Pregi e difetti colloquio di lavoro: ecco come devi rispondere!

/

Condividi sui tuoi social!

Pregi e difetti colloquio: quali sono le cose giuste e quelle sbagliate da dire?

In questo articolo ti mostrerò qual è il modo migliore per rispondere a questa domanda e anche quali sono le parole da evitare assolutamente, se non vuoi rischiare di vedere terminare in anticipo il tuo processo di selezione.

Durante qualsiasi colloquio di lavoro, sia che si tratti di colloqui di selezione per grandi aziende che prevedono numerosi step da superare per avanzare nella selezione, sia che si tratti di colloqui per piccole aziende tenuti direttamente dal titolare, questa è una domanda immancabile: “quali sono i suoi pregi e difetti?”

Possibili varianti di questo quesito di solito possono essere:

1. mi dica 3 pregi e 3 difetti

2. mi parli di un pregio e un difetto

3. mi dica 3 pregi e un difetto

Vediamo insieme come uscirne in modo brillante 😉

Prima di iniziare, se vuoi veramente trovare lavoro e sviluppare la tua carriera, ti suggerisco di sfruttare una risorsa gratuita superefficace.

Si tratta di un webinar online condotto dal mio amico Luca Mastella, uno dei massimi esperti in Italia nello sviluppo di carriera, che spiega come preparare il curriculum vitae e la lettera di presentazione in modo tale da superare con facilità l’ATS (Applicant Tracking Systems), un algoritmo che le aziende usano per scartare i candidati in modo automatizzato.

Il webinar è gratuito ed è riservato solo ad un numero limitato di persone, quindi ti consiglio di registrarti subito:

Pregi e difetti colloquio: l’approccio giusto

Prima di addentrarci in tutte le potenziali casistiche, di cui ti ho appena parlato, è necessario effettuare un’introduzione su quello che dovrebbe essere l’approccio corretto nel rispondere a questa domanda.

Sarà impossibile esaurire in questo articolo tutte le potenziali risposte, ed è per questo che devi subito mettere nella testa un concetto fondamentale:

Non esiste una sola risposta giusta a questa domanda!

I motivi sono che:

1. pregi e difetti impattano in maniera diversa sui ruoli da ricoprire in azienda

2. ci sono alcuni difetti che dovresti evitare di mettere in luce, a prescindere dalla posizione aperta

3. fare empatia con il selezionatore può aiutarti a selezionare pregi e difetti al colloquio

Quanto ti ho appena detto, dovrebbe farti capire che la risposta deve essere mutevole, in base a contesti e posizioni diverse, e deve essere sempre preparata prima del colloquio di lavoro.

Non credi che le tue chance di superare il colloquio aumentino, se ti prepari domande e risposte adeguate in anticipo?

A tal proposito, ti suggerisco di approfondire il tema con 2 guide che abbiamo preparato ad hoc. Articoli consigliati:

1. come affrontare un colloquio di lavoro

2. domande colloquio di lavoro e risposte

Qual è allora l’approccio giusto?

I tuoi pregi mutano…in base alla posizione per la quale stai sostenendo il colloquio di lavoro!

Se ti interessa affrontare il colloquio in modo brillante e trovare lavoro, ti suggerisco di registrarti al webinar gratuito di Luca Mastella. I posti sono limitati e puoi iscriverti cliccando qui.

3 pregi e 3 difetti colloquio di lavoro: come rispondere

Proviamo a fare un esempio, che ci aiuterà a capire meglio: quello classico legato ai 3 pregi e 3 difetti del colloquio.

In particolare serviamoci dell’esempio del colloquio in banca. Se i tuoi pregi sono “spirito imprenditoriale”, “creatività” e “sincerità”, probabilmente la posizione in banca non è ciò che fa per te.

Sarebbe meglio dire che i tuoi pregi sono “equilibrio”, “disponibilità” e “cortesia”. Suonano un po’ meglio per qualcuno che vuole lavorare in banca, non credi?

Continuiamo con un altro esempio, stavolta relativo ad una posizione di commesso per una catena di abbigliamento.

In questo caso, i pregi migliori potrebbero essere qualcosa come “gentilezza”, “capacità di ascolto”, “essere una persona allegra e solare”.

Come fare a prepararti adeguatamente?

Come ripeto spesso nei miei articoli, la soluzione spesso sta nella capacità di mettersi nei panni degli altri. Da cliente, preferisci un commesso volgare, gretto e incazzato oppure una persona con un bel sorriso stampato in volto, umile e pronta ad ascoltare i tuoi bisogni per proporti una soluzione rapida e precisa?

Direi decisamente la seconda opzione, non trovi?

E i difetti?

Innanzitutto non rispondere con frasi fatte e stupide del tipo: “sono una persona troppo precisa” oppure “sono una persona troppo generosa”. I pregi trasformati in difetti con l’utilizzo dell’avverbio “troppo” sono un trucchetto che conoscono tutti e non funziona.

Non esistono persone troppo precise. La precisione, sul posto di lavoro, è un pregio. Mai un difetto.

pregi e difetti colloquio

La verità è che i difetti esistono e, spesso, ne siamo più consapevoli dei pregi. Qui devi scegliere dei difetti che non siano in aperto contrasto con le qualità richieste per la posizione.

Ecco, in generale, ti consiglio di non dire che sei “facilmente irascibile o impaziente” perché questo è un difetto troppo brutto per consentirti di superare positivamente un colloquio di lavoro.

Riprendendo l’esempio del lavoro in banca, puoi dire che i tuoi difetti sono che sei “introverso”, “orgoglioso” o “timido”.

Il concetto è: scegli pregi e difetti colloquio in base alla posizione e non sbaglierai.

Le varianti: 3 pregi e un difetto

Occupiamoci ora delle possibili varianti che potrebbero verificarsi nei pregi e difetti colloquio di lavoro e di come mettere in pratica dei piccoli ma fondamentali accorgimenti, che ti permetteranno di brillare durante il processo di selezione.

A tal proposito, ti suggerisco di fare un salto nella sezione Carriera, dove troverai tanti articoli che ti aiuteranno a distinguerti dai concorrenti e a concludere efficacemente il tuo processo di ricerca del lavoro.

Torniamo ad occuparci di quella che è probabilmente la più complicata tra le varianti al tema “pregi e difetti colloquio”.

Il motivo è che quell’unico difetto che ti viene chiesto di esporre ha un valore piuttosto importante per il selezionatore. Nel caso dei 3 difetti, infatti, c’è la possibilità di suddividere il valore negativo della risposta in 3 parti ed ognuna viene attenuata dalla presenza dell’altra.

Nel caso dell’unico difetto, invece, la percezione che il selezionatore si farà di te è veicolata solamente dalla caratteristica che scegli.

Come si fa a non sbagliare?

Ti suggerisco di partire dalla variante con 3 pregi e 3 difetti e scegliere, tra i 3 difetti, quello meno negativo o impattante.

Di sicuro, in termini di peso specifico i 3 difetti non sono sullo stesso livello. Ad esempio, riprendendo l’esempio del colloquio in banca, il difetto meno pesante è, probabilmente, la timidezza. Scegli quello 😉

Le varianti: un pregio e un difetto

Un’altra possibile versione della domanda è quella che prevede un pregio e un difetto.

Come dovrai rispondere questa volta?

La formula migliore da applicare è quella della variante precedente, estesa anche ai pregi.

Devi analizzare i 3 pregi che avevi preparato per la posizione e selezionare il pregio con maggior peso ed importanza sugli altri.

Nel caso dell’esempio del commesso, il pregio da scegliere potrebbe essere quello della capacità di saper ascoltare, non trovi?

Come ultimo suggerimento, ti consiglio di registrarti al webinar di Luca Mastella, per scoprire quali sono le tecniche infallibili per preparare un curriculum vitae e una lettera di presentazione che ti permettano di superare brillantemente la selezione iniziale.

Ti renderai conto che i risultati che otterrai dopo aver partecipato al webinar saranno eccezionalmente superiori a quelli che hai avuto finora. Ti ricordo che il webinar è gratuito e ha posti limitati. Puoi iscriverti da qui:

Siamo arrivati alla fine di questo articolo dedicato ai pregi e difetti colloquio di lavoro.

Se hai trovato utile questo articolo, ti chiedo di dargli una valutazione di 5 stelle, e di seguire Carica Vincente sul blog, ma anche su Facebook e su Instagram.

Pregi e difetti colloquio di lavoro: ecco come devi rispondere!
voto 5 (su 3 totali)

Articoli correlati
Condividi sui tuoi social!