Ho tradito mia moglie e mi sento in colpa: come riconquistarla

ho tradito mia moglie mi sento in colpa
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Ho tradito mia moglie e lei mi vuole lasciare… come riconquistarla?

Nella guida di oggi vogliamo trattare un tema molto delicato, che riguarda il tradimento coniugale. Se l’adulterio risulta essere complesso da gestire in una relazione, quando si parla di matrimonio, le cose si complicano ulteriormente.

Quell’anello che si porta all’anulare della mano sinistra simboleggia un patto d’amore, e quando quest’ultimo viene meno, è molto facile che la strada dei due partner inizi a separarsi. Se, poi, il patto viene compromesso da un tradimento, è ancora peggio.

Queste cose, per quanto infelici da ammettere, le sapevi anche tu. Oggi, infatti, voglio parlarti delle carte che hai a disposizione da giocarti per cercare di rimediare al tuo errore e, pertanto, per riconquistare tua moglie.

Quante sono le tue reali probabilità di riconquista?

Ho tradito mia moglie e mi sento in colpa

Se hai tradito tua moglie e ti senti in colpa, è buon segno. Per quanto tu ora possa sentirti male con te stesso (oltre che nei suoi confronti), dovresti rallegrarti. No, non sto scherzando, sono molto serio.

Ci sono persone, sia uomini che donne, che non portano alcun peso a fronte dell’adulterio commesso, e questo senso di inspiegabile leggerezza li porta a ritrovarsi nella medesima situazione diverse volte.

Se, invece, tu hai tradito tua moglie e ti senti in colpa, significa che riconosci di aver commesso un errore, e questo è ciò che ti permetterà di non ricadere più in questa trappola pericolosa.

ho tradito mia moglie

“Serve solo il senso di colpa per scampare ad altri tradimenti?” penserai tu. In linea generale, sì. É quel senso di sbagliato, falso ed ipocrita che, da qui in avanti, dovrebbe tenerti lontano da altre situazioni di questo genere.

D’altronde, pensaci: se un ladro non si sente in colpa per aver rubato, continuerà a rubare senza troppe remore. E qui, molto banalmente, vige lo stesso discorso. Tuttavia, non puoi neanche pensare di martoriarti l’anima per ciò che è successo.

Tradire è un errore, ed errare è umano. Nessuno è perfetto e, purtroppo, può succedere di sottovalutare i rischi che un adulterio comporta. Questo è il motivo per cui oggi sono qui a spiegarti cosa fare se tua moglie ha scoperto il tradimento e ora ti ha la lasciato oppure è intenzionata a lasciarti.

Se ti senti in colpa per quanto accaduto, significa che forse, tutto sommato, una seconda chance potresti meritarla.

Ho tradito mia moglie: come sistemare le cose

A questo punto non ci resta che entrare nel vivo della questione e capire cosa è in tuo potere fare per cercare di migliorare la situazione. Qui sotto, dunque, troverai 5 step che ti aiuteranno a porre rimedio al tuo errore, aiutando tua moglie a superare questo momento di dolore e di delusione.

Ci tengo a sottolineare che ogni singolo punto rappresenta un fattore importante sia che tua moglie abbia scoperto il tradimento, sia che non ne sia ancora a conoscenza. Ciò che mette queste due situazioni sullo stesso piano, per quanto differenti, è il tuo senso di colpa, con il quale non potrai convivere ancora per molto.

Dunque, a prescindere da come si siano evolute le cose sino ad ora, ecco che cosa dovrai fare:

1. Recupera la sua fiducia

Il problema principale del tradimento è la rottura del rapporto di fiducia che intercorre tra i due coniugi. Oltre all’amore e all’affetto, sicuramente essenziali affinché una relazione possa resistere saldamente al tempo e alle difficoltà, sono la sincerità e la fiducia a fare da collante.

Pertanto, dal momento che quando si tradisce vengono meno, è essenziale che ti concentri sulla loro ricostruzione. Vedila così: se tua moglie riuscirà a fidarsi nuovamente di te, è molto plausibile che il vostro matrimonio non debba finire.

Chiaramente, per far sì che un cuore ferito possa passare oltre al dolore e rimettersi in condizione di fidarsi, c’è bisogno di tempo. Questo significa che dovrai avere molta pazienza e non affliggerti se non dovessi vedere miglioramenti nell’immediato.

2. Sii onesto, sempre

Se sei davvero intenzionato a recuperare il rapporto con tua moglie, e vuoi quindi ripristinare la sua fiducia, dovrai metterti in mente di escludere le bugie e le menzogne dalla tua vita.

Lei non deve avere neanche il pensiero che quello che tu le racconti possa essere falso, e per questo c’è bisogno di una totale trasparenza da parte tua. Come prima cosa, dunque, anche se ti costerà molto farlo, devi essere onesto con lei e raccontarle come sono andate davvero le cose.

ho tradito mia moglie e mi sento in colpa

Non sarà facile, ma se vuoi che lei possa riporre la sua fiducia in te, ne ha bisogno. Il fatto di vederti pronto ad ammettere le tue verità le farà capire che ti sei lasciato alle spalle quell’uomo che ha commesso l’errore di tradirla, e questo è importante per lei.

Questo discorso, chiaramente, vale anche nel momento in cui sia lei a farti delle domande o a voler approfondire l’argomento. Per quanto difficile, non devi farti trascinare dalla paura di essere onesto.

Tua moglie dovrà mettersi in gioco rifidandosi di te e passando sopra al tuo errore, ma tu devi metterla in condizione di poterlo fare. Pertanto, armati di coraggio e di amore, e spogliati di ogni bugia.

3. Mostrati comprensivo e disponibile

Oltre al dolore e alla delusione di quanto accaduto, tua moglie sarà presa da una paura e da un pensiero costante: “Potrebbe rifarlo ancora”. Come vedi, tutto quello che stiamo dicendo ritorna al rapporto di fiducia che è stato distrutto.

Tua moglie, in questo momento, non si fida delle tue parole. Se tu le dici che farai tardi in ufficio, lei penserà che è una scusa per stare con l’altra donna. Se cambi qualcosa delle tue abitudini, lei penserà che c’entra la tua amante. E così via.

Pertanto, all’inizio non sarà semplice rapportarti con lei, perché è possibile che metterà in discussione ogni tua parola. A tal proposito, falle sapere che avrai sempre il telefono attivo e che, se vorrà, potrà videochiamarti in qualsiasi momento.

In questo modo le fai capire sin da subito che non hai niente da nascondere e che sei disposto ad andarle incontro come puoi e, soprattutto, come le è necessario per mettersi tranquilla.

4. Lasciale i suoi spazi quando te li chiede

Digerire un tradimento non è semplice, e per quanto tua moglie possa avere le migliori intenzioni di superare questo momento, a volte potrebbe sentire il bisogno di allontanarsi da te.

Potrebbe darsi che senta la necessità di chiudersi in se stessa così come, invece, potrebbe avere voglia di uscire con le sue amiche per svagarsi un po’. In ogni caso, tu devi essere pronto a darle ciò che la fa stare bene ora, inclusi dei momenti in solitaria.

D’altronde, diciamo che non ti trovi proprio nella posizione per poterle dire di no o di “pensare male”, perciò non scavarti la fossa da solo. Quando si sentirà meglio, vedrai che tornerà e sarà felice di aver ricevuto ulteriore comprensione da parte tua.

5. Trova il modo giusto di esserci per lei

Purtroppo non esiste un manuale di istruzioni che indichi quali saranno gli atteggiamenti o i pensieri che avrà tua moglie di fronte al tuo tradimento. Alcune donne hanno bisogno di essere coccolate e rassicurate, altre dei loro spazi, altre ancora di maggior controllo e sicurezza.

Comunque, se ci fai caso, è tutto ciò di cui abbiamo parlato sino ad ora. Quello che adesso vorrei toccare è il tema legato all’emotività e al trasporto sentimentale. Come dicevamo all’inizio, in una relazione è necessaria sia la fiducia, sia l’amore.

ho tradito mia moglie come riconquistarla

Pertanto, oltre a ricostruire il rapporto di sincerità, è necessario lavorare anche sulla componente emotiva. Questo non significa che dovrai limitarti a regalarle un mazzo di fiori ogni tanto, ma fare in modo che lei possa sentirsi amata e apprezzata:

  • Organizza una cena home made e crea un ambiente intimo e romantico
  • Lasciale dei bigliettini in diversi punti della casa con frasi dolci (non sdolcinate)
  • Quando hai un po’ di tempo, chiamala anche solo per farle sapere che volevi salutarla

Insomma, devi cercare di farla “rinnamorare” di te un po’ alla volta, senza diventare esagerato nei tuoi gesti. Anche solo sfiorarle la mano mentre guardate la TV o siete a tavola, è un gesto che non la lascerà indifferente.

Ho tradito mia moglie: come riconquistarla

Come puoi vedere, riconquistare tua moglie dopo un tradimento non è cosa da poco. Anzi, i fattori a cui prestare attenzione sono molteplici e ricchi di diverse sfaccettature, specie considerando che ogni donna è a sé e reagirà in modo diverso.

Quelli che abbiamo visto qui sopra sono alcuni dei passi più importanti che dovrai compiere per cercare di riconquistare tua moglie e, soprattutto, la sua fiducia. Tuttavia, il percorso è più articolato di quello che abbiamo potuto trattare in questa guida che, per quanto esaustiva, rappresenta solo la punta dell’iceberg.

Per riuscire appieno nel tuo intento, infatti, è necessario che tu disponga di un piano d’azione molto specifico e chiaro, che possa guidarti passo passo all’interno di questo percorso di riconquista, soprattutto se lei ti ha lasciato o è intenzionata a lasciarti.

In altre parole, dovrai metterti nell’ottica di studiare e conoscere le migliori tecniche e strategie di riconquista. Dove? Come? Il manuale Il Codice Della Riconquista ha tutte le risposte che stai cercando e ti aiuterà, pagina dopo pagina, a fare la scelta giusta per riconquistare tua moglie.

Carica Vincente
Carica Vincente
Carica Vincente è il portale italiano su crescita personale, relazioni di coppia e successo professionale. Seguici anche su Facebook e su Instagram per ottenere la tua dose di ispirazione ogni giorno. Per scoprire tutti gli ebook avanzati scritti dal nostro team invece clicca qui.

Leggi anche:

Lascia un commento