Migliori hosting WordPress del 2018: è sempre SiteGround il numero 1?

Facebook
WhatsApp
LinkedIn
Google+

Scegliere il miglior hosting WordPress per il proprio sito è di importanza vitale.

Perché? 

La differenza tra essere posizionati in prima o seconda posizione nelle SERP (i risultati di ricerca) di Google oppure ottenere una conversione o un rimbalzo da un potenziale cliente passa spesso dalla cura dei minimi particolari, dall’attenzione ai dettagli.

E la scelta di un hosting WordPress con performance di alto livello rappresenta esattamente quella cura del particolare di cui ti ho appena parlato, che ti consentirà (insieme a decine di altri fattori) di mettere in piedi un progetto di successo, rispetto ad un fallimento.

Negli ultimi anni, abbiamo letto, praticamente su ogni blog che si occupa di web services e web marketing, che SiteGround rappresenta la soluzione migliore, sotto tutti i punti di vista.

È proprio così?

In questa guida innanzitutto ti mostrerò quali sono le caratteristiche che è importante tenere in considerazione quando si sceglie un hosting e come impattano sulle performance di un sito web.

Poi troverai delle brevi recensioni sui migliori hosting WordPress (le trovi in fondo all’articolo) in base a velocità, rapporto qualità/prezzo ed economicità, che ti aiuteranno ad orientare la tua scelta, sulla base delle esigenze che il tuo progetto specifico presenta, in modo tale da partire con il piede giusto, senza commettere errori grossolani.

Se sei già padrone di queste informazioni o vuoi andare subito al sodo, qui sotto trovi la classifica dei migliori hosting WordPress del 2018.

Classifica dei migliori hosting WordPress 2018

HOSTING

CARATTERISTICHE

VOTO

VAI AL SITO

  • il più veloce di tutti
  • assistenza clienti professionale e competente
  • certificato SSL + dominio inclusi
  • certificato SSL + dominio inclusi
  • assistenza clienti 24/7
  • sconti fino al 65% sugli hosting
  • larghezza di banda mensile illimitata (nessun limite di utenti mensili)

ONE

  • certificato SSL incluso e account e-mail illmitati
  • a partire da 2,02 € al mese

1&1

  • a partire da € 0,99
  • certificato SSL + dominio + protezione DDos inclusi
  • 500 account e-mail
  • certificato SSL e backup inclusi
  • prezzi bassi: da € 1,50 a € 4,99 al mese
  • traffico incluso illimitato
  • certificato SSL + CloudFlare inclusi

I fattori da valutare

Indipendentemente dal tipo di hosting che desideri scegliere, è importante avere chiari quali sono i fattori che devono guidare la tua scelta e come sono capaci di impattare in modo determinante sulle performance del tuo sito web.

Velocità

La velocità è uno degli aspetti più importanti, quello capace di determinare la buona riuscita di un progetto o la sua distruzione totale.

I tuoi visitatori sono disposti ad aspettare al massimo per un paio di secondi il tuo sito che si carica. Molti di loro probabilmente se ne andranno, se ce ne vogliono almeno tre.

WordPress, di per sè, è un applicazione abbastanza pesante, se non viene adeguatamente ottimizzata. Questo significa che non puoi permetterti un hosting che comprometta la velocità.

Ora, questo non significa che devi spendere necessariamente un sacco di soldi, in quanto esistono diverse aziende che offrono servizi a costi ragionevoli, che non compromettono la velocità di caricamento del sito.

Per capire come si comporta un hosting, se dà garanzie di uptime (ovvero il sito si carica sempre, senza mostrare una pagina di errore), esistono due strumenti che ti saranno di aiuto: Pingdom e Load Impact.

Personalmente ho creato dei siti di test su WordPress, con temi predefiniti e contenuti fittizi, per verificare quale fosse la loro velocità di caricamento, servendomi degli strumenti di cui ti ho appena parlato.

In questo modo ho potuto stilare una classifica credibile, che mi permettesse di capire quale fosse il servizio più veloce.

Il servizio di hosting più veloce in assoluto è Bluehost, seguito a ruota da SiteGround.

Caratteristiche

Quasi tutti i fornitori di hosting offrono un programma di installazione di WordPress “con un clic”, che consente di avviare facilmente questo CMS anche se non si hanno conoscenze tecniche in materia.

A parte il programma di installazione con un clic, sono altre le caratteristiche che devi cercare nei vari servizi:

  1. requisiti minimi: per poter eseguire correttamente i siti in WordPress, assicurati che il tuo hosting supporti PHP 7 o versioni successive e MySQL 5.6 e successive. Questi sono i requisiti di base e puoi stare certo che tutti i servizi recensiti in questo articolo lo soddisfano
  2. limite di domini: i servizi di hosting spesso limitano, soprattutto nei piani “Starter”, la quantità di domini utilizzabili. Se vuoi utilizzare più siti sullo stesso spazo, devi rivolgerti a quei piani che ti offrono domini illimitati
  3. e-mail: proprio come i nomi a dominio, alcuni fornitori fissano un limite agli indirizzi e-mail che puoi creare con un dominio
  4. pannello di controllo: scopri quale pannello di amministrazione ti mette a disposizione il servizio di hosting WordPress che sceglierai. Sebbene cPanel sia il panello di controllo più popolare, alcuni servizi offrono pannelli di controllo personalizzati. La chiave è scegliere quello con cui ti trovi più a tuo agio

Supporto

Non sai mai quando avrai bisogno di supporto e se e quando avrai problemi. Dato che le persone visitano il tuo sito tutto il giorno, devi assicurarti che il tuo provider offra assistenza 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Il supporto viene solitamente fornito tramite tre diverse modalità:

  • chat dal vivo
  • e-mail
  • telefono

Se preferisci il supporto via telefono, assicurati che il tuo servizio di hosting offra assistenza telefonica senza addebitarti costi extra. Alcune aziende, infatti, richiedono di effettuare un pagamento aggiuntivo se si desidera ottenere assistenza tramite telefono.

Il servizio con il miglior supporto clienti è SiteGround.

Prezzo

Ultimo ma non meno importante, il prezzo è un fattore importante da tenere in considerazione. Per convincere nuovi utenti ad acquistare il loro piano di hosting, le aziende offrono spesso uno sconto enorme durante il periodo iniziale, ma il prezzo si alza molto nei periodi successivi o al rinnovo.

Per evitare brutte soprese, verifica quanto si innalzerà il prezzo nei periodi successivi e se, per te, è conveniente. Le tasse spesso vengono addebitate separatamente e non sono incluse nel prezzo pubblicizzato.

Il prezzo minore è garantito da GoDaddy.

Come scegliere il miglior hosting WordPress

Prima di scegliere il servizio più adatto alle tue esigenze, è necessario avere compreso, in modo chiaro e preciso, quali sono i diversi tipi di hosting WordPress che esistono, in base a budget e requisiti.

Vediamo quali sono le diverse opzioni diverse disponibili, che vanno dall’hosting condiviso fino ai server dedicati. È necessario scegliere il tipo di hosting giusto, con tutte le funzionalità essenziali di cui avrai bisogno, per rendere il tuo sito attivo e funzionante, senza spendere soldi inutilmente.

Hosting gratuito con WordPress.com

WordPress.com è una piattaforma di blogging gratuita che serve a creare un blog senza dover pagare un centesimo per l’hosting. Da un lato ti permette, in pochi minuti, di creare facilmente un blog e pubblicare contenuti tramite la registrazione un account gratuito.

Il lato negativo è che la piattaforma ha molte restrizioni che limitano le tue capacità di farla crescere.

Non ti offre il pieno controllo sul tuo sito, non ti consente di monetizzare il tuo sito con strumenti popolari come Google AdSense. Con WordPress.com, non ti è permesso installare un plug-in per aggiungere funzionalità al tuo sito. Non puoi scegliere un nome a dominio personalizzato, che sia facile da ricordare per i tuoi visitatori.

Hosting WordPress condiviso

La scelta di un hosting condiviso è il modo migliore per crare il tuo sito se sei agli inizi e, di conseguenza, prevedi un volume di traffico basso.

Con l’hosting condiviso, le risorse del server, tra cui la RAM e lo spazio di archiviazione, sono condivise tra i diversi utenti appartenenti al fornitore. Questo è il modo con cui le aziende di internet services possono proficuamente vendere spazi a prezzi bassi.

Anche se le risorse vengono condivise, non c’è nulla di cui preoccuparsi perché solamente tu puoi accedere ai file del tuo sito.

L’hosting condiviso potrebbe essere la scelta migliore per:

  • blog
  • siti web personali
  • piccole imprese che hanno un volume di traffico basso

Spesso include tutte le funzionalità di cui hai bisogno, come l’installazione di WordPress con un solo clic, un’eccellente grado di uptime e di velocità di caricamento.

Servizi Managed

Se stai cercando di creare un sito WordPress con un server di hosting ottimizzato appositamente per migliorare le prestazioni del tuo sito WordPress, devi affidarti ad  un servizio di hosting WordPress managed.

Vediamo quali sono i Pro e i Contro di questa soluzione.

Pro

1. Facilità di gestione: se hai optato per un servizio managed, non devi gestire gli aspetti tecnici della manutenzione del tuo server. Se ne occuperà il tuo provider, così potrai concentrarti sugli aspetti relativi al business e al marketing come la creazione e la pubblicazione di contenuti di qualità.

2. Sicurezza: la maggior parte dei servizi managed include aggiornamenti automatici, correzioni automatiche di vulnerabilità di WordPress e backup regolare dei dati, che forniscono un ulteriore livello di protezione al tuo sito. Questo ti garantisce molta tranquillità, dal momento che non devi necessariamente installare e gestire complessi plugin per garantire la sicurezza al tuo sito.

3. Velocità: i più rinomati provider offrono caching a livello di server, quindi non è necessario utilizzare una cache di contenuti o una rete di distribuzione dei contenuti per accelerare il tuo sito.

4. Supporto di esperti: se hai bisogno di aiuto per quanto riguarda le prestazioni del tuo sito WordPress, riceverai assistenza WordPress da parte del team di supporto.

Contro

1. Costi: rispetto all’hosting condiviso, l’hosting managed è piuttosto costoso.

2. Limitazioni: alcuni provider non consentono di utilizzare determinati plugin che potrebbero interferire con il loro servizio di hosting.

3. Solo siti WordPress: ovviamente, non è possibile creare un sito Web non WordPress sul proprio account di hosting WordPress managed.

Ora che conosci i lati positivi e negativi dei servizi managed, la prossima domanda che devi farti è se ne hai veramente bisogno.

Se sei agli inizi con WordPress, e vuoi qualcosa di rapido e semplice, l’hosting condiviso è la scelta migliore.

VPS

VPS è l’abbreviazione di hosting Virtual Private Server. Una VPS offre maggiore potenza e flessibilità al tuo sito web rispetto a un servizio di hosting condiviso.

Una VPS è fondamentalmente una partizione indipendente di un server fisico. Grazie ad un processo chiamato virtualizzazione, vengono create più partizioni virtuali di un server fisico, che consentono di controllare in modo efficace le proprie risorse e configurarle nel modo desiderato.

Mentre continuerai a condividere le risorse del server con altri siti web ospitati sullo stesso server fisico, la VPS ti offre quasi il controllo di un server dedicato. Inoltre hai a disposizione un’enorme quantità di larghezza di banda e uno spazio di archiviazione esclusivamente riservati al tuo sito.

Una VPS potrebbe essere la scelta migliore per i siti web che si espandono rapidamente e che richiedono anche un’elevata larghezza di banda. Inoltre è scalabile, il che significa che il tuo provider può regolare la quantità di spazio del server allocata al tuo sito man mano che le tue necessità si evolvono.

Server dedicato

Hostare il tuo sito WordPress su un server dedicato potrebbe essere la scelta giusta se hai bisogno di ospitare un sito ad altissimo traffico senza condividere le sue risorse con altri utenti. Con un server dedicato, stai “affittando” un intero server fisico solo per ospitare il tuo sito WordPress.

Ciò significa anche che hai il pieno controllo del tuo server, compresa la scelta del sistema operativo, dell’hardware e di tutto il resto.

È naturale che i prezzi saranno più elevati delle altre soluzioni, ma allo stesso tempo il server dedicato è meno vulnerabile agli attacchi hacker e ad altre minacce alla sicurezza. Se non vuoi assumere un amministratore di sistema, ti consiglio vivamente di acquistare un server dedicato.

Recensioni

Hosting più veloce in assoluto

Bluehost è uno dei più grandi brand di web hosting online. È un fornitore ufficiale di hosting raccomandato da WordPress e attualmente ospita oltre un milione di siti WordPress sui suoi server. Bluehost offre dominio gratuito, certificato SSL gratuito ed un site builder gratuito con modelli predefiniti. Oltre ad aver fatto registrare i minori tempi di caricamento, tra tutti i siti di test.

Dominio
Gratuito (1 anno)

Spazio Disponibile
Illimitato

Garanzia di Rimborso
30 giorni

Hosting miglior rapporto qualità/prezzo

SiteGround è un leader nei servizi di hosting WordPress ed è molto popolare tra gli utilizzatori di questo CMS. Offre uno dei migliori servizi di assistenza 24/7 nel settore, aggiornamenti automatici, memorizzazione nella cache WP, CDN, gestione temporanea con un solo clic e controllo della versione GIT. È una delle poche società che ha 3 data center: negli Stati Uniti, in Europa e a Singapore.

Dominio
Gratuito (1 anno)

Spazio Disponibile
10 GB

Garanzia di Rimborso
30 giorni

Hosting più economico

GoDaddy è una delle più grandi aziende di servizi internet esistenti al mondo. Oltre ad un uptime eccellente e ad ottimi tempi in tema di velocità di caricamento, offre anche dei servizi a prezzi estremamente accessibili. Per appena 1,22 € al mese potrai registrare un hosting WordPress con un dominio gratuito, servizio di e-mail e la garanzia di un servizio clienti rapido ed efficiente.

Dominio
Gratuito (1 anno)

Spazio Disponibile
100 GB

Garanzia di Rimborso
30 giorni

Migliori hosting WordPress del 2018: è sempre SiteGround il numero 1?
voto 5 (su 6 totali)

Ciao! Mi chiamo Lorenzo e sono co-fondatore di Carica Vincente. Nella vita mi occupo di web marketing e sviluppo di carriera, e mi appassionano l’economia ed il business a 360 gradi. Se vuoi una consulenza, sentiti libero/a di inviarmi una mail o scrivimi su LinkedIn 😉

Articoli correlati

Lascia un commento