L’ho tradito e mi ha lasciata: cosa fare se non mi perdona?

Alessandro è esperto di relazioni di coppia, dinamiche sociali e crescita personale. Co-fondatore di Carica Vincente, scrive sul blog da più di 7 anni. È anche autore di numerosi bestseller, tra cui Il Codice Della Riconquista, Ricominciare e L’Antidoto Al Narcisista.

L’ho tradito e mi ha lasciata, ma ora sono davvero pentita di ciò che ho fatto. Ho ancora speranze di sistemare le cose? L’ho tradito e mi ha cacciata di casa, come posso riconquistarlo?

Tradire il proprio partner è un’azione che, se scoperta, porta a conseguenze terribili. La situazione si complica ancora di più se l’infedeltà è compiuta quando già si ha la fede al dito. Infatti, non sono pochi i matrimoni che finiscono per questa causa.

Così, moltissime donne si ritrovano a pronunciare frasi del tipo “l’ho tradito e non mi vuole più” o peggio ancora “l’ho tradito e mi ha cacciata“. Del resto, come si può dare torto ad un marito che, distrutto dal dolore, agisce in questo modo?

Tuttavia, anche se adesso sembra tutto nero, una possibilità di sistemare le cose c’è sempre. Quindi, se è tua intensione recuperare il rapporto con il tuo amore dopo averlo tradito, continua a leggere. Infatti, a breve ti spiegherò come muoverti per riavvicinarti a lui.

Ti avviso fin da ora che non sarà un percorso facile. Dovrai riguadagnare la fiducia del tuo uomo un centimetro alla volta, ma se farai le cose per bene, riuscirai a sistemare le cose.

Prima di iniziare, ti consiglio di eseguire il test online che trovi di seguito. Il suo risultato ti permetterà di fare il quadro della situazione e capire quante possibilità ci sono per sistemare le cose. Per iniziare devi cliccare qui.

Quante sono le tue reali probabilità di riconquista?

L’ho tradito e non mi vuole più: ho ancora speranze?

Rispondere a questa domanda non è semplice, perché ogni storia ha le sue caratteristiche uniche e quindi, differenti possibili evoluzioni.

Quello che è sicuro è che, tradendo tuo marito, gli hai fatto, a dir poco, un torto terribile. Lo hai ferito davvero nel profondo. Ma non solo: andando a letto con un altro, lo hai anche umiliato come uomo.

l'ho tradito e non mi vuole più

Inoltre, se non si è trattato solo di un errore momentaneo, ma di una vera e propria relazione coniugale, la tua posizione potrebbe essere ancora più complicata. Infatti, se hai messo in gioco non solo il tuo corpo, ma anche i tuoi sentimenti, il tuo tradimento diventa ancora più profondo, e tuo marito lo sa bene.

Hai calpestato ogni singolo aspetto delle promesse fatte quando vi siete sposati. Di conseguenza, tuo marito si è sentito sminuito ed umiliato in tutto. Quindi, se adesso lui è furioso, ha smesso di parlarti, se ne è andato o addirittura ti ha cacciata di casa, non hai di che sorprenderti.

Adesso, il tuo uomo ha tutte le ragioni per volerti fuori dalla sua vita e recuperare il vostro rapporto è difficile. Tuttavia, se ci metterai il giusto impegno, ti prenderai tutto il tempo necessario e ti armerai di pazienza, le possibilità di farsi perdonare ci sono.

il codice della riconquista estratto per lei

Ricevi GRATIS il primo capitolo de “Il Codice Della Riconquista”. Leggendolo scoprirai:

L’ ho tradito e non mi perdona: cosa fare?

Adesso che abbiamo la piena visione di quali possono essere i sentimenti che affliggono la mente di tuo marito è tempo di passare al da farsi. Di seguito, ti riporterò tutto quello che devi fare affinché la frase l’ho tradito e mi ha lasciata diventi solo un brutto ricordo.

1. Chiedi scusa

Il primo passo da compiere è quello più difficile, ma senza di esso, non riuscirai mai a sistemare le cose. Quindi, afferra il coraggio a due mani e chiedi scusa a tuo marito. Se vivete ancora insieme puoi farlo anche guardandolo negli occhi, altrimenti il modo migliore è quello di scrivergli una lettera.

Le tue parole devono essere chiare e senza inutili giustificazioni. Quindi, evita di dire cose che possano sminuire la tua responsabilità. Allo stesso modo, fagli capire che la tua è stata solo una sbandata e che il tuo amante è stata solo una parentesi appartenente al passato.

Lui deve capire che il tuo pentimento è sincero, che stai cercando di sistemare le cose perché lo ami e non per paura di restare da sola. Ciò vale soprattutto se adesso non vivete più insieme. Spiegagli che non ti interessa della stabilità, della comodità o della sicurezza economica derivante dal vostro matrimonio.

Il messaggio che deve passare è semplice: tu sei pentita di quello che hai fatto, il tuo amore è solo per lui e l’unica motivazione che adesso muove i tuoi passi sono i sentimenti che provi nei suoi confronti.

Se ti dovessi ritrovare a mettere nero su bianco il tuo pentimento, ma non sai da dove cominciare, non devi preoccuparti. Per aiutarti, puoi prendere spunto dai modelli di lettera contenuti all’interno de Il Codice Della Riconquista.

Si tratta del manuale più venduto in Italia su come riconquistare un ex marito e ricostruire insieme a lui una relazione ancora più appagante di prima. Lo trovi in offerta cliccando qui.

2. Lasciagli spazio

Adesso che hai chiesto scusa ed hai chiarito quali sono le tue intenzioni, devi solo aspettare, facendoti da parte. Quindi, dovrai dare tutto il tempo necessario a tuo marito per sbollire la rabbia, metabolizzando quello che gli hai fatto.

Tu devi munirti di un’enorme pazienza e non devi fare alcun tipo di pressione nei suoi confronti. Anche perché sarebbe inutile e controproducente. Infatti, tuo marito adesso vede tutto nero e soprattutto, tu sei la prova vivente della sua umiliazione come uomo e come marito. Quindi, la cosa migliore è lasciargli spazio.

l'ho tradito e mi ha cacciata

Se vivete ancora insieme non tartassarlo e non risultare insistente. Così facendo ti renderesti solo ridicola ed irritante. Allo stesso modo, se non dividete più lo stesso tetto non bombardarlo di telefonate, visite e messaggi. Deve avere tempo per sbollire la rabbia.

U po’ alla volta, la rabbia inizierà a calare ed inizieranno a sorgere i presupposti per un riavvicinamento.

3. Mantieni un profilo basso

Se davvero vuoi che tuo marito ti perdoni dopo che lo hai tradito, quello che farai nei giorni successivi alle tue scuse è di cruciale importanza. Infatti, la tua condotta influenzerà molto le decisioni future di tuo marito. Quindi, non fare passi falsi e mantieni un profilo basso.

Con ciò intendo non farti vedere in giro con altri uomini: non importa se si tratta del tuo migliore amico o del tuo collega zerbino. Allo stesso modo, non utilizzare troppo i social network, magari con la malsana idea di farlo ingelosire.

l'ho tradito e non mi perdona

Inoltre, evita di andare a lamentarti con gli altri del fatto che tuo marito non vuole perdonarti, se ne andato o ti ha cacciato di casa. Mettere in mezzo altre persone è sempre un’idea sbagliata e non ti aiuterebbe in alcun modo a ricucire la relazione.

4. Resta sempre disponibile

Questo punto ti permetterà di iniziare il riavvicinamento con tuo marito. Nella pratica, dovrai sempre essere disponibile con lui quando ne avrà bisogno, senza però imporre la tua presenza e senza tentare fin da subito una riappacificazione.

Fare ciò è più facile se vivete ancora insieme. Cerca di assisterlo nelle piccole cose, ma senza pretendere di ricevere delle lodi e senza aspettare che lui ti getti le braccia al collo. Un po’ alla volta cerca di ricostruire la vostra complicità, prima come amici e poi come coppia.

Se poi adesso siete distanti, non hai altro da fare che aspettare un suo piccolo segnale e farti trovare pronta. Ciò vale anche se lui vuole solo parlare o svolgere qualche mansione che implica la tua presenza, magari collegata ai figli o al lavoro. Tu utilizza il momento per sottolineare ancora una volta il tuo pentimento ed il tuo amore nei suoi confronti, ma senza troppe sceneggiate.

Ricorda sempre che devono essere le tue azioni ed il tuo comportamento a parlare per te.

L’ho tradito e non mi perdona: come riconquistarlo

Adesso che abbiamo visto come devi comportarti per provare a ricostruire il rapporto di base con tuo marito, vediamo come fare per riconquistarlo come partner.

I consigli che ti ho dato poco fa saranno fondamentali per distendere gli animi e cancellare almeno la rabbia ed il rancore più profondi. Su queste basi, avrai il via libera per iniziare ad applicare alcune tecniche di riconquista.

Tuttavia, sappi che non dovrai muoverti senza un piano ben preciso, perché la situazione è ancora molto delicata. Quindi, ti consiglio vivamente di iniziare a leggere il manuale “Il Codice Della Riconquista“, che analizza decine di situazioni simili alla tua, spiegandoti per filo e per segno cosa devi fare per riuscire a far tornare il tuo ex da te.

Grazie a questo ebook riuscirai a ritrovare la lucidità, analizzando la tua situazione in modo molto più oggettivo ed imparando a muoverti strategicamente. Inoltre, scoprirai diverse tecniche di riconquista studiate appositamente per riconquistare un uomo dopo averlo tradito.

In base all’offerta attuale puoi ottenere insieme al manuale principale anche due e-book bonus in omaggio. Per avere un’anteprima dei contenuti, o per iniziare subito il tuo percorso di riconquista, visita questa pagina.

Bene mia cara lettrice, anche questo articolo è giunto al suo termine. Sono certo che adesso saprai come muoverti per rendere la frase “L’ho tradito e mi ha lasciata” solo un brutto ricordo del passato. A me non resta che ringraziarti ed augurarti in bocca al lupo per tutto.

Leggi anche:

Lascia un commento