Frasi Eckhart Tolle: le 50 più belle citazioni del maestro spirituale

Eckhart Tolle frasi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Cerchi le migliori frasi di Eckhart Tolle? Sei nel posto giusto!

Eckhart Tolle è un maestro spirituale tedesco, che ha sperimentato nella sua vita una vera e propria epifania esistenziale. Con le sue frasi ed i suoi libri sta lasciando un segno indelebile nella vita di milioni di persone, che hanno il desiderio di risvegliarsi spiritualmente e trovare un senso profondo per la loro esistenza.

In questo articolo troverai le più celebri frasi e citazioni di Eckhart Tolle, che rispecchiano appieno il pensiero e gli insegnamenti dell’autore.

Eckhart Tolle frasi celebri

1. Il vero potere è dentro di te ed è a tua disposizione

2. Il potere sugli altri è debolezza mascherata da forza

3. La maggior parte della sofferenza umane è inutile. Ce la infliggiamo da soli fino a quando, a nostra insaputa, si lascia che la mente prenda il controllo della nostra vita

4. Se ci sono persone che non hai perdonato, non riuscirai a risvegliarti davvero. Devi lasciare andare

5. Più vivi nel momento presente, più la paura della morte scompare

6. Molte persone si identificano con i problemi che hanno, o che pensano di avere

7. Quale liberazione accorgersi che la voce nella mia testa non sono io. “E allora chi sono io?” Colui che vede questo.

8. Se non stai vivendo questo momento, non stai davvero vivendo

9. Non prendete i vostri pensieri troppo sul serio

10. Quando vivi nella totale accettazione di ciò che è, nella tua vita il bene e il male svaniscono

11. Abituati a monitorare il tuo stato mentale con l’auto-osservazione

12. La realtà principale è dentro di te

13. La sofferenza è necessaria nella misura in cui ti fa rendere conto di ciò che non è necessario. Non sono le situazioni a farti infelice. Possono procurarti dolore fisico, ma non ti fanno infelice. I tuoi pensieri ti fanno infelice. Le tue interpretazioni, le storie che ti racconti, ti fanno infelice

14. Non importa ciò che contiene il momento presente, accettatelo come se l’aveste scelto

15. Se riesci a sentire le tue emozioni, non sei lontano dal corpo interiore radioso che sta sotto. Se invece resti prevalentemente nella tua testa, la distanza è molto maggiore, e hai bisogno di portare consapevolezza nel corpo emotivo prima di poter raggiungere il corpo interiore

16. Tu non sei nell’universo, tu sei l’universo

tu non sei nell'universo tu sei l'universo

17. Ogni volta che accetti profondamente questo momento così com’è, nella forma in cui è, sei sereno, sei in pace. La felicità e l’infelicità non vanno così in profondità. Sono onde sulla superficie del tuo essere; la pace profonda che hai dentro ti rimane immutata qualunque siano le condizioni esterne

18. A prescindere da cosa racchiuda il presente, accettalo come se lo avessi scelto. Collabora sempre, non agire contro di esso, fattelo amico e alleato, non nemico. Tutto questo trasformerà miracolosamente la tua vita

19. L’emozione sorge là dove corpo e mente si incontrano

20. Creare un intervallo “senza mente” nel quale sei fortemente presente e consapevole di non pensare

21. Non sono né i miei pensieri, né le mie emozioni, né le mie percezioni sensoriali, né le mie esperienze. Io non sono il contenuto della mia vita. Sono lo spazio nel quale tutto si produce. Sono la coscienza. Sono il presente. Sono

22. I dogmi religiosi, politici, scientifici, derivano dalla convinzione erronea con il pensiero può contenere e racchiudere la realtà o la verità

23. Quando voi vi trasformate, il vostro intero mondo si trasforma, perché il mondo è solo un riflesso

24. Ecco un esercizio spirituale che si può fare: non prendere troppo sul serio i tuoi pensieri. La mente umana, nel suo desiderio di conoscere, capire e controllare, confonde le sue opinioni e i suoi punti di vista con la verità. Il pensiero frammenta la realtà, la taglia in pezzi e in frammenti concettuali

25. Ovunque tu sia, vivi pienamente nel qui ed ora

frase eckhart tolle

26. L’ego ha bisogno di essere in conflitto con qualcosa o con qualcuno. Questo spiega perché state cercando la pace, la gioia e l’amore ma non potete poi tollerarli per molto. Dite di volere la felicità, ma siete dipendenti dall’infelicità

27. Qualche volta l’arrendersi significa rinunciare a tentare di capire e sentirsi a proprio agio con il non sapere

28. Ogni tipo di pregiudizio implica che siete identificati con la mente pensante. Significa che non vedete più l’altro essere umano, ma solamente i vostri concetti su quell’essere umano. Ridurre la vitalità di un altro essere umano ad un concetto è già una forma di violenza

29. Quando guardate nello stato di quiete un albero o un essere umano, chi sta guardando? Qualcosa di più profondo della persona. La coscienza sta guardando la sua creazione

30. Quando il cielo è pesantemente coperto, il sole non è sparito. È ancora lì, dall’altra parte delle nuvole

31. La vostra infelicità non è originata dalle situazione della vita, ma dal condizionamento della vostra mente

32. Cosa è la saggezza e dove la si può trovare? La saggezza viene con l’abilità di essere nella quiete. Osservate ed ascoltate solamente. Non è necessario niente altro. L’essere nella quiete, l’osservare e l’ascoltare, attiva in voi l’intelligenza non concettuale. Lasciate che la quiete diriga le vostre parole e le vostre azioni

33. Molta gente confonde l’Adesso con ciò che accade nell’Adesso, ma non si tratta di questo. L’Adesso è più profondo di ciò che vi accade. È lo spazio nel quale accade. Quindi non confondete il contenuto di questo momento con l’Adesso. L’Adesso è più profondo di qualsiasi contenuto che emerge da questo

34. I conflitti nel mondo sono lo specchio dei nostri conflitti interni irrisolti

35. Quando fate amicizia con il momento presente, non importa dove siate, vi sentirete a casa. Quando non vi sentite a casa nell’Adesso, non importa dove andiate, porterete con voi il disagio

36. Avete bisogno di una maggiore conoscenza? Una maggiore informazione, dei computer più veloci, delle analisi più scientifiche o più intellettuali, salveranno il mondo? Non è la saggezza quello di cui l’umanità ha più bisogno in questo momento? 

37. Una pratica spirituale, semplice ma radicale, è quella di accettare qualunque cosa affiori nell’Adesso, sia all’interno che all’esterno

38. Quando la vostra attenzione si muove verso l’Adesso, vi è uno stato di vigilanza. È come se vi foste risvegliati da un sogno, il sogno del pensiero, il sogno del passato e del futuro. Così chiaro, così semplice. Non vi è spazio per creare problemi. Solamente questo momento. Così come è

39. Arrendersi vuole dire una profonda accettazione di ciò che accade. Aprirsi alla vita

40. Non sei soltanto un frammento insignificante in un universo estraneo, brevemente sospeso tra la nascita e la morte, a cui vengono concessi piaceri di scarsa durata seguiti dal dolore e dall’annullamento finale

41. Avrete bisogno di tempo fino a che non comprenderete che non avete bisogno di tempo per essere chi siete

42. Il segreto della vita è morire prima di essere morti e scoprire così che non c’è morte

43. I tre predominanti stati egoistici nelle relazioni sono: il desiderio, il desiderio non soddisfatto e l’indifferenza

44. Fare una cosa alla volta è l’essenza dello Zen. Fare una cosa alla volta significa essere totali in quello che fate, significa dare la vostra attenzione completamente a quello che fate. Questa è un’azione nell’arrendersi, un’azione di potere

45. Se non ci fosse l’illusione, non ci sarebbe l’illuminazione

46. Quando diventate consapevoli del silenzio, immediatamente vi è quello stato di quieta vigilanza interiore. Siete presenti. Avete fatto un passo fuori da migliaia di anni di condizionamento umano collettivo

47. Consapevolezza ed ego sono incompatibili

48. Essere consapevoli del respiro sposta l’attenzione dai pensieri e crea spazio. È un modo di generare consapevolezza

49. Quando comprendete la natura transitoria di tutte le esperienze, e capite che il mondo non vi può dare nulla che abbia un valore duraturo, l’arrendersi diventa molto, molto più facile

50. Un insegnamento spirituale serve a risparmiare tempo. Il messaggio fondamentale di un tale insegnamento è che non avete bisogno di più tempo, non avete bisogno di più sofferenza. Avete cercato nel tempo nuove sofferenze. E all’improvviso sentire “non avete più bisogno di questo” può essere per alcuni il momento della trasformazione

Carica Vincente
Carica Vincente
Carica Vincente è il portale italiano su crescita personale, relazioni di coppia e successo professionale. Seguici anche su Facebook e su Instagram per ottenere la tua dose di ispirazione ogni giorno. Per scoprire tutti gli ebook avanzati scritti dal nostro team invece clicca qui.

Leggi anche:

Lascia un commento