modo ognuno di noi riuscirà a trovare la propria dimensione e la propria felicità. Forse stare un po’ lontani è proprio la cosa di cui abbiamo bisogno”.

Eeeh?? Sei diventato matto?? Io non voglio che la nostra relazione finisca!!

Calma, ora ti spiego…

L’atteggiamento del “tentare il tutto per tutto per non farsi lasciare”, oppure del “provare a convincerla con la logica a restare con te”, finirebbe solo per metterle ancora più pressione addosso, e ancora più voglia di scappare e non tornare mai più.

Se invece ti mostrerai comprensivo, e accetterai la sua scelta di lasciarti, innescherai dei meccanismi che inizieranno a lavorare in tuo favore. Allenterai tutta la pressione e tutti i sentimenti negativi che si erano formati tra voi due, andando a creare uno spazio importante per farle sentire la tua mancanza.

Inoltre tua moglie apprezzerà la tua comprensione e la tua collaborazione. Si sentirà molto attratta dalla tua determinazione, e spaventata dalla possibilità che lasciarti in fondo potrebbe essere la cosa sbagliata. In poche parole, per assurdo, questo è il primo passo per ricreare una connessione tra voi due.

Non mi credi? Leggi questo articolo sulla psicologia inversa.

2. Capisci cosa non andava

Il secondo passo sarà quello di dedicare la massima attenzione al cercare di capire perché la vostra storia non ha funzionato. Devi assumerti le tue responsabilità senza colpevolizzarti troppo.

Come dice il famoso psicologo ed esperto di relazioni John Gray, uomini e donne presentano necessità ed atteggiamenti diversi. Il modo in cui ragionano e in cui provano le emozioni è talmente differente, che sembra quasi vengano da due pianeti diversi. L’unico modo per evitare fraintendimenti, litigi e insoddisfazioni è quello di imparare a riconoscere e a valorizzare queste differenze.

Comincia quindi col chiederti in cosa potresti averla delusa, quali tuoi atteggiamenti potrebbero averla fatta allontanare, e quali suoi bisogni non sei riuscito a soddisfare. Nell’affrontare questa analisi non dare mai nulla per scontato: le modalità tramite cui tua moglie percepisce il mondo sono del tutto diverse rispetto a quelle tramite cui lo percepisci tu.

Per semplificarti il compito, voglio farti un elenco delle principali ragioni per cui lei potrebbe aver perso interesse nei tuoi confronti o deciso di lasciarti:

  • non c’è più connessione tra di voi e la noia si è impossessata del rapporto;
  • non avete le giuste modalità comunicative, o la comunicazione tra di voi si è interrotta;
  • l’hai trascurata o non ti sei preso cura di lei nel modo giusto;
  • alcuni tuoi atteggiamenti l’hanno ferita o delusa;
  • non hai saputo darle i giusti stimoli o le prospettive che cercava.

Come vedi i motivi possono essere tanti, e ancor prima di chiederti come riconquistare la moglie, dovresti effettuare un’attenta analisi di ciò che non stava più funzionando nella vostra relazione.

Troverai queste ed altre analisi nell’ebook Il Codice Della Riconquista.

riconquistare la moglie

3. Migliora te stesso e la tua vita

La terza fase è quella del miglioramento, in cui dovrai impegnarti a cambiare in meglio te stesso e la tua vita.

Lavora per migliorare il tuo fisico e il tuo look, riscopri la tua energia maschile e quel senso di direzione nella vita che caratterizza ogni uomo di successo. Aumenta la tua autostima, esci dalla tua comfort zone ed introduci nuove abitudini positive.

Migliora la tua vita sociale, diventa più interessante e scopri nuovi hobby e nuove attività che potranno riempire le tue giornate e renderti molto più positivo e appagato.

Concentrati sulla tua carriera, e poniti nuovi obiettivi stimolanti in nessun modo connessi con tua moglie.

Tutto il capitolo 8 de Il Codice Della Riconquista è dedicato al tuo percorso di miglioramento.

4. Mostrati gentile e sfuggevole

La chiave di questo processo è che devi mantenere per tutto il tempo un atteggiamento positivo nei confronti di tua moglie, indipendentemente da come sembra stiano andando le cose.

Se ti mostri risentito o arrabbiato, il muro tra voi due diventerà sempre più alto, e non riuscirai in nessun modo a salvare il tuo matrimonio. Invece voglio che tu le faccia intendere che stai bene e non ce l’hai con lei.

È molto probabile che tu debba mantenere un minimo di rapporto con la tua ex anche se per ora vi siete lasciati. Ci sono infatti i figli in comune, le questioni patrimoniali o diversi altri fattori che vi obbligano a tenervi in regolare contatto.

In questo modo le darai la possibilità di vedere i progressi che stai facendo, e inizierai a sganciarti da quell’immagine di uomo debole e incapace di soddisfare i suoi bisogni, che ultimamente forse si era fatta di te.

Se ti mostrerai sempre allegro, un po’ misterioso, concentrato su te stesso, e gentile nei suoi confronti, sarà molto difficile per lei resisterti. Inizierà a sentire la tua mancanza, e la crescente voglia di tornare a far parte della tua vita.

Però attenzione: nel primo periodo dopo essere stato lasciato devi limitare i contatti con lei al minimo indispensabile. Questo significa che non devi cercarla se non per questioni necessarie, e non devi assolutamente parlarci della relazione tra voi due. Applica il principio del contatto limitato.

5. Torna a darle forti emozioni positive

Probabilmente la vostra relazione non funzionava più da tempo. La negatività aveva preso il sopravvento sui momenti positivi, di autentica felicità ed amore. Non è così?

Per riconquistare la moglie è allora necessario ricominciare a fornirle forti stimoli positivi, riavvicinandosi progressivamente a lei nel momento giusto e facendole ricordare quanto il vostro rapporto possa essere unico e speciale.

Le emozioni sono l’unica strada che ti permetterà di riconquistare l’ex moglie, e ricostruire con lei una relazione appagante e duratura. Per stimolare il lato emotivo della donna che ancora ami così tanto, ti consiglio di applicare le tecniche che insegno nel libro Il Codice Della Riconquista. Ti sorprenderai di quanto possano essere efficaci 😉

Come riconquistare mia moglie: conclusione

Abbiamo visto insieme che la chiave per riconquistare la moglie è non contrapporsi al suo allontanamento, ed effettuare un importante lavoro su se stessi mantenendo per tutto il tempo un buon rapporto con lei.

Ora quindi sai come riconquistare la moglie, almeno a grandi linee, ma sono sicuro che hai ancora molti casi particolari che vorresti approfondire, e dubbi a cui non hai trovato chiarimento nel presente articolo.

Se stai cercando una guida completa che ti spieghi cosa fare passo passo per riconquistare tua moglie e ricostruire una nuova vita insieme a lei, ti consiglio di leggere il mio ebook “Il Codice Della Riconquista“, che non lascia davvero nulla al caso.

Si tratta di un manuale nella cui scrittura ho messo anima e corpo, insieme a tanti anni di studio, ricerche ed esperienze personali. Puoi anche scaricarne gratuitamente il primo capitolo tramite il modulo qui sotto:

Accedi al percorso di email giornaliere e ricevi l'estratto de "Il Codice Della Riconquista". Leggendolo scoprirai:

  • Qual è la mentalità giusta per riconquistare la tua ex
  • Perché hai un'opportunità enorme per la tua vita
  • Quali sono le basi su cui si poggia questo metodo
  • ...e molto altro ancora!

Bene, siamo giunti alla conclusione di questa lunga guida su come riconquistare la moglie. Ti ringrazio per averla letta fino in fondo, e ti auguro buona fortuna per tutto il tuo percorso 😉

Come riconquistare la moglie che non ti ama più: 5 mosse decisive
voto 4.8 (su 68 totali)

Articoli correlati

Lascia un commento