Intelligenza Emotiva Daniel Goleman: Recensione ed Opinioni sul Libro

intelligenza emotiva Daniel Goleman
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Intelligenza Emotiva - Daniel Goleman

Intelligenza Emotiva è un libro scritto da Daniel Goleman, psicologo, scrittore e giornalista statunitense, la cui prima edizione in lingua inglese risale al 1995.

A distanza di quasi trent’anni dalla prima data di uscita, questo libro risulta ancora uno dei più letti nel campo della psicologia e della saggistica. A detta di molti Intelligenza Emotiva è illuminante, ti apre la mente verso nuove vedute e al contempo ti fa guardare il mondo con occhi diversi.

In questo articolo vedremo allora perché questo libro abbia avuto così tanto successo nel corso degli anni, quali sono i presupposti su cui si basa anche in relazione alla storia dell’autore.

Concluderemo con la mia personale recensione su Intelligenza Emotiva, assieme ad alcune opinioni di chi come me ha deciso di leggerlo fino in fondo.

Al termine della lettura di questo articolo avrai più chiaro di cosa parla Intelligenza Emotiva e potrai decidere se è il libro che fa al caso tuo!

Intelligenza Emotiva: note sull’autore Daniel Goleman

Daniel Goleman è uno psicologo di fama internazionale che attualmente tiene lezioni presso aziende, professionisti e campus universitari.

goleman intelligenza emotiva

La sua fama è indissolubilmente legata al best-seller Intelligenza Emotiva, che dopo essere stato lanciato nel 1995, ha venduto più di 5 milioni di copie in tutto il mondo, essendo stato tradotto in più di 40 lingue differenti.

Va detto che questa è solo la punta di diamante: Daniel non ha mai smesso di scrivere, pubblicando altri titoli celebri come Essere Leader, Lavorare con Intelligenza Emotiva, Intelligenza Sociale, Leadership Emotiva e Focus.

Come si evince, campo principale di studio di tutta una vita è stato per Goleman quello dell’Intelligenza Emotiva, che in breve può essere definita come:

un aspetto dell’intelligenza legato alla capacità di riconoscere, utilizzare, comprendere e gestire in modo consapevole le proprie ed altrui emozioni

Le Indagini di Daniel Goleman si concentrano sull’analisi di come l’avere Intelligenza Emotiva si ripercuota in una società in rapido cambiamento come quella statunitense alla fine del XX secolo.

Una società caratterizzata da un crescente numero di divorzi, un sempre più frequente isolamento dei bambini dai genitori (costretti a lavorare più del dovuto), da eclatanti atti di bullismo nelle scuole e da problemi relazionali nel mondo del lavoro.

Questa situazione, seppur originatasi negli Stati Uniti, con il tempo si è diffusa in tutto il mondo globalizzato, ponendo non pochi problemi di natura relazionale.

L’ipotesi che secondo Goleman sta alla base di questi fenomeni è che vi è carenza di Intelligenza Emotiva. In altre parole, i ragazzi si ritrovano a crescere in un ambiente privo di qualcuno in grado di insegnargli come gestire le proprie emozioni. 

Perché la verità è che tutto si origina nell’infanzia. Ciascun bambino impara interfacciandosi con i genitori e le persone a lui più vicine. Se ci sono stati dei traumi nell’infanzia o dei problemi di natura relazionale, questi, se non trattati adeguatamente, si trascineranno fino alla vita adulta. 

Vediamo allora di dare qualche informazione in più sui contenuti del libro.

Intelligenza Emotiva: riassunto dei contenuti del libro

Il libro (quasi 500 pagine) è strutturato in cinque parti principali. Vediamole una ad una.

Nella prima parte, denominata L’intelligenza emotiva, l’autore analizza la materia dal punto di vista medico, descrivendo la storia delle ricerche condotte sul campo, che hanno portato ad identificare l’amigdala come l’origine delle emozioni.

Viene anche descritta la situazione in cui è possibile che le emozioni prendano il sopravvento sulla ragione, processo chiamato da Goleman come sequestro emozionale.

La seconda parte tratta della natura dell’intelligenza emotiva. Qui si analizzano i parametri emotivi confrontandoli con i classici test del QI, al fine di trarre delle conclusioni su quali siano i fattori più determinanti nello stabilire il successo o meno nella vita di un individuo.

Vengono anche analizzate a fondo le emozioni più importanti come la rabbia, l’ansia, la malinconia nonché la varie tipologie di personalità.

Inoltre, si parla di modelli attitudinali di successo verso la vita, come il pensiero positivo, lo stato di flusso e l’empatia.

La parte terza, intitolata Intelligenza emotiva applicata, tratta di alcune situazioni specifiche, in cui avere il controllo delle proprie emozioni può essere fondamentale.

In particolare, si analizzano il rapporto di coppia in un matrimonio e il rapporto capo-lavoratore nell’ambiente di lavoro. Viene anche studiata la correlazione tra emozioni negative e malattie.

Nella parte quarta, denominata Un’occasione da cogliere, si analizzano situazioni differenti. 

In particolare, dapprima vengono descritti modelli di educazione genitore-figlio corretti e scorretti, per poi analizzare le emozioni nel caso del disturbo post-traumatico. Viene anche evidenziato il fatto che ciascuno di noi può lavorare su sé stesso, al fine di modificare in positivo il proprio temperamento.

Infine, nell’ultima parte, si parla dell’alfabetizzazione emozionale, ovvero di come alcuni progetti pilota sull’insegnamento alla gestione delle emozioni nelle scuole abbiano portato a dei risultati sorprendenti.

Questo era solo una assaggio di quello che troverai in Intelligenza Emotiva. Per tutti gli approfondimenti clicca sul pulsante qua sotto per accedere alla presentazione del libro!

Recensioni e opinioni su Intelligenza Emotiva

Non mi rimane che fornire la mia recensione personale su Intelligenza Emotiva di Daniel Goleman. Ti ricordo come sempre che si tratta della mia opinione personale da appassionato di psicologia riguardo un libro il cui valore è stato riconosciuto universalmente.

Per quanto riguarda la prima parte del libro, quella che parla dell’anatomia umana in relazione alle emozioni, l’ho trovata fin troppo approfondita, quasi per “addetti ai lavori”, con termini tecnici che devo dire a volte ho avuto difficoltà a comprendere.

Questo dipende anche da quale pubblico l’autore abbia scelto come destinazione. Evidentemente, quando venne scritto Intelligenza Emotiva, Goleman l’aveva pensato inizialmente per un pubblico specializzato nel settore.

Del resto, chi se lo sarebbe aspettato che avrebbe avuto così tanta fortuna?

Per quanto riguarda le altre parti del libro, le ho trovate molto interessanti. Fantastica è la sezione in cui si parla delle varie emozioni ed illuminante anche la parte che descrive la correlazione tra emozioni negative e malattie.

Di certo, il libro è piuttosto corpulento (quasi 500 pagine), ma ho trovato la sua lettura tutto sommato gradevole. Nel complesso ti consiglio di leggerlo se desideri essere più consapevole delle tue emozioni e di quelle di chi ti circonda! 

Le opinioni dei lettori, che tra l’altro puoi trovare su Amazon, sono in generale molto positive. Scopri di più su questo libro cliccando sul pulsante qui sotto.

Andrea
Andrea
Ciao! Mi chiamo Andrea e sono co-fondatore del progetto Carica Vincente. Mi piace occuparmi di molte cose differenti nella vita, in particolare sono appassionato e grande sostenitore del miglioramento continuo e della crescita personale. Sono autore degli e-book Ultramotivazione e Produttività Zen.

Leggi anche:

Lascia un commento