Relazione con un narcisista: durata, fasi tipiche e come uscirne

relazione con un narcisista
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

La notte non riesci a dormire perché la persona che ti piace è un narcisista, e ti stai chiedendo: “la relazione con un narcisista è possibile?” Vuoi maggiori informazioni sulle celebri tre fasi della relazione con un narcisista? Smettila di struggerti, sei nel posto giusto!

All’interno di questo articolo andremo ad analizzare se è possibile costruire una relazione con un narcisista e, in tal caso, quali dovrebbero essere le condizioni. Inoltre non tralasceremo la possibilità di porre fine ad una relazione di questo tipo e vedremo i passi da compiere in questa direzione.

Ma prima di arrivare a questo punto approfondiamo le caratteristiche e le fasi tipiche di una relazione con un narcisista, in questo modo riuscirai a fare una diagnosi completa della tua relazione e riuscire a capire se sei effettivamente vittima di un narcisista o se hai solo a che fare con un egoista ordinario.

Adesso siamo quasi pronti per iniziare questa analisi, ti consiglio, però di prenderti ancora un momento per compilare il test che trovi di seguito. È gratuito e ti impegnerà per meno di due minuti; il suo risultato ti aiuterà a comprendere meglio la tua situazione ed avrai più elementi a tua disposizione per gestire nel migliore dei modi la tua relazione.

Scopri se lui è un narcisista

Relazione con un narcisista: caratteristiche

È molto raro che una relazione con un narcisista abbia i tratti di una relazione sana, questa infatti di solito si basa su diverse forme di manipolazione, in primis quella emotiva, ma anche sessuale ed economica.

Il narcisista è dotato di tratti caratteriali ben precisi: amor proprio ed ipersensibilità, ma anche la costante ricerca di nuovi stimoli, e soprattutto la mancanza di empatia. Inoltre il suo comportamento all’interno di una relazione è sempre dettato da motivazioni specifiche.

Infatti le relazioni per un narcisista non sono altro che un tramite per poter dare spettacolo e dimostrazione delle sue presunte enormi capacità. Ed è per questo motivo che quando il narcisista si avvicina ad una nuova “preda” è così pieno di entusiasmo, entusiasmo che viene scambiato per sentimento, che permette al narcisista di prendere il controllo su una persona in tempi davvero brevissimi.

Di seguito, esplicate nei dettagli, trovi le quattro caratteristiche principali di una relazione con un narcisista, che determinano il funzionamento ed il rapporto con questo tipo di persone.

Amore ad intermittenza

Come avrai già intuito, il narcisista ti catapulterà in un’altalena di amore/non amore, in cui a seconda dei casi verrai ricoperta di attenzioni oppure lasciata da sola nella totale indifferenza, passando da essere l’amore della sua vita ad essere una persona che merita solo disprezzo.

fine di una relazione con un narcisista

Questo tipo di amore ad intermittenza è ciclico, ma il trucco sta nel non far sapere al partner quando si scatterà da una fase all’altra. Per questo motivo, chi è impegnato in una relazione con un narcisista, si abitua istintivamente a questa “altalena” in breve tempo, ed associa questo stato di cose, assurdo, alla normalità.

Inoltre, questo comportamento è molte volte accompagnato dal sistema conosciuto come quello delle punizioni e ricompense: il narcisista adora essere il fautore dello stato d’animo della partner ed in questo modo riesce ad esercitare un controllo quasi assoluto su di lei. Per contro, la vittima si autoconvince che l’amore che riceve deve essere “meritato” e che le sue azioni sbagliate sono motivo di una giusta punizione.

Dipendenza affettiva

La dipendenza affettiva è un altro importante tratto distintivo di una relazione con un narcisista e di tutte le relazioni tossiche in generale. Il narcisista desidera essere il centro del mondo e di conseguenza opera affinché la sua vittima lo consideri come tale.

La vittima inizierà ad identificare l’amore per il narcisista come il solo significato della propria vita, diventando prima emotivamente dipendente e di conseguenza a temere l’abbandono e la solitudine. Questo stato delle cose permette al narcisista di modellare la sua partner ai suoi stati d’animo, e lei si adatterà senza problemi pensando addirittura di instaurare le basi per una relazione felice.

Il narcisista da qui in poi inizierà ad aumentare sempre di più questo stato di dipendenza, fino ad arrivare al punto che la vittima predestinata non opporrà più alcuna resistenza per il terrore dell’abbandono, e pur con la consapevolezza di essere infelice non farà mai nulla per cambiare lo stato delle cose.

Elevata probabilità di tradimento

Il narcisista per sua natura è molto incline al tradimento. La persona che gli sta vicino lo annoia in poco tempo e quindi va alla ricerca di nuovo stimoli. Ed anche se è coinvolto in una relazione “seria”, avrà la tendenza a concedersi delle scappatelle, spesso senza nessun coinvolgimento emotivo, in quanto non gli interessa legarsi affettivamente ad un’altra persona.

Relazione con narcisista

Infatti, per il narcisista, tradire o flirtare al di fuori di una relazione è solo altro carburante per la sua autostima. Il narcisista tratta le altre persone come oggetti per il suo piacere ed il coinvolgimento emotivo non ha nessuna importanza, infatti non è raro vederlo impegnato in più relazioni nello stesso tempo, proprio per dare il massimo del piacere al suo ego.

Il narcisista non ha nessuno che sia insostituibile, infatti quando una delle sue prede smette di soddisfare le necessità egocentriche, tende a sostituirla subito, senza nessun rimorso, con un’altra partner che addestrerà ad essere una vittima più efficiente.

Manipolazione

La manipolazione è una delle caratteristiche che contraddistingue di più il modus operandi di un narcisista. Tramite questo tipo di azione il narcisista riesce a scatenare nella propria partner gli stati emotivi che più gli tornano utili, indurla a compiere determinate azioni ed infine ad avere una idea ben precisa di se stessa e degli altri.

Tramite la manipolazione, il narcisista è in grado di modificare la realtà agli occhi della propria partner, ovviamente a suo vantaggio. Una persona narcisista è solita utilizzare ricatti emotivi, minacce di abbandono più o meno violente, che andranno a minare la stabilità mentale della partner, la quale verrà colpita dai sensi di colpa. Mentre il narcisista farà apparire tutto questo naturale e per niente organizzato.

Per arrivare a questo scopo, il narcisista è solito destreggiarsi con diversi comportamenti. Andare ad alternare freddezza a gentilezza, aggressività a risentimento. Fare in modo di gestire l’indipendenza economica della partner controllandone e “giudicandone” i guadagni e le spese, ed in fine prendere il pieno controllo della vicinanza fisica, decidendo nel modo migliore per il suo tornaconto, contatti forzati e periodi di lontananza.

La strategia per difendersi dall’uomo narcisista, sedurlo, riconquistarlo o liberarsi definitivamente da lui

Le tre fasi della relazione con un narcisista

Una relazione di questo tipo il più delle volte è strutturata in un modo ben preciso. Come un ragno che attira nella sua trappola un insetto, il narcisista compie degli step ben precisi per arrivare al suo scopo.

Le tre fasi di una relazione con un narcisista si possono definire in questo modo: un iniziale avvicinamento del narcisista che riempie di attenzioni, a volte anche spropositate, la sua preda, ed una volta filata la sua tela passa alla fase due, dove fa cadere la maschera ma impedisce alla vittima di scappare fino ad arrivare all’inevitabile conclusione dove lascia la partner una volta che ha ricevuto tutto quello di cui aveva bisogno… Per poi ricominciare quando ne avrà di nuovo voglia.

Love bombing

Per love bombing si intende un tipo di corteggiamento serrato, in cui il narcisista ha lo scopo di catturare tutta la tua attenzione tramite gesti carini ed amorevoli, degni di un vero uomo innamorato, ma che hanno lo scopo di nascondere la sua vera natura e di allontanarti da tutto ciò a cui sei legata nella tua vita.

In questa fase non mostrerà mai cosa cela all’interno della sua persona (ricordi, emozioni, paure o speranze), ma utilizzerà ogni occasione per farti sentire importante, con regali ed attenzioni e gesti eccezionali, dando l’impressione di essere il famoso principe azzurro.

Le tre fasi della relazione con un narcisista

Ma nella realtà, il narcisista non ha nessun interesse nei tuoi confronti, in quanto nella sua mente adora creare un’immagine falsa non solo di se stesso ma anche della persona su cui ha messo gli occhi.

Anche se può sembrare folle d’amore, il suo stato mentale è di quanto più lontano si possa immaginare da un sentimento tanto nobile, in quanto tutto quello che fa è finalizzato alla soddisfazione del suo ego.

Leggi anche: Il narciso si innamora? Tutto sull’uomo narcisista in amore

Evoluzione del comportamento

Una volta che il narcisista è certo che la sua tela è solida e che tu ci sei dentro per bene, inizierà a mostrare il suo vero volto. Questo è il momento in cui il narcisista capisce che sei disposta a sacrificare la tua felicità e dignità per la vostra relazione. Da questo momento iniziano le manipolazioni mentali, i tradimenti ed i ricatti, oltre che alle offese e l’innesco dei sensi di colpa che non hanno ragione di esistere.

Un po’ alla vota prenderà sempre più potere sulla tua persona. Alternerà il suo vero volto con prove d’amore. Ti inculcherà il concetto che il suo amore è qualcosa che devi meritarti in base ai tuoi comportamenti. In alcuni casi proverà a renderti dipendente da lui sia finanziariamente gestendo le tue spese, che sessualmente, mostrandosi freddo e rifiutando di avere rapporti con te, minando la tua autostima.

Rotture e ritorni

Quest’ultima fase è tanto semplice quanto terribile: il narcisista è interessato alla sua vittima fino a quando questa persona soddisfa i suoi bisogni, dopo di che la abbandona, per poi tornare solo per assicurarsi che la sua preda sia sempre disponibile.

Tale comportamento è dovuto al suo profondo bisogno di avere sempre il controllo e di sentire la sua influenza sulle altre persone. Il narcisista di solito si allontana in quanto lo tedia affrontare problematiche relative alla vita di coppia, oppure se scopre che c’è una nuova vittima più consona ai suoi bisogni.

Ma dopo un po’, quando le attenzioni della sua nuova vittima iniziano a perdere di fascino o quando vengono a crearsi delle problematiche, il narcisista “passerà” alla prossima vittima o tornerà da te, specialmente se si accorge che stai andando troppo bene senza di lui.

Questo alternarsi di conquiste ed abbandoni sono quasi una dipendenza per una persona narcisista, fino ad arrivare al punto di riuscire a tenere “sotto controllo” diverse relazioni allo stesso tempo senza apparenti difficoltà.

Leggi anche: Se lui sparisce e poi ritorna

La relazione con un narcisista è possibile?

Più che quella riportata sopra, la vera domanda dovrebbe essere: è possibile una relazione sana con un narcisista? A questo punto è sempre meglio essere oggettivi, quindi sappi che chiunque inizi una relazione con un soggetto affetto da un disturbo della personalità non avrà mai una rapporto facile.

Ma tuttavia c’è da dire che alcuni uomini presentano solo dei tratti narcisistici di personalità, e che non rientrano nella definizione di narcisista patologico. In tal caso, è assolutamente possibile instaurare una relazione sana, seppur con le dovute accortezze.

Se ti rendi però conto che hai a che fare con un narcisista patologico, che mostra tutte le caratteristiche sopra elencata, e che sei diventata la nuova vittima della sua tela, di certo non possiamo parlare di una relazione sana.

L’unico modo per instaurare con un narcisista una relazione degna di essere chiamata tale, sana e che non formi una qualsiasi forma di dipendenza, è che questa relazione rispetti due condizioni: prima di tutto devi imparare a proteggerti psicologicamente e a porre dei paletti oltre i quali il tuo partner non dovrà avere potere.

In secondo luogo dovrai avere il coraggio di riconoscere che quello del narcisista è un vero e proprio disturbo della personalità che richiede l’aiuto e l’intervento di uno specialista e che questo disturbo non andrà via in poco tempo.

Leggi anche: Come trattare un narcisista: 5 consigli per farsi rispettare

Quanto dura una relazione con un narcisista?

A questo punto è lecito chiedersi quanto possa durare una relazione con un narcisista. Una risposta esaustiva a questa domanda è collegata a diversi fattori. In primo luogo, ed anche il più importante, c’è bisogno di conoscere la tua personalità. Se possiedi un carattere forte difficilmente cadrai nella trappola di un narcisista, ed anche se dovessi farti lusingare dai vantaggi del Love Bombing, lo lascerai da solo quado inizierà a mostrare il suo vero volto.

Quanto dura una relazione con un narcisista

Nel caso in cui tu dovessi cadere a piè pari nella sua tela di giochi perversi, di solito l’intero corso si completa in quattro settimane, infatti si può dire che il processo di manipolazione ha bisogno di almeno un mese per considerarsi concluso.

Una volta che questo processo è giunto alla conclusione, la durata delle relazione, nella stragrande maggioranza dei casi, dipende dalla volontà del narcisista, in quanto sarà lui a scegliere se è quando condividere il suo tempo con te, e qualora dovesse trovare una nuova preda più appetibile non esiterà a lasciarti.

Ma anche in questo caso la relazione non può definirsi conclusa, in quanto, il narcisista è soggetto a “ritorni di fiamma”, attraverso i quali, torna da te per continuare a marcare il territorio. In questo modo anche se con delle interruzioni, la tua storia con il narcisista può prolungarsi anche per diverso tempo, a volte per anni.

Questo accade soprattutto quando il narcisista vede che una volta che sei tornata “libera”, hai ripreso in mano la tua vita, magari con successo, e questa eventualità va a minare il suo amor proprio, in quanto non c’è cosa peggiore per un narcisista di vedere una delle sue prede che riesce ad affermarsi senza di lui.

In fine c’è il caso di chi ha una relazione con un narcisista, ma nella piena consapevolezza. In questo caso i tempi sono dovuti sia dall’amore che si prova nei confronti del narcisista, sia dalla volontà di voler guarire del narcisista stesso, in quanto, lo ripeto, il suo è un vero e proprio disturbo della personalità che richiede l’aiuto e l’intervento di uno specialista.

Leggi anche: Marito narcisista

Come chiudere una relazione con un narcisista?

Come ho già scritto sopra, la fine di una relazione con un narcisista, il più delle volte dipende dal narcisista stesso, in quanto egli ha l’abitudine di tagliare periodicamente le sue relazioni. Se questo è già accaduto e desideri chiudere definitivamente questo doloroso capitolo, dovrai fare in modo di non farlo tornare sui suoi passi.

Se invece desideri essere tu quella che prende la decisione di chiudere questa storia, dovrai tenere conto del fatto che andrai incontro prima a dichiarazioni d’amore, lusinghe e promesse di miglioramento per poi passare a minacce, ricatti e propositi di vendetta.

In entrambi i casi ti ritroverai sotto l’assedio di una tempesta di emozioni e dovrai tenere i nervi saldi e possedere una grande forza di volontà. Molto importante per te sarebbe anche poter giovare di un aiuto e supporto esterno. Ma ciò che ti darà la spinta necessaria sarà prendere consapevolezza che la relazione che stai vivendo è malata e che può arrecarti molti dolori e dispiaceri, e che l’unico modo per salvarti è chiuderla il prima possibile.

Se sarai capace di perseguire questo obiettivo con costanza, sarai in grado di portare a termine questa storia e riuscire a tornare libera come un tempo, priva di una relazione tossica che può farti solo del male.

L’articolo finisce qui, io ti ringrazio per avermi seguito fino a questo punto e spero che i miei consigli ti siano stai utili per migliorare la tua relazione con un narcisista. In ogni caso, ricorda di essere sempre te stessa e di volerti bene, perché non importa cosa vogliono farti credere, tu sei importante e nessuno ha il diritto di toglierti la tua felicità.

P.S. Se ti interessa approfondire la psicologia del narcisista ed il suo funzionamento all’interno delle relazioni di coppia, ti invito a leggere il manuale avanzato “L’Antidoto Al Narcisista“, che ti spiega tutti i trucchi per rendere inoffensivo un uomo con tali caratteristiche, e per farlo investire maggiormente nella vostra relazione. Lo trovi qui.

La strategia per difendersi dall’uomo narcisista, sedurlo, riconquistarlo o liberarsi definitivamente da lui

Carica Vincente
Carica Vincente
Carica Vincente è il portale italiano su crescita personale, relazioni di coppia e successo professionale. Seguici anche su Facebook e su Instagram per ottenere la tua dose di ispirazione ogni giorno. Per scoprire tutti gli ebook avanzati scritti dal nostro team invece clicca qui.

Leggi anche:

Un commento su “Relazione con un narcisista: durata, fasi tipiche e come uscirne”

  1. Articolo molto interessante e pieno di spunti che fanno riflettere. Crudo, essenziale e soprattutto spiega molto bene le dinamiche.

    Rispondi

Lascia un commento