L’ego, cos’è? Significato, psicologia e tutta la verità che ne sta dietro!

/ /
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin

Cos’è l’ego? Qual è il suo significato e gli effetti su di te?

Forse ti sarà capitato durante studi, letture o in qualsiasi altra situazione di sentirne parlare. Ma di preciso cos’è l’ego? Quali sono i suoi effetti sulla tua vita? E  come dovresti comportarti nei suoi confronti per eliminare le conseguenze negative sulla tua esistenza?

Si tratta di un concetto assai complesso, che coinvolge diversi campi, come la psicologia, l’ontologia e la filosofia. Cercherò di mostrartene gli aspetti più importanti con la semplicità maggiore possibile.

L’ego presenta inoltre anche diverse teorie e trattazioni differenti. Mi concentrerò su quella che va per la maggiore, rimandando i dettagli e le varianti ad altri articoli che sicuramente scriverò prossimamente sull’argomento.

L’ego: i segreti che si celano dietro al tuo io interiore

In questo articolo ti illustrerò la seguente tesi: L’ego è la principale causa dell’infelicità nella tua vita.

Ma voglio essere estremamente chiaro fin da subito sull’argomento. L’ego di per sé non è necessariamente qualcosa di negativo, da cui rifuggire. Essendo legato alla tua stessa esistenza, ci hai a che fare ogni giorno ed è parte inevitabile della tua vita. Negarlo significherebbe negare te stesso.

Fare finta che non esista è la cosa più sbagliata che tu possa fare. Addossare le colpe della tua infelicità agli altri, non prendere responsabilità di quello che non va nella propria vita è spesso la strada più facile, ma sicuramente la meno indicata se vuoi davvero raggiungere la felicità e la completa realizzazione, risvegliando la tua vera essenza.

Dovrai perciò imparare a conviverci, e capirne i suoi effetti su di te è fondamentale per iniziare un percorso che, partendo dalla tua volontà di sopravvivere, di affermare la tua esistenza, ti condurrà a capire che in realtà tu non sei più importante di quello che ti sta intorno, aiutandoti a trovare quell’equilibrio con il resto dell’universo.

Il primo passo da parte mia è di illustrarti di cosa stiamo parlando. Andiamo a definire il concetto di ego.

Cos’è l’ego e qual è il suo significato?

L’ego è quello che tu credi di essere ora in questo preciso momento. Quando si parla dell’ego non ci si riferisce al fatto di essere egoistici, ma ci si rivolge ad un concetto molto più esteso. Mi riferisco alla tua pura esistenza, al puro fatto di esistere.

Solo per il motivo che tu ora stia là seduto sulla sedia a leggere questo articolo e la tua intera vita rotea attorno a te e alla tua stessa esistenza, questo è l’ego. Si tratta di qualsiasi cosa in cui tu ti identifichi, possa essere un corpo, una mente, un cervello, forse un’anima. 

Riguarda in primo luogo tutti i tuoi bisogni primari, la necessità di acqua, di cibo o di un rifugio, in modo tale che tu possa continuare a sopravvivere, ad affermare la tua esistenza.

cos'è l'ego

Queste sono le basi, per così dire le fondamenta. Ma su di esse ci sono una serie di costrutti mentali che ci puoi andare ad erigere. Prima fra tutti l’immagine di te stesso, quanto ti credi una persona in gamba, proseguendo con tutti i problemi che pensi di avere nella tua vita, tutte le caratteristiche della tua personalità, tutte le credenze a cui fai affidamento, tutte le informazioni che hai accumulato durante la tua crescita e la tua formazione. L’ego riguarda la tua intera esistenza.

Non sto parlando di fisica della realtà, ma di idee presenti nella tua mente. Varie immagini di te saldate tra di loro in maniera unica e arbitraria ma che, dato che si tratta di te, del tuo io, sono indiscutibili. Questa è la tua realtà, il tuo ego.

Come l’ego ti si ritorce contro: effetti psicologici

Ora che abbiamo chiarito il significato dell’ego, prima di procedere ulteriormente con la trattazione, ti chiedo di interrompere per qualche minuto la lettura di questo articolo. C’è in serbo qualcosa per te.

Un piccolo esercizio di introspezione

Ho un piccolo compito da farti svolgere. Prendi carta e penna e scrivi le prime 20 cose della tua vita che non ti piacciono e che vorresti cambiare. Fai una rapida lista senza troppo impegno delle prime cose che ti vengono in mente. Possono riguardare qualsiasi ambito della tua vita, dalla famiglia, al lavoro, al denaro, alla salute, ai problemi nelle relazioni.

Perciò, all’opera, continuiamo tra poco!

—————————————

Bene, ora ti trovi con la tua lista di cose che non gradisci della tua vita. Avrai sicuramente descritto una serie di problematiche legate alla tua particolare realtà.

Di seguito ho messo un esempio di elenco che una persona nella media potrebbe aver scritto. Non si tratta della mia lista personale, ma di quello di cui un individuo normalmente si lamenta:

  • Odio avere problemi di denaro;
  • Soffro di depressione e almeno una volta ho avuto pensieri relativi al suicidio;
  • Odio il mio lavoro;
  • Mia moglie mi infastidisce;
  • I miei bambini hanno brutti voti a scuola;
  • Non ho tempo per me stesso;
  • Mi sento stanco e stressato;
  • Il mio capo è un idiota;
  • I miei genitori mi fanno problemi, sono così testardi e dogmatici;
  • Il governo è corrotto;
  • Ho paura che mi venga diagnosticato un cancro;
  • Perdere peso è così difficile per me e non so proprio come fare.

Queste erano solo alcune delle principali problematiche fonti di ansia, sofferenza e infelicità nella vita delle persone, ma la lista potrebbe essere continuata ancora e ancora.

E se ti dicessi che tutti questi problemi sono il puro risultato dell’ego?

La verità che solo pochi hanno il coraggio di accettare

Molti, commentando quanto scritto nell’elenco, reagirebbero nel seguente modo:

Questa lista è così perché così è la vita. Non c’è molto che noi possiamo fare riguardo a questo. Dobbiamo accettare la vita esattamente così com’è.

In realtà colui che sta parlando ora è il tuo ego. Si tratta di un meccanismo difensivo del tuo io interiore, che cerca di autoconvincerti del fatto che tu non abbia colpa dei problemi che hai in questo momento.

La vita appare in questo modo, ovvero piena di problemi, per coloro che hanno vissuto la loro esistenza con un grande ego. È l’ego stesso che genera in loro questa lista di problematiche e che poi tende a fargli pensare che le cause siano esterne o legate al fatto stesso che l’esistenza debba essere accompagnata dalla sofferenza.

l'ego significato

La verità, invece, è che l’ego agisce a livello della tua mente, generando cattivi pensieri, insoddisfazione, mancanza di felicità e sofferenza.

A questo punto potresti obiettarmi: “Ma Andrea, com’è possibile che il governo è corrotto sia una conseguenza dell’ego? Oppure la mia stanchezza, che so essere causata dai due lavori che faccio? O la mancanza di denaro?”

La mia risposta è : Sì, esattamente, sono tutti prodotti dell’ego.

Questo perché l’ego funziona in modo subdolo. In particolare gli effetti dell’ego:

  • Non sono di tipo causa-effetto: in questo caso non si può parlare di un effetto del tipo “A causa B”. Gli effetti dell’ego sono a catena. A causa B, che causa C, che causa D…fino alla Z. Per cui ad esempio il fatto che il governo sia corrotto può essere spiegato nel seguente modo. Un giorno un politico pensò che avrebbe potuto arricchirsi in qualche maniera sfruttando la sua carica. Ma per questo aveva bisogno di collaborazione da parte degli altri. Gli altri accettano di collaborare spinti a loro volta dalla volontà di arricchirsi e di affermare ancora di più il loro ego. Si genera così una catena di eventi che porta alla corruzione dell’intero governo;

 

  • Non sono solo immediati: sì, l’ego causa effetti anche differiti. Si tratta di una diretta conseguenza di quanto detto prima. Potresti percepire gli effetti dell’ego anche a distanza di mesi. In questo modo ti è più difficile andare a individuare la causa di questi effetti, che è proprio il tuo ego stesso. Senti solo di avere un problema, ma non sai ricondurne la causa a qualcosa che avevi fatto anche mesi prima, spinto dalla percezione della realtà che la tua mente crea.

Le conseguenze dell’ego nella vita delle persone

Ti ho appena illustrato la psicologia dell’ego, come funziona in maniera subdola nella tua vita.

È il momento di andare a vedere quali infauste conseguenze abbia l’ego su di te. Non si tratta solo di problematiche a livello personale. Attraverso l’interazione, l’influenza e la collaborazione tra le persone, i singoli ego possono entrare in risonanza e causare effetti negativi su larga scala.

A livello personale

Di seguito troverai un elenco di tutte le cose che sono diretta conseguenza della volontà di affermazione del tuo ego. Come vedrai si tratta di una serie di sentimenti, emozioni, predisposizioni negative:

  • Paura e ansia;
  • Rabbia, rancore, odio, violenza, intolleranza;
  • Senso di colpa e rimorso;
  • Senso di irritazione causato dagli altri;
  • Criticismo e biasimo;
  • Dolore emotivo;
  • Depressione;
  • Insoddisfazione, delusione dalla vita, intesa come mancanza di senso di realizzazione;
  • Timidezza, insicurezza e mancanza di fiducia in sé stessi;
  • Mancanza di integrità;
  • Non apprezzamento verso sé stessi, riguardante il proprio corpo e/o la propria personalità;
  • Noia, solitudine e bisogno degli altri;
  • Stress e fatica cronica;
  • Dipendenze di qualsiasi tipo (es. da droga, porno, sesso, cibo, tv, alcool, caffè);
  • Tradimento in amore;
  • Dire il falso ed essere disonesti;
  • Manipolazione e sfruttamento;
  • Problemi di relazione;
  • Comportamento autosabotante;
  • Problemi di denaro;
  • Problemi di motivazione;
  • Incapacità a prendere decisioni;
  • Insicurezza sulla propria identità sessuale (cambio di sesso);
  • Lavorare nel posto sbagliato e rimanere bloccati anno dopo anno non riuscendo a cambiarlo;
  • Impossibilità di realizzare i propri sogni;
  • Incapacità di raggiungere la più alta esperienza spirituale nella propria vita;
  • Impossibilità ad essere una forza che promuove il bene nel mondo;
  • Sentirsi offesi facilmente;
  • Pensiero ossessivo;
  • Fare del male alle persone che ti sono vicine per poi pentirtene;
  • Danni all’ambiente.

E infine morire tristemente, ricordando tutte le cose egoistiche che hai fatto nella tua vita, come l’hai sprecata, a quante persone hai fatto del male e quanto miserabile è stata la tua esistenza. Alla fine forse capirai che è stato tutto il risultato del tuo ego e questo causerà un’enorme sofferenza nel tuo letto di morte.

A livello collettivo

Come ti ho già accennato l’ego non ha solo conseguenze a livello della tua singola persona, ma anche a livello di società. Vediamo le più importanti:

  • Ogni singola guerra del passato può essere ricondotta all’ego, includendo il genocidio, la conquista, lo sterminio e la messa in schiavitù di altri popoli;
  • Furti, stupri e abusi nei confronti di donne e bambini;
  • Sfruttamento finanziario, effetti negativi del capitalismo e del comunismo;
  • Corruzione e nepotismo nel governo;
  • Intolleranza religiosa, omofobia e conflitti religiosi;
  • Soppressione della scienza, della ragione e dell’autentica spiritualità;
  • Sfruttamento intellettuale;
  • Dittatura e organizzazioni criminali (es. mafia);
  • Oppressione dei diritti umani;
  • Distruzione dell’ambiente, legata all’avidità, all’assenza di cura e all’indifferenza.

Tutto è il risultato del tuo io. L’ego infatti pensa questo: sono qui e sono più importante di qualsiasi cosa sia all’infuori di me. L’ego vuole preservare sé stesso, vuole sopravvivere, affermare prepotentemente la propria identità, ben distinta da quello che gli sta intorno.

Vediamo a tal proposito un piccolo esempio.

Quando fu proposta la tesi eliocentrica nel 1500 da parte di Copernico, ovvero che i pianeti ruotassero attorno al sole, ci fu una violenta opposizione da parte di molti, in particolare dalla Chiesa.

L’ego, la visione che avevano costoro nei confronti della realtà, non poteva tollerare che venisse proposto qualcosa di diverso e di nuovo. L’ego si oppone fortemente al cambiamento. Non vuole che la verità delle cose venga svelata, preserva la sua visione così com’è attualmente.

Galileo Galilei, grande sostenitore della teoria copernicana, fu costretto a rinnegarla, e si ricorda la celeberrima frase “E pur si muove”, riferendosi al moto della Terra di rivoluzione attorno al Sole.

l'ego psicologia

Come contrastare i potenti effetti dell’ego

Ora che ti ho mostrato cos’è l’ego, come agisce e quali sono i suoi effetti negativi, non rimane che descriverti come convivere con questo e mantenerlo sotto controllo.

La soluzione non è fermare gli altri dall’avere comportamenti negativi, ma fermare te stesso. Ciascuno di noi deve assumersi la propria responsabilità nei confronti dei propri comportamenti.

Il primo passo per combattere l’ego è riconoscere i momenti in cui agisce su di te. Ogni volta che avrai qualche problema nella vita dovrai capire che l’ego sta intervenendo.

Se vuoi migliorare la tua vita prendi nota di quanto ti ho detto e comincia a verificare l’intervento dell’ego giorno dopo giorno. Prima riuscirai a riconoscerlo e a prenderne responsabilità, prima potrai crescere internamente e cominciare a risolvere alcuni problemi della tua vita. 

Fare finta che non ci sia rende il problema solo peggiore. Vederlo e accettarlo, cominciare a lavorare su di esso, ebbene questa è la soluzione.

L’umanità, così come il singolo individuo, ha bisogno di passare dallo stadio della sopravvivenza. Ma, una volta, che questo aspetto della vita è garantito, è importante muoversi verso il prossimo stato, per raggiungere il pieno potenziale, la realizzazione e la felicità.

Così, da bambino, il tuo ego cercherà di affermare te stesso in maniera intensa. Quando sei piccolo vivi inevitabilmente con ego potente. Poi, anno dopo anno, questo viene affievolito, non è magari più importante solo la tua realtà, ma anche quella della tua famiglia.

Perché tentare di ridurre l’ego nella tua vita? Semplicemente perché vale questa relazione di dipendenza:

Felicità = 1/ego

Perciò le persone con un grande ego saranno anche le più infelici.

E di contro, più ridurrai l’ego, più condurrai una vita all’insegna della felicità. Se l’ego tende a zero, la felicità tende a infinito.

Quanto tempo ci metterai, quante decadi ti saranno necessarie per capire che questa è la regola che governa la tua vita? Leggere questo articolo potrebbe non essere sufficiente per farti capire questo. Lo devi vedere accadere. E quando finalmente riconoscerai questo fatto, sbloccherai tutti i segreti del miglioramento personale.

La verità che si cela dietro agli effetti dell’ego non può essere comunicata. Io stesso te ne sto raccontando solo una storia. Devi viverla in prima persona.

Lo scopo finale della crescita personale è di ridurre il tuo ego a zero, causandone il dissolvimento.

l'ego cos'è significato

Nella vita è possibile sperimentare dei momenti in cui hai zero ego, questi momenti sono i migliori della tua esistenza, momenti di infinita felicità.

Il processo attraverso il quale si va ad annullare l’ego nella propria vita è detto il risveglio (awakening) e lo stato che si raggiunge è l’illuminazione spirituale (Enlightenment).

Uno tra coloro che nella sua vita è riuscito a compiere il percorso è Eckart Tolle. Nel suo libro “Il potere di adesso” Eckart descrive quello che devi fare per raggiungere l’illuminazione e liberarti del tuo ego. Ti consiglio anche di leggere la sua incredibile storia. Trovi tutte le informazioni qui.

Raggiungere l’illuminazione significa arrivare in una nuova dimensione in cui non c’è più nulla di giusto o sbagliato, sei tutt’uno con il resto del mondo.

Alcuni, tra i quali i monaci Shaolin, dedicano la loro vita al ritiro spirituale e alla meditazione, cercando di eliminare le distrazioni della vita e raggiungere una maggiore connessione al momento presente.

Ma per molti altri l’idea di avere un ego nullo è semplicemente ripugnante. Si chiedono: “Perché dovrei negare la mia stessa esistenza?”

Quindi la strada da percorrere non sarà semplice. L’ego cercherà in tutti i modi di difendersi da questo tuo tentativo di ridurlo e cercherà di utilizzare tutte le armi che ha a disposizione.

Dopo aver letto questo articolo puoi provare a fare questo per il prossimo mese: prendi nota dei momenti in cui stai soffrendo, e connettili al tuo ego.

Se non intraprendi questo percorso e non fai questo lavoro su di te, le sofferenze che stai provando non avranno mai fine, causando tutti quegli effetti che ti ho descritto nel corso di questa trattazione.

Bene, per questo articolo sull’ego è tutto. Applica questi consigli e sono sicuro che troverai più serenità nella tua vita.

Per altri contenuti legati a come migliorare la tua vita, ti rimando alla categoria Crescita Personale del nostro blog Carica Vincente.

Un saluto!

L’ego, cos’è? Significato, psicologia e tutta la verità che ne sta dietro!
voto 5 (su 16 totali)

Articoli correlati

Lascia un commento