Gelosia retroattiva: cos’è, cause, rimedi e come superarla del tutto

gelosia retroattiva
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Cos’è la gelosia retroattiva? Da dove nasce e cosa ne pensa al riguardo la psicologia? Dalla gelosia retroattiva si può guarire? Se cerchi le risposte a queste domande, sei nel posto giusto!

La gelosia è spesso una costante all’interno delle relazioni. Anche se alcune persone ne sono immuni, molte non hanno questa fortuna. Infatti, quando si vive una relazione buona parte dei litigi e delle incomprensioni è imputabile proprio a tale sentimento. Di solito, il pattern è sempre lo stesso: uno dei membri della coppia pensa che la persona amata abbia comportamenti troppo espansivi verso gli altri (di solito di sesso opposto).

Tuttavia, ci sono dei casi particolari, in cui il problema non è solo il presente, ma anche la gelosia per il passato del partner (uomo o donna che sia). A creare disagi, in questa situazione, è perlopiù ciò che la persona amata ha fatto prima dell’attuale relazione. In tale contesto si parla di gelosia retroattiva.

Nell’articolo che trovi di seguito eseguiremo una profonda analisi del fenomeno. Ne osserveremo le cause, la psicologia e ne descriveremo i sintomi, sia da un punto di vista maschile che femminile. A seguire ci focalizzeremo anche su quali possono essere gli effetti di questa situazione sulla relazione di coppia.

Prima di chiudere però, ti fornirò anche 5 validi consigli per contrastare tale problematica. Infatti, per quanto possa essere un sentimento profondo, dalla gelosia retroattiva si può guarire, e continuando a leggere imparerai come fare!

Che cos’è la gelosia retroattiva? Psicologia

La gelosia retroattiva è anche nota come gelosia per il passato del partner. Il suddetto fenomeno si verifica soprattutto se iniziamo una relazione non essendo più giovanissimi. In questi casi, tranne rare eccezioni, la persona che conosciamo ha già avuto altre relazioni, più o meno importanti.

Per la maggior parte delle persone, il fatto che il partner abbia avuto degli ex non è motivo di turbamento, soprattutto se anche loro hanno avuto altre relazioni in passato. Di contro, ci sono individui (di entrambi i sessi) che sono particolarmente suscettibili alla gelosia. In tali scenari anche il passato del partner diventa motivo di timore.

Dal punto di vista psicologico, possiamo identificare questo fenomeno come una variante del disturbo ossessivo-compulsivo, dove la gelosia per le relazioni passate diventa un’ossessione e occupa costantemente i pensieri di chi ne soffre, con effetti negativi sulla relazione.

Infatti, uno dei risultati è che la persona gelosa si ritrova frustrata e sopraffatta dall’ansia, iniziando anche a provare disgusto per se stessa.

gelosia retroattiva borderline

La gelosia retroattiva, maschile o femminile che sia, appare irrazionale anche a chi ne soffre. Tuttavia, il malessere e l’ansia provati sono tali da sopraffare il buon senso. Per avere un’idea più chiara di questo sentimento, vediamo come si può si manifestare:

  • avvertendo come dei tradimenti le storie passate del partner;
  • continuando a confrontarsi in vari modi con l’ex o gli ex del partner;
  • facendo stalking nei confronti degli ex del proprio partner;
  • effettuando una ricerca ossessiva di informazioni su di loro e sulle loro relazioni;
  • facendo scenate di gelosia al partner/alla partner, tirando spesso in ballo gli ex;
  • odiando l’ex del partner anche se non lo si conosce;
  • dando dei giudizi ingiustificatamente negativi nei confronti degli ex del partner.

Questi indicati, sono solo gli esempi più comuni di come la gelosia retroattiva può manifestarsi. Tuttavia, la lista potrebbe essere molto più lunga.

Leggi anche: “Libri sulla gelosia: i migliori 10“.

Gelosia retroattiva: cause

Ora che conosciamo meglio il fenomeno, è il momento di capire quali sono le cause della gelosia retroattiva. Analizzeremo sia il punto di vista femminile sia maschile. Questo perché, il background può essere differente tra i due sessi.

Tuttavia, quello che è in comune in quasi tutti i casi è che la gelosia retroattiva trova le sue origini nell’infanzia. Infatti, molte persone che soffrono di questo problema hanno avuto dei genitori che non hanno dato loro abbastanza attenzione o dei fratelli/sorelle più piccole o semplicemente più brillanti.

Ciò ha portato il soggetto a pensare di essere inadeguato o che c’è e ci sarà sempre qualcosa o qualcuno più importante di loro. Negli anni, il processo si è evoluto fino a generare una bassa autostima ed un pessimo, se non assente, controllo dell’ansia.

Gelosia retroattiva maschile

Nel caso specifico degli uomini, la gelosia retroattiva ha spesso connotazioni di natura sessuale. Ciò è dovuto a diversi fattori:

  • Quello atavico: l’uomo, per sua natura, preferisce una donna che abbia avuto poche esperienze sessuali. Teme la promiscuità femminile, perché inconsciamente non vuole ritrovarsi padre di un figlio non suo, magari nato da un tradimento.
  • Quello sociale: la nostra società spinge gli uomini a cercare di essere tutti dei maschi alfa in competizione tra loro.
  • Quello religioso: secondo molte credenze religiose, stare con una donna che ha avuto già altri partner sessuali è quasi motivo di scandalo.

Così succede che un uomo si sente quasi forzato a chiedere quanti siano stati gli ex della sua donna. Se lei ha accumulato un certo numero di esperienze sessuali e romantiche, il soggetto geloso arriverà a giudicarla negativamente, dicendole che è una poco di buono o accusandola di cose ingiuste, esagerate e non vere.

gelosia retroattiva maschile

Inoltre, l’uomo geloso inizierà inevitabilmente a confrontarsi con gli ex della sua compagna, sotto diversi fattori (bellezza, prestanza fisica, soldi, carattere), sentendosi ogni volta sconfitto.

I pensieri intrusivi gli faranno immaginare la propria compagna a suo agio nell’abbraccio di tutti questi uomini sconosciuti, o intenta a farci sesso. E allora la aggredirà, colpevolizzandola per il fatto che ha provato piacere con loro in passato, come se questo fosse una mancanza di rispetto nei suoi confronti.

Gelosia retroattiva femminile

Per quello che riguarda le donne il discorso è diametralmente opposto: sono le relazioni affettive ad acquisire maggiore importanza. Diventa quindi difficile sopportare il fatto che il partner abbia avuto una storia d’amore lunga ed intensa con un’altra donna.

Così, proprio come l’uomo inizia i confronti sulle prestazioni sessuali, la donna si concentra sulle somiglianze ed i caratteri comuni con le fidanzate/donne/mogli che l’hanno preceduta, soprattutto con quella che è stata la più importante.

Allo stesso tempo si fanno dei parallelismi anche sul percorso della storia stessa: come è avvenuto il primo incontro, come è andata la loro relazione e più di tutto ciò che il partner ha fatto per quella donna. Così, inizia un carosello di domande:

  • Perché ha girato il mondo con lei e non con me?
  • Perché lui le ha chiesto di sposarlo dopo pochi mesi e io sto ancora aspettando?
  • Dal momento che ha dei figli con lei, non vorrà averne altri con me?
  • Pensa che lei sia una madre migliore di me?

Questi e altri interrogativi incombono sulla mente di una donna attanagliata dalla gelosia retroattiva. Come nel caso dell’uomo, anche la donna inizierà con le sue proiezioni mentali, dove i protagonisti sono il suo attuale partner e una delle sue ex.

gelosia retroattiva femminile

Il motivo di tutto ciò è da ricercare nella tendenza ad idealizzare le relazioni amorose secondo modelli romantici. La donna vuole essere quella per cui l’uomo ha aspettato tutta la vita e se non può essere l’unica, almeno deve essere la più importante, con la quale vivere il sogno d’amore.

In poche parole: vuole essere unica e insostituibile, ma ha paura che questo primato appartenga per sempre a un’altra donna.

Gelosia retroattiva: effetti sulla coppia

Gli effetti della gelosia retroattiva sono simili a quelli associati a qualsiasi altro tipo di gelosia ossessiva. A risentirne non è solo il rapporto di coppia, ma anche la psiche della persona gelosa. Come è facile intuire, anche il/la partner non resterà indifferente.

La vita di coppia diventa un eterno conflitto, dove il casus belli è sempre la gelosia. Scenate e litigi diventano la quotidianità, deteriorando l’atmosfera della relazione e portando inevitabilmente alla sua fine.

Allo stesso modo, anche i rapporti sessuali hanno un brutto contraccolpo: i pensieri ossessivi sul passato del/della partner riducono il piacere e la carica erotica. Gli effetti si faranno sentire su entrambi e, a lungo andare, diventerà un problema che potrebbe anch’esso concorre a causare la fine della relazione.

Una persona attanagliata da una gelosia retroattiva danneggia anche la sua autostima. Alimentando la paura del rifiuto e la convinzione di essere inferiore, colpisce il proprio ego. Con il tempo, inizia persino a provare disgusto per se stessa.

Tutto questo, mentre i pensieri ossessivi le impediscono di pensare in maniera oggettiva, di godersi la vita, di crescere e di concentrarsi sulle cose importanti.

gelosia retroattiva si può guarire

Il partner vittima degli eventi può, a sua volta, arrabbiarsi per essere stato spinto a provare sensi di colpa inutili. Così, la sua fiducia nel rapporto e nella persona amata inizia a calare.

Del resto, ha piena ragione di sentirsi trattato ingiustamente, privo di ogni sostegno e sicuro che non sarà mai perdonato del fatto di avere avuto una vita precedente. Così, lui/lei si allontanerà gradualmente, non vedendo un futuro per questa relazione.

La gelosia retroattiva è un circolo vizioso di frustrazioni che si autoalimentano. Non c’è modo di andare avanti senza risolvere il problema.

Gelosia retroattiva: come superarla

Adesso è tempo di capire come gestire la gelosia retroattiva e come risolverla una volta per tutte. Di seguito, ti lascio 5 consigli molto utili che ti permetteranno di risvegliarti da questo brutto incubo.

Prima di iniziare a leggere sappi solo che la scelta del maschile o femminile è puramente stilistica. Gli esempi che trovi di seguito, vanno bene per entrambi i sessi.

1. Chiediti le ragioni della tua gelosia

Uno dei primi rimedi alla gelosia retroattiva è interrogarsi sulla sua origine. Questo ti permetterà di cambiare il tuo modo di vedere tutta la storia e di risolvere problematiche che affollano la tua mente da troppo tempo.

gelosia retroattiva uomo rimedi

Quindi, prenditi un po’ di tempo per stare solo con te stesso ed analizzare la tua vita, oltre che la tua relazione. Poniti le seguenti domande:

  • Ho problemi di autostima?
  • Mi sento generalmente inferiore agli altri?
  • Questa gelosia può dipendere da ciò che ho vissuto nella mia infanzia?
  • Mi sento inadeguato perché ho poca esperienza sessuale?
  • La mia partner è veramente così promiscua come la dipingo?
  • Ho dei reali motivi per sentirmi geloso dei suoi ex partner?
  • La mia partner mi ama e mi tratta in modo speciale?
  • La mia partner mi confronta di continuo con i suoi ex o sono io che esagero?

Già solo questo piccolo passo ti permetterà di capire se davvero il problema sono gli ex della tua partner, oppure qualcosa di più profondo e personale, che magari potresti risolvere con qualche sessione di terapia, o con un po’ di lavoro su te stesso.

2. Lavora sulla tua autostima

Il secondo passo da compiere è quello di aumentare l’amore che provi per la tua persona, e con esso la tua autostima. Sappi che ogni persona ha qualcosa di speciale che la rende unica e tu non fai eccezione. Allo stesso modo tutti abbiamo dei difetti, non solo tu.

Devi anche iniziare a pensare che se la tua compagna sta con te, ci sta perché di certo la rendi felice, ed ha visto del buono in te. Se tu davvero non fossi stato all’altezza dei suoi ex, credi che perderebbe il suo tempo in una relazione?

Inoltre, smettila di perdere le tue giornate in inutili congetture ed utilizza la tua vita per fare qualcosa che ti piace. Dona valore alle tue giornate e ti sentirai subito meglio.

Puoi iniziare a fare sport, dedicarti a qualche hobby, concentrarti di più sul lavoro o sugli studi. Le soddisfazioni che arriveranno faranno sì che il rispetto che hai per te stesso ne uscirà rinforzato, e con esso le tue paure ed ossessioni svaniranno.

3. Esprimi le tue preoccupazioni

La persona che sta con te di certo ti vuole bene, non dimenticarlo mai. Quindi, non esitare ad esprimere le tue preoccupazioni, dichiarando apertamente i tuoi timori e nel caso anche i tuoi dubbi sulle sue scelte.

gelosia retroattiva come superarla

Nel farlo, non farti prendere dal panico, non accusarla di nulla, ma allo stesso tempo, falle capire che per te è importante sentirsi apprezzati da lei.

Se poi lei ha l’abitudine di confrontarti con i suoi ex, o di parlare di loro per sminuirti, dille che questo ti da fastidio. Di sicuro hai bisogno di collaborazione da parte sua per risolvere il tuo problema. Quindi, fai in modo che la tua compagna non alimenti in alcun modo la tua gelosia retroattiva e dille che non vuoi sapere più nulla del suo passato.

4. Contrasta i pensieri ossessivi

Quando la tua mente inizia a partire con le paranoie sul passato della tua donna, non darle modo di continuare. Inizia a formulare delle risposte alternative ai tuoi dubbi, dove tu non appari perdente.

Così facendo, il flusso di pensieri inizierà ad arrestarsi e non ti ritroverai con la testa che ti scoppia ed il cuore pieno di rabbia. Invece di pensare a come l’ex fosse più ricco, più bello o più prestante, ricorda quali benefici ha lei a stare con te. Se ragioni a mente lucida ne troverai ben più di uno.

Inoltre, non devi condividere questo processo con la tua partner, non c’è ne bisogno. Tieniti la tua strategia di contrasto per te ed utilizzala ogni volta che vuoi. Con il tempo inizierai a sentirti più leggero e sarai di nuovo in grado di apprezzare la vostra relazione.

5. Pensa al futuro

L’ultimo consiglio è quello di non pensare a ciò che è stato, ma di rivolgere i tuoi pensieri al futuro tuo e della vostra relazione. Allo stesso modo organizza il vostro presente, in modo che sia il più piacevole possibile: uscite, attività comuni e viaggi.

gelosia retroattiva rimedi

Questo ti permetterà di riavvicinarti a lei, ristabilendo la complicità che sembrava scomparsa. Inizia a godere del tempo che vi è stato donato adesso, apprezzando la possibilità di trascorrere le giornate l’uno a fianco all’altra.

Nella felicità del vostro presente, non c’è spazio per il passato.

5/5 - (2 votes)
Carica Vincente
Carica Vincente
Carica Vincente è il portale italiano su crescita personale, relazioni di coppia e successo professionale. Seguici anche su Facebook e su Instagram per ottenere la tua dose di ispirazione ogni giorno. Per scoprire tutti gli ebook avanzati scritti dal nostro team invece clicca qui.

Leggi anche:

Lascia un commento