Problemi di coppia: ecco quali sono i più comuni e come fare per superarli

problemi di coppia
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Ogni coppia, prima o poi, si ritrova a vivere un momento di crisi dettato da alcune difficoltà, mancanze o complicanze che affliggono la relazione. Senza fare troppi giri di parole, ci stiamo riferendo ai problemi di coppia.

In questa guida, infatti, analizzeremo i problemi di coppia che si vengono a creare con maggior frequenza, e che per tanto rischiano seriamente di mettere in ginocchio i due partner. Per ogni problema, inoltre, ti spiegherò anche le possibili soluzioni!

Problemi di coppia e psicologia

La psicologia ci insegna che i problemi di coppia sono la causa diretta di quella che poi viene chiamata “crisi di coppia“. Quest’ultima, in effetti, non riguarda mai un solo evento, ma un insieme di problemi, situazioni e fattori che si sono protratti per troppo tempo.

In effetti, chi si trova nel mezzo dei “problemi di coppia”, può facilmente notare che, per l’appunto, si tratta di molteplici difficoltà, incomprensioni o disagi. Queste circostanze, come è normale che sia, affliggono i due partner che sembrano non essere in grado di superare i propri problemi.

Tuttavia, l’aspetto importante è che ci sia la volontà da parte di entrambi di mettere da parte le difficoltà e trovare il modo di ritrovarsi ancora uniti ed innamorati. Questo, essenzialmente, è l’unico fattore che conta per poter uscire dai famosi “problemi di coppia”.

Se alla base non c’è il desiderio di risanare la relazione e di dedicarle tutta l’attenzione che merita, sarà molto difficile muoversi da questo “pantano”. Quello che sto cercando di dirti è che se o tu o il tuo/a partner state pensando di prendere due strade diverse, i vostri problemi non faranno altro che continuare a gettare ombra su di voi.

Di conseguenza, per poter trovare una soluzione vincente, dovete essere certi di voler raggiungere la stessa meta. Il modo, poi, lo si trova. Il percorso che dovrete effettuare non sarà facile, ecco perché c’è bisogno del massimo della vostra collaborazione.

Problemi di coppia più frequenti

Come dicevamo poco fa, quando si parla di crisi di coppia, o di problemi di coppia, solitamente si fa riferimento a più criticità. D’altronde, se si trattasse di un unico problema, sarebbe più facile gestirlo e metterlo da parte.

Quando invece le cose iniziano a sommarsi, a diventare tante e a creare un malumore dietro l’altro, ecco che i giochi si complicano e la situazione diventa insostenibile. Vediamo allora quali sono i problemi di coppia più frequenti che si presentano all’interno di una relazione amorosa.

Problemi di comunicazione nella coppia

I problemi di comunicazione sono forse i peggiori, poiché da una scarsa capacità di capirsi possono derivare altre molteplici soluzioni spiacevoli. D’altronde, alla base di un buon rapporto, e non parliamo solo di quelli amorosi, deve esserci una buona comunicazione.

Difatti, qualsiasi rapporto (lavorativo, famigliare o di amicizia) rischia di essere compromesso se le persone che lo compongono hanno problemi a livello di comunicazione.

problemi di comunicazione nella coppia

Ma, che cosa significa nel concreto? Oggigiorno si sente spesso parlare di questa famosa “comunicazione”, ma a volte è difficile delinearla e capire davvero di che cosa si tratta.

In realtà, il discorso è molto semplice. Come prima cosa, bisogna avere empatia. In altre parole, è necessario avere la capacità di mettersi nei panni del partner, provando a capire le sue emozioni, il suo punto di vista e quello che vuole dirci attraverso le sue parole.

Questo ti permetterà di non vederlo come un acerrimo nemico, ma come la persona che ami e che sta cercando di relazionarsi con te. Allo stesso tempo, però, è importante parlarsi chiaro e in modo amorevole, evitando di alzare i toni laddove non sia necessario.

Attenzione però: con questo non sto dicendo che bisogni sempre “darla vinta” al partner per evitare le discussioni. Il messaggio che vorrei ti arrivasse è che dovete imparare ad ascoltarvi e a parlarvi l’un l’altra.

Quando comunicate, alla base devono esserci sentimenti positivi, altrimenti è impossibile che non finiate a litigare o discutere. Il vostro “parlato” deve rispecchiare la vostra unione, mentre non deve rappresentare un limite, un problema o un guaio.

Alla base di una relazione felice c’è una buona comunicazione di coppia. E finché non risolverete questo problema, puoi star certo/a che non risolverete nient’altro.

Problemi di coppia a letto

I problemi di sessualità nella coppia sono pericolosi tanto quanto quelli relativi alla comunicazione. E, tra l’altro, come vedremo meglio tra poco, hanno molto a che vedere con la comunicazione. I problemi di coppia sessuali possono essere riconducibili a diverse cause:

  • Mancanza di desiderio sessuale
  • Squilibrio di coppia nel desiderio di unirsi sotto le lenzuola
  • Fattori esterni che si riversano nell’intimità
  • Noia o pigrizia
  • La routine che gioca un ruolo da protagonista

Come puoi vedere, all’interno del problema sessuale possono coesistere tanti altri “piccoli” problemi. Tuttavia, la buona notizia è che raramente si verificano tutti contemporaneamente. Di conseguenza, dovrete mettervi a lavorare su un punto alla volta (sperando che non se ne presentino altri successivamente).

Qualsiasi sia la causa che vi sta provocando dei problemi nella vostra sfera intima, l’unico modo che avete per abbatterla è parlarne. Fare finta di niente non vi aiuterà a superare il problema, ma anzi, non farà altro che peggiorarlo rendendolo sempre più evidente.

Siate complici, ditevi chiaramente quello che state vivendo, quali sono i vostri pensieri e qual è secondo voi la causa che vi ha portato ad allontanarvi sotto le lenzuola. La sfera intima è troppo importante per essere lasciata in disparte, e se non sistemerete le cose al più presto, potreste davvero andare incontro a dei brutti dispiaceri.

Problemi di coppia dopo un figlio

Questa è una situazione che si verifica abbastanza spesso nelle coppie che decidono di sigillare il proprio amore mettendo al mondo una piccola creatura. All’inizio si è presi da una fase di entusiasmo che lascia poco spazio ad altro, e in questo “altro” ci finisce dentro tutto ciò che riguarda la relazione dei due partner in senso stretto.

Parliamo di attenzioni, momenti da dedicarsi a vicenda, momenti di intimità, uscite con i propri amici o partire per un weekend di relax e spensieratezza. D’altronde, un figlio implica molte responsabilità, ma anche molte energie e tempo. Di conseguenza, è abbastanza facile che vengano a crearsi degli squilibri all’interno della relazione.

Nella maggior parte dei casi, i problemi di coppia dopo un figlio sono dovuti alla ripartizione delle responsabilità tra i due genitori, che raramente sono equilibrate sin da subito. Da questo momento si comincia a sottolineare chi fa di più, chi è più presente, chi si sveglia di più durante la notte e via discorrendo.

problemi di coppia dopo un figlio

Quello che si viene a creare è un divario in cui non ci si guarda più come partner, ma come genitori, e ci si “giudica” per l’operato l’uno dell’altro. Inoltre, è abbastanza comune che l’arrivo di un figlio porti alcune “gelosie” tra i due partner, poiché tutte le attenzioni vengono riversate sul piccolo. In altre parole, è possibile che uno dei due partner si senta poco desiderato, solo o messo da parte.

Da ultimo, i problemi di coppia dopo un figlio sono spesso correlati ad una vita sessuale carente o, nel peggiore dei casi, addirittura inesistente. Il tempo manca, la stanchezza si fa sentire, ci sono priorità più importanti e così si finisce per mettere la sfera intima in secondo piano. Tutto questo, però, è semplicemente sbagliato, e non farà altro che continuare a portare altri problemi di coppia.

Problemi di coppia dopo un tradimento

Il tradimento all’interno della coppia è in grado di provocare una valanga di problemi che, man mano che scende verso valle, diventa sempre più fuori controllo. D’altronde, quando si fanno esperienze sentimentali o sessuali al di fuori della coppia, viene meno un aspetto essenziale per la relazione: la fiducia.

Oltre allo sdegno e alla delusione, infatti, ci si sente traditi dalla persona in cui si era riposta la propria fiducia ed il proprio amore: ecco perché fa così male. Potrebbe sembrare una banalità, ma due persone che non condividono questi aspetti, difficilmente potranno sentirsi così amareggiati o abbattuti da un tradimento.

Nel momento in cui uno dei due partner dichiara (o viene scoperto) di aver avuto rapporti al di fuori della coppia, vengono meno le colonne portanti della relazione, e si iniziano a provare sensazioni come le seguenti:

  • Non ci si fida più del partner
  • Si diventa ossessionati ogni volta che non si è insieme
  • Il pensiero del partner insieme ad un’altra persona diventa un tormento
  • Non si ha più desiderio sessuale
  • Si mette in discussione tutto quello che viene detto dal partner
  • Si teme che la situazione possa ripresentarsi dall’oggi al domani
  • Ci si domanda se valga davvero la pena di continuare a stare insieme
  • Il partner tradito potrebbe attuare dei comportamenti errati per vendetta

Insomma, è comprensibile, no? Chiunque, dopo essere stato tradito, si troverebbe in una situazione simile. Di conseguenza, non c’è neanche tanto motivo di stupirsi che dopo un tradimento soggiungano diversi problemi di coppia.

Noia, mancanza di stimoli e pigrizia

Da ultimo, e non per importanza, i problemi di coppia possono insorgere anche a causa di una routine che ormai lascia poco spazio all’entusiasmo e alle novità. Solitamente, questo problema si dice che nasca tra le coppie che stanno insieme da tanti anni, ma la verità è che c’è la stessa probabilità che colpisca anche i “giovani amori”.

La differenza, infatti, non la fa solamente il tempo, bensì anche e soprattutto i due partner. Abituarsi agli orari, ai luoghi, alle persone che si frequentano o addirittura ai momenti in cui concedersi sotto le lenzuola è dannatamente facile.

problemi di coppia noia

É un percorso che avviene a livello inconscio, e che si verifica quando si sta bene all’interno della propria comfort-zone. Quest’ultima, però, non deve diventare il veleno della relazione. Quello che si rischia, infatti, è di fare sempre le stesse cose, di avere poco desiderio di provare qualcosa di diverso e di non riuscire più a stimolarsi a vicenda.

Una situazione simile porta i due partner a viversi come due amici o come due fratelli, che pian piano iniziano anche a “dimenticarsi” della passione che un tempo li univa. La noia, infatti, può essere mortale per una relazione amorosa.

E il peggio è che rendersi conto di star vivendo all’interno di una relazione piatta è davvero difficile, specie quando sono entrambi i partner ad essere coinvolti in questo “stato di noia-pigrizia-abitudini”.

Problemi di coppia: cosa fare

Dopo aver visto i problemi di coppia più frequenti, adesso ci concentriamo su cosa possiamo fare per superarli. Come prima cosa dovrete cercare di capire qual è la causa che ha portato alla crisi della coppia.

Quand’è che avete iniziato ad allontanarvi? Cosa non è andato negli ultimi 6 mesi? Quali sono i motivi per cui vi siete ritrovati a discutere più spesso? Insomma, ponendovi domande come queste riuscirete abbastanza facilmente ad identificare il male che vi affligge.

Per farlo nel modo corretto dovrete pensarci sia insieme che in solitaria, perché è importante confrontarsi, ma anche ragionarci tra sé e sé. Successivamente, come forse potrai immaginare, dovrete parlarne.

Adesso che avete le idee più chiare circa i vostri problemi di coppia dovete cercare di parlarne in modo costruttivo, facendo squadra. Siate trasparenti nel dirvi quali sono i vostri punti di vista sottolineando sia gli aspetti positivi, che quelli che ritenete debbano essere migliorati.

Evitate di essere arroganti o di usare “brutti toni”, perché ricordatevi che sarete l’uno di fronte all’altra per cercare una soluzione, e non per vedere chi ha più ragione. Questa è una fase molto delicata, poiché potrebbero insorgere delle incongruenze circa alcuni aspetti della vostra relazione.

Ecco perché dovete essere pronti a mettervi l’uno nei panni dell’altra e cercare di capire i vostri punti di vista. In questo modo sarà molto più semplice trovare una mediazione o un compromesso che possa rendervi felici entrambi. Da ultimo, per superare i problemi di coppia, dovete essere disposti a concedervi il perdono.

Qualsiasi situazione di dolore, di delusione o di allontanamento dovrà essere messa alla porta. Portare rancore costa caro, e soprattutto non risolve niente. Di conseguenza, se volete iniziare a scrivere un nuovo capitolo del vostro libro, dovete avere l’anima in pace per ciò che è successo nei capitoli precedenti.

Problemi di coppia: a chi rivolgersi

Avere la buona volontà di superare i problemi di coppia è importante, ma in alcuni casi potrebbe non essere sufficiente. Parliamo di quelle relazioni in cui la strada del “parliamone, confrontiamoci e analizziamoci” è già state percorsa e, purtroppo, non ha dato i suoi frutti.

In questi casi, dunque, diventa di fondamentale importanza rivolgersi ad un terapeuta di coppia, il cui compito non è prendersi cura dei singoli partner, ma della coppia stessa. La terapia di coppia è utile per riavvicinare i partner soprattutto dal punto di vista relazionale, aiutandoli a comunicare in modo amorevole e costruttivo.

Questo è il percorso “di base” che dovrà essere affrontato con il terapeuta, che grazie alla sua presenza e alle sue competenze, potrà aiutare i singoli partner a sentirsi meglio all’interno della relazione che stanno vivendo, con un conseguente miglioramento della stessa. 

Carica Vincente
Carica Vincente
Carica Vincente è il portale italiano su crescita personale, relazioni di coppia e successo professionale. Seguici anche su Facebook e su Instagram per ottenere la tua dose di ispirazione ogni giorno. Per scoprire tutti gli ebook avanzati scritti dal nostro team invece clicca qui.

Leggi anche:

Lascia un commento