Non sono felice: ecco 6 soluzioni sorprendenti contro l’infelicità

non sono felice
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Sempre più persone si domandano come mai non sono felici e cosa devono fare per poterlo diventare.

Se anche tu almeno una volta ti sei chiesto: “Non sono felice, cosa devo fare per cambiare la mia vita?” allora questo articolo è perfetto per te. Ti spiegherò cosa devi fare esattamente per aumentare in modo esponenziale la tua felicità, fornendoti 6 consigli sorprendentemente efficaci.

In generale per aumentare la propria felicità bisogna: 

  • eliminare tutti quei modi di fare e di pensare che creano tristezza; 
  • trasformare in delle abitudini tutti quei modi di fare che ci rendono più felici; 

Quindi il primo passo consiste nel capire esattamente quali sono tutte quelle cose che facciamo e che ci portano a pensare “non sono felice”. Il secondo passo, invece, consiste nell’individuare ciò che ci rende felici e trasformarlo in una abitudine. 

Non devi però commettere l’errore che commette il 99% delle persone e cioè quello di credere che si possa diventare più felici grazie a qualcosa che si ottiene all’esterno: maggior denaro, una carriera migliore, trasferirsi in un’altra città, fidanzarsi con una determinata persona o avere una bella auto.

Chi pensa che può essere felice grazie al cambiamento delle condizioni esterne commette un grave errore che lo porterà ad ammettere “ho tutto, ma non sono felice“.

Non legare la tua felicità a ciò che possiedi perché altrimenti la tua gioia non durerà molto. La soluzione definitiva consiste nel cambiare te stesso ed il modo in cui pensi, e nell’intraprendere un percorso serio di crescita personale. 

Se imparerai a vivere sempre di più il momento presente, eliminerai tutti i modi di pensare che creano la tristezza, affronterai le tue paure, vivrai per uno scopo più grande e ti focalizzerai sul migliorarti continuamente, allora la felicità la raggiungerai indipendentemente dalle condizioni esterne. 

Per essere felice devi lavorare su di te.

Fatta questa precisazione, analizziamo cosa puoi fare per poter vincere la tristezza e migliorare la qualità della tua vita. 

Prima di iniziare, però, ti invito ad usufruire di una risorsa di enorme valore che ti permetterà di eliminare tutto il dolore e l’insoddisfazione dalla tua anima e ti consentirà di vivere una vita pienamente felice.

Si tratta de “I Pilastri Della Felicità“, un manuale di 147 pagine grazie al quale potrai intraprendere uno splendido percorso di miglioramento personale finalizzato a farti diventare la persona positiva e di successo che hai sempre desiderato essere.

Il percorso completo sviluppato da Carica Vincente che ti consentirà di eliminare la negatività dalle tue giornate, riprogrammare la tua mentalità e raggiungere un maggiore livello di felicità, gioia, serenità e significato nella vita.

Non sono felice: cosa fare?

1. Trova qualcuno da aiutare

Se vuoi diventare subito più felice, aiuta gli altri. Non puoi aiutare qualcuno senza che questo migliori anche te stesso e il tuo umore. 

Puoi donare la tua conoscenza, il tuo tempo, il tuo sostegno, i tuoi vecchi vestiti, i tuoi libri, il tuo amore… ma qualsiasi cosa donerai ti renderà più felice. 

Quando aiutiamo le altre persone proviamo un profondo benessere, miglioriamo la nostra autostima e ci sentiamo davvero utili.

Sforzati ogni giorno di trovare qualche persona da aiutare e questo puoi farlo in molti modi diversi: ascoltandola, dandogli dei consigli, regalandogli un libro, prendendoti cura di lei, insegnandogli qualcosa o parlandogli gentilmente.

Quando ci focalizziamo sul rendere la vita degli altri migliore, stiamo automaticamente migliorando anche la nostra vita. 

2. Pratica la mindfulness

È scientificamente dimostrato che la mindfulness (la capacità di vivere il momento presente senza giudicarlo) porta innumerevoli benefici, eccone alcuni: 

  • riduce lo stress; 
  • aumenta la sensazione di felicità
  • aumenta la capacità di gestire le proprie emozioni negative; 
  • migliora la concentrazione; 
  • permette di gestire con efficacia l’ansia
  • rilassa il corpo e la mente; 
  • riduce la rabbia; 

Nel famoso libro di Eckhart Tolle – “Il Potere di Adesso“, vengono consigliati diversi esercizi per vivere il momento presente ma ce n’è uno in particolare che produce effetti in modo abbastanza rapido. 

Consiste nel portare tutta la propria attenzione sul respiro, focalizzandosi sulla punta del naso dove l’aria entra ed esce. Bisogna solo osservare l’inspirazione e l’espirazione, senza modificare la respirazione. Quindi si porta l’attenzione sul respiro ogni volta che ci si ricorda di farlo durante tutta la giornata. 

Questa semplice pratica è molto potente perché sposta l’attenzione dalla tua mente (e quindi dai pensieri negativi) al respiro (quindi al tuo corpo che è sempre nel presente). 

Ogni volta che hai tutta la tua attenzione sul respiro e la tua mente ti distrae con dei pensieri, riporta dolcemente la tua concentrazione sulla respirazione. 

Praticare la mindfulness ti permetterà di non dire più “non sono felice“. 

Molto spesso l’infelicità viene creata dai pensieri negativi, dalle ossessioni, dalle paure e dai dubbi, perciò se una persona impara a dare sempre meno ascolto a questo tipo di pensieri, riuscirà a vivere nella gioia. 

3. Focalizzati sul crescere continuamente

In natura ciò che non cresce muore; e anche noi come esseri umani, se smettiamo di crescere diventiamo infelici. 

Devi impegnarti ogni giorno per diventare una persona migliore, uscire dalla tua zona di comfort e imparare cose nuove. 

Troppo spesso le persone smettono di leggere dopo essersi laureate, di aggiornarsi dopo aver trovato un lavoro, di porsi obiettivi ancora più ambiziosi dopo aver ottenuto dei buoi risultati. Invece devi continuamente sfidarti, crescere e migliorarti. Fare questo, renderà la tua vita più interessante e ti permetterà di essere costantemente entusiasta per ciò che stai facendo.

Impara continuamente cose nuove, sfidati costantemente, leggi libri di crescita personale, partecipa a corsi e seminari, ascolta più podcast che possano ispirarti e audio che ti facciano riflettere. Il tuo miglioramento personale è il miglior investimento che tu possa fare. 

4. Sbaglia più spesso

Molte volte le persone sanno esattamente cosa dovrebbero fare per migliorare la loro vita e raggiungere i loro obiettivi ma non lo fanno perché hanno paura di fallire. Credono che sbagliare sia una cosa da evitare assolutamente. 

La verità è che sbagliare, fallire, e non farcela possono essere i tuoi più grandi insegnanti: ti indicano su cosa devi migliorare per avere successo. 

Tutte le persone che hanno realizzato grandi obiettivi hanno fallito spesso, si sono rialzate e hanno continuato a provare fino a quando non sono riuscite a raggiungere i loro obiettivi. 

Nella programmazione neuro-linguistica si afferma che “il fallimento non esiste, esistono solo dei risultati”. Se ci pensi è realmente così. 

Per esempio se una persona è obesa questo non è un fallimento, ma un risultato determinato da un preciso modo di pensare, dalla mancanza di sport e da determinate abitudini alimentari. Se questa persona desidera cambiare, può farlo soprattutto se invece di considerare la situazione attuale come un fallimento riesce a vederla come il naturale prodotto di ciò che ha fatto per diversi anni. Cambiando le azioni che mette in atto, i suoi pensieri e le sue abitudini alimentari, potrà ottenere risultati diversi. Dipende solo da lui. 

Invece di guardare agli ostacoli e alle situazioni negative presenti nella tua vita come a dei fallimenti, inizia a considerarli dei risultati, con la consapevolezza che se cambi le tue azioni cambierai anche il risultato. 

Inoltre è importante capire che sbagliare è utile per crescere: il tuo insuccesso potrebbe rivelarsi un vantaggio nel lungo periodo, a patto che tu sappia perché hai fallito. 

La maggior parte delle esperienze che ci cambiano la vita sono il risultato di tanti insuccessi spettacolari e non di successi improvvisi: è dai fallimenti più scottanti che impariamo le lezioni più durature.

Dalle difficoltà più grandi sviluppiamo le nostre migliori qualità. Perciò quando affronti un momento difficile cerca sempre la “lezione” che puoi imparare da quella situazione.

Se desideri superare la paura del fallimento e mantenere alta la motivazione leggi: i 14 libri motivazionali migliori di sempre

5. Sconfiggi paure e pensieri limitanti

Un altro ostacolo alla nostra felicità è rappresentato dalle paure e dalle credenze limitanti. Più la nostra mente si appesantisce caricandosi di preconcetti, pensieri limitanti e certezze negative sulla realtà, più sarà difficile raggiungere uno stato di felicità e serenità durante la vita di tutti i giorni.

Risulta allora necessario affrontare le nostre paure, dalla più piccola alla più grande, e mettere in discussione tutte le nostre credenze limitanti.

In particolare esistono due tipi di paure: 

  • quelle che ci proteggono per la sopravvivenza; 
  • quelle che ci limitano solamente; 

Mentre per quanto riguarda le paure che ci proteggono per garantirci la sopravvivenza (come quella che provi se hai davanti un leone) è utile averle, quelle che ci limitano solamente bisogna superarle poco alla volta. 

Paura di fallire, di non essere all’altezza, di non meritarci di meglio sono degli esempi di timori per lo più immaginari che dobbiamo sconfiggere. 

Per riuscire a vincere le tue paure c’è una strategia che ti può tornare utile. 

Ogni volta che la mente ha paura di qualcosa, in realtà ha paura dell’immagine che si forma nel cervello riguardo a quella cosa. Perciò se una persona cambia l’immagine che ha associato ad una determinata esperienza, cambia anche il suo stato d’animo. Per esempio:

Se una persona ha paura di volare, in realtà ogni volta che ci pensa si immagina un aereo che si schianta… perché di certo nessuno trova difficile il sedersi su un aereo che sta fermo, ma per averne paura vuol dire che si immagina che succeda qualcosa di terrificante. Ora, se la persona in questione comprende questo concetto, e ogni volta che pensa a quando prenderà l’aereo, inizia a sforzarsi di immaginare che durante il volo tutto andrà bene e che una volta atterrata non vedrà l’ora di prendere un altro aereo perché il viaggio è stato rilassante, le sue associazioni mentali riguardo i viaggi in aereo inizieranno poco a poco a cambiare, e la sua paura verrà superata. 

Chi ha paura di un ragno, in realtà ha paura dell’immagine mentale che ha del ragno e se la modifica (magari rendendo il ragno piccolino e buffo) automaticamente avrà meno paura. 

Quindi per affrontare le tue paure cambia le immagini mentali che hai associato a determinate esperienze. Naturalmente farlo una sola volta non basta: più volte farai questo esercizio di scambio di immagini mentali e più condizionerai il cervello a scegliere la nuova immagine che hai creato.

6. Capisci cosa vuoi davvero dalla vita

La nostra società, la religione, i nostri genitori, le persone intorno a noi o i personaggi famosi che seguiamo sui social network ci impongono degli schemi molto rigidi e degli obiettivi ben precisi a cui uniformarci, come ad esempio:

  • studiare all’università e laurearsi a pieni voti;
  • trovare un lavoro sicuro;
  • sposarsi e mettere su famiglia;
  • comprare dei vestiti alla moda per essere accettati dagli altri;
  • comprare una macchina costosa da poter mostrare con orgoglio;
  • prendere un mutuo e comprarsi casa.

Il problema è che con tutte queste influenze che provengono dall’esterno, molto spesso perdiamo il contatto con la nostra vera natura e con i nostri valori. Facciamo nostri degli obiettivi che non ci appartengono, e continuiamo a procedere verso una direzione che in realtà non ci rende in alcun modo felici. Non è quello che vogliamo!

Bisogna tenere in considerazione l’opinione degli altri, e valutare come possibili opzioni le linee guida che la nostra società ci spinge a seguire, ma non dobbiamo mai permettere che le influenze esterne prevalgano su quella vocina interiore che ci dice cosa vogliamo realmente.

Essere coerente con i tuoi valori è più importante dell’opinione delle altre persone.

Per trovare la felicità è quindi necessario che tu entri in contatto con te stesso, e che scopra cosa vuoi davvero dalla vita. Per poter raggiungere tale risultato, dovrai scavare a fondo, ma al tempo stesso dovrai imparare a fregartene del giudizio degli altri.

La paura del giudizio degli altri nasce dal fatto che uno dei nostri principali bisogni emotivi come esseri umani è quello di venire accettati e riuscire a far parte di un gruppo, condizione che il nostro cervello considera necessaria per aumentare le nostre possibilità di sopravvivenza.

Tuttavia questo tipo di paura può limitarci enormemente, e portarci fuori strada nella vita. Per liberarcene, dobbiamo coltivare una sana autostima.

Se desideri migliorare la tua autostima tramite delle strategie collaudate che ti permetteranno di diventare sicuro di te in modo rapido, leggi l’articolo: “I migliori libri sull’autostima“.

Ho tutto ma non sono felice

Perché non riesco ad essere felice anche se non mi manca niente?

Può capitare di avere tutto quello che una persona possa desiderare: successo, denaro, ottime relazioni, una carriera fantastica e molto altro ancora, ma essere lo stesso infelici.

Di sicuro dopo aver letto questo articolo avrai molto lavoro da fare, e soprattutto avrai un’opportunità concreta per aumentare considerevolmente il tuo livello di felicità, che come abbiamo visto non dipende in alcun modo da ciò che abbiamo.

Scavando un po’ più a fondo dentro te stesso, e superando lo strato superficiale del tuo essere, di sicuro riuscirai a trovare la felicità.

Inoltre, se il tuo desiderio più grande è quello di essere felice in ogni momento della tua giornata, ti invito a leggere il manuale “I Pilastri Della Felicità“, che ti aiuterà ad intraprendere un percorso di crescita personale finalizzato a farti diventare la persona positiva e di successo che hai sempre voluto essere.

Il percorso completo sviluppato da Carica Vincente che ti consentirà di eliminare la negatività dalle tue giornate, riprogrammare la tua mentalità e raggiungere un maggiore livello di felicità, gioia, serenità e significato nella vita.

Ti ringrazio per aver letto il mio articolo fino in fondo, contenente i migliori consigli per evitare di tornare a chiedersi ancora una volta “perché non sono felice?”

Ti auguro buona fortuna per il tuo viaggio alla ricerca della felicità!

Danilo
Danilo
Ciao! Mi chiamo Danilo e faccio il mental coach. Tengo corsi e consulenze per aiutare le persone a raggiungere i loro obiettivi, insegnandogli ad esprimere il loro vero potenziale e a raggiungere la felicità. Scopri il mio ultimo libro: I Pilastri Della Felicità.

Leggi anche:

Lascia un commento