Mio marito mi trascura: psicologia e come reagire al meglio

Alessandro è esperto di relazioni di coppia, dinamiche sociali e crescita personale. Co-fondatore di Carica Vincente, scrive sul blog da più di 7 anni. È anche autore di numerosi bestseller, tra cui Il Codice Della Riconquista, Ricominciare e L’Antidoto Al Narcisista.

Cosa fare se mio marito mi trascura? Mio marito mi evita e non mi cerca più: posso fare qualcosa per salvare il nostro rapporto o è finita? Perché con lui non funziona più?

Molte donne, soprattutto quelle coinvolte in una relazione da diversi anni lamentano un allontanamento emotivo e fisico da parte del proprio partner, ritrovandosi trascurate dal proprio marito, mentre il tempo scorre inesorabile…

Il calvario, in situazioni del genere, coinvolge ogni aspetto di una relazione: la complicità, l’affetto, la comprensione ed ovviamente il sesso. Suddette problematiche hanno delle ricadute importanti sulla qualità della vita e sulla sopravvivenza del rapporto stesso.

Ma cosa si nasconde dietro tale fenomeno? Quando il rapporto tra marito e moglie smette di funzionare? Esiste un modo per porre rimedio? Nell’articolo che trovi di seguito, ti spiegherò quali meccanismi portano a vivere scenario del genere e quali comportamenti adottare al fine di alimentare la tua relazione, donandogli nuova linfa.

Prima di iniziare con la lettura, ti invito ad effettuare questo test online. Rispondendo a 16 semplici domande potrai scoprire in che condizioni si trova la tua relazione e quante speranze hai di salvarla. Inizia subito cliccando sul pulsante qui sotto.

In che condizioni si trova la tua relazione?

Mio marito mi trascura: psicologia e motivazioni

Dopo anni di matrimonio felice, una buona complicità sessuale e perché no, tanto amore, ti ritrovi la mattina a versare i caffè nella tazza e spingerla verso un uomo, che non si degna nemmeno di guardarti negli occhi e se ti risponde, l’unico verso che emette è un grugnito indecifrabile.

Come si è arrivati a questo punto? Molto semplice: un passo alla volta.

Da quando vi siete conosciuti sono cambiate molte cose, tu ed il tuo partner siete cambiati, e con il passare degli anni sono entrate in gioco diverse variabili.

Il tempo a disposizione per “vivere” si è assottigliato sempre di più: un lavoro impegnativo, la nascita di un figlio o l’accudire uno dei genitori hanno fatto sì che si sottraesse spazio alla comunicazione, arrivando a fine giornata con il solo desiderio di spegnere il cervello e cercare di dormire, possibilmente senza sognare.

Allo stesso modo, gli unici momenti i cui si ha la possibilità di scambiare più di una frase è quando si litiga, magari per motivazioni piuttosto futili, scaricando tutte le emozioni negative sul partner, che è a sua volta vittima di una vita che non è tutta rosa e fiori.

Infine, gli anni che passano lasciano la firma sul nostro corpo, rendendolo meno attraente e favorendo l’ingresso nel matrimonio di terze incomode che, come squali che fiutano il sangue, riconoscono a chilometri di distanza un marito che ha problemi con la propria moglie.

Di fronte a codesto paesaggio è quasi naturale che una coppia alzi dei muri al suo interno. Nei peggiori casi, tale evoluzione non coinvolge solo i coniugi, ma si riflette anche sulla famiglia, in quanto il marito cerca ogni scusa per stare lontano da casa.

mio marito mi evita

Reagire condannando solo l’uomo per essere arrivati a questo punto sarebbe stupido, oltre che ingiusto. Del resto, anche tu sei stata protagonista dello stesso spettacolo. Quindi, tranne rarissimi casi, se con tuo marito non funziona più, hai la tua dose di responsabilità.

Magari hai preteso troppo da lui, che in fin dei conti, come te, è solo un essere umano con le sue debolezze e bisogni. Allo stesso tempo, non hai dato ascolto alle sue necessità ed hai snobbato i suoi progetti, pressandolo con il figlio che non vuole studiare, le bollette da pagare, il pranzo da tua madre etc…

Così vi siete poco a poco allontanati, fino ad arrivare a questa situazione in cui tuo marito ti trascura e sembra totalmente indifferente nei confronti tuoi e della vostra relazione.

Mio marito mi evita: come reagire

Anche se quanto letto fino ad ora potrebbe averti reso ancora più apprensiva, sappi che non tutto è perduto: la vostra storia è in caduta libera, ma non è detto che non possa ritrovare il suo equilibrio di un tempo.

Di seguito, ti lascio 4 consigli. Seguendoli, avrai una nuova possibilità di ricostruire un rapporto più sereno con la persona che ami.

1. Smettila di pressarlo

Il primo passo è molto semplice ed anche un po’ scontato: smettila di addossargli le colpe di ciò che vi sta succedendo e non tartassarlo con continui attacchi ed invettive, magari indirette, mentre parli a telefono con un’amica, tua madre o peggio ancora con i vostri figli.

Allo stesso modo donagli tempo, lascialo stare da solo. Lasciagli lo spazio necessario per capire che tu hai fatto un passo indietro. Dopo un poco sarà lui stesso ad accorgersi che le pressioni che lo facevano stare male sono terminate e, molto probabilmente, tenterà lui stesso di avvicinarsi di nuovo a te, magari chiedendoti se il vostro ragazzo ha ancora problemi a scuola o se tua madre ha poi fatto quelle analisi.

Ovviamente, non devi approfittarti di questo suo abbassare la guardia per mettergli il cappio al collo e ricominciare a bombardarlo di responsabilità e chiacchiere. Al contrario, dimostrati comprensiva ed inizia a collaborare piuttosto che delegare.

2. Intrigalo

Adesso gli hai dato spazio, ma tuo marito ancora si mantiene sulle sue. Quindi è tempo di passare a qualcosa di più. Anche in questo caso, tu dovrai fare la tua parte.

Se un giorno tuo marito ha deciso di trascorrere il resto della sua vita con te, ha fatto tale scelta anche perché si sentiva molto attratto fisicamente dalla tua persona. Quindi, per farlo riavvicinare dovresti spingere sul pedale della sensualità.

Ma attenzione: non ti sto dicendo di farti trovare da un giorno all’altro sul letto con un completino leopardato, o meglio forse sì, ma prima dovrai lavorarci. Cura il tuo aspetto fisico, se hai preso qualche chilo inizia una dieta, vai dal parrucchiere, togli quei calzari di lana e compra di nuovo dei collant sexy, facendo in modo che il tuo lui avverta il cambiamento.

mio marito non mi cerca più

Ovviamente, dovrai fare tutto con stile ed un passo alla volta, altrimenti rischieresti solo di sembrare patetica. Tuttavia, se il processo sarà graduale, tuo marito non potrà fare a meno di notarlo e poco a poco cercherà di avvicinarsi a te.

E tu lo accoglierai a braccia aperte.

Magari, per far rinasce la vostra complicità, potresti proporgli qualche gioco piccante, cosa che fa sempre impazzire gli uomini. A tal fine, ti consiglio di leggere uno dei libri sulla sessualità che consigliamo all’interno di questo articolo.

3. Dagli il buono esempio

Per distruggere una città occorre una sola battaglia di poche ore, per ricostruirla decine di anni. Lo stesso vale per un matrimonio o un rapporto di coppia. Quindi, non devi sorprenderti se le cose non vanno fin da subito per il verso giusto.

Piuttosto, invece di lamentarti con le tue amiche dicendo: “mio marito non mi aiuta a ricostruire il nostro matrimonio“, prendendo il caffè al bar dopo che hai portato tuo figlio a scuola, passa a qualcosa di costruttivo e fai tu il primo passo.

Ovvero: vuoi che tuo marito sia più comprensivo, più dolce e più presente? Inizia tu ad esserlo con lui! Allo stesso tempo, fai in modo che si creino delle situazioni che vi vedano soli e più vicini. Se lui ascolta la partita la domenica pomeriggio, stagli vicino, preparagli il caffè, fallo sentire coccolato.

Manda i ragazzi da tua madre e chiedigli di portarti a mangiare una pizza o fare una semplice passeggiata, fallo sentire di nuovo a suo agio con te, non come moglie, ma come innamorata. Gli uomini hanno problemi a dimostrare i propri sentimenti, soprattutto ad una certa età, quindi, se desideri che tuo marito si riavvicini a te, dovrai dare il buono esempio ed aspettare che lui non si senta in imbarazzo.

4. Parlagli apertamente

Hai mai sentito dire di quelle coppie che si capiscono al volo e che non hanno bisogno di parlare per comprendere i reciproci bisogni? Sì? Bene. Sappi che, per lo più, è una sciocchezza.

Infatti, il cuore di una persona è molto più profondo di quello che si possa immaginare (sì, anche quello degli uomini nonostante le mani forti che aprono i barattoli e le spalle larghe). Di conseguenza è abbastanza difficile comprendere le necessità di un’altra persona, anche se si vive insieme da anni.

con mio marito non funziona

Se ti manca qualcosa, se ti piacerebbe che lui ti ascoltasse o che ti fosse più vicino, parlagli apertamente. Del resto, non è con il silenzio che è iniziata la vostra crisi?

Allora, se vuoi che il tuo partner si avvicini a te dagli la possibilità concreta di farlo. Fagli capire ciò che ti manca, di certo non con il tono di un ordine, ma facendogli capire che il tuo bisogno nasce dal fatto che vorresti che fosse lui a prendersi cura di te.

Allo stesso modo, fa sì che lui si senta abbastanza a suo agio nel raccontarti i suoi di bisogni, senza sentirsi deriso o snobbato e soprattutto, preso in giro per le sue debolezze. Tale processo è molto importante, perché è uno dei pilastri che sostengono le relazioni più forti.

Mio marito mi trascura: conclusioni

Siamo giunti alle battute finali di questo lungo articolo dove abbiamo visto cosa si nasconde dietro la frase “mio marito mi trascura” e come fare per cambiare tale stato delle cose.

Ciò che si evidenzia è che la responsabilità è di entrambi, dato che si è appunto una coppia e, nel bene o nel male, le cose si fanno in due. Allo stesso modo, ciò ti permette di prendere in mano le redini della situazione, donando a tuo marito la possibilità di aiutarti ad uscire da questo brutto periodo.

mio marito non mi aiuta

Quindi, ricorda sempre: non dare per scontato il fatto che debba essere sempre lui a risolvere tutto, ricorda sempre di capire i suoi bisogni e fai che lui si senta sempre attratto da te fisicamente.

Ma più di tutto parlate, tieni sempre vivo il dialogo, perché se c’è qualcosa che distrugge le unioni è il tacere di fronte ad un malessere.

Infine, desidero consigliarti anche un’ulteriore risorsa grazie alla quale potrai scavare molto più a fondo nella psicologia dei rapporti di coppia, così da risolvere tutti i problemi che attualmente state affrontando.

Mi riferisco ad Insieme Oltre La Crisi Di Coppia, il manuale più avanzato in Italia su come superare una crisi matrimoniale e ricostruire il sentimento, la fiducia e la passione tra te ed il tuo partner. Ecco cosa trovi al suo interno:

  • Tecniche per migliorare la comunicazione tra te e il partner
  • Motivi che portano ad una crisi di coppia e relative soluzioni
  • Il metodo in 4 step da seguire per risolvere qualunque crisi
  • Tecniche per riaccendere il sentimento del partner
  • Metodi per convincere il partner a collaborare
  • Strategie per superare un tradimento
  • I 6 segreti delle relazioni di successo
  • 8 idee sorprendenti per riportare la passione a letto
  • 5 esercizi di terapia di coppia da fare da soli, a casa
  • … e molto altro ancora!

Scarica subito l’ebook e metti in pratica i consigli in esso contenuti. E vedrai che presto tu ed il partner tornerete ad abbracciarvi, felici, convinti dei vostri sentimenti reciproci e lanciati verso un futuro comune più roseo che mai!

Lo trovi qui in offerta speciale >>

Come superare la crisi di coppia e ricostruire il sentimento, la fiducia e la passione tra te ed il tuo partner

Leggi anche:

Lascia un commento