Relazione con un narcisista: durata, fasi tipiche e come uscirne

Alessandro è esperto di relazioni di coppia, dinamiche sociali e crescita personale. Co-fondatore di Carica Vincente, scrive sul blog da più di 7 anni.

Cosa caratterizza la relazione con un narcisista? Quali sono le fasi tipiche? Come finisce la relazione con un narcisista? Una relazione lunga con il narciso è possibile? Se cerchi le risposte a queste domande, continua a leggere!

Avere una relazione con un narcisista può essere un’esperienza traumatica con conseguenze davvero gravi, anche per una donna dalla personalità piuttosto forte. Per tale motivo bisogna imparare a riconoscere un rapporto tossico e le sue fasi, così da permettere alla vittima di gestirlo, evitandone le ripercussioni.

In questo articolo analizzeremo tutti gli aspetti di una relazione con un narcisista, così da individuarla subito, fattore importantissimo se ne sei coinvolta in prima persona.

Continueremo la nostra analisi elencando le 3 fasi del narcisista in amore e quanto può durare una storia con lui. Infine, tireremo le somme valutando se è possibile avere un rapporto sano con il narciso ed, in caso contrario, come chiudere ogni tipo di contatto una volta per tutte.

Prima, però, prenditi un minuto per rispondere al test online che trovi di seguito. In base al risultato ottenuto capirai quanto la personalità narcisistica è radicata nell’uomo che ti interessa per poi agire di conseguenza. Inizia ora cliccando qui.

Scopri se lui è un narcisista

Relazione con un narcisista: caratteristiche

La relazione con un narciso ha delle caratteristiche ben precise. Ciò vale a prescindere della storia, lunga o breve che sia.

Infatti, essa si fonda su una lunga serie di manipolazioni, più o meno concatenate tra loro, un po’ come le maglie di una ragnatela. Ti avviso già da adesso che la metafora del ragno tornerà più volte durante la nostra disamina.

fine di una relazione con un narcisista

Le manipolazioni del narciso sono mirate a sottomettere psicologicamente (ma spesso anche sessualmente ed economicamente) la vittima di turno. Un vero e proprio processo che porta la donna di turno a vivere solo per fornire il nutrimento narcisistico necessario a saziare l’ego del partner tossico.

La relazione con un narcisista non è fondata su amore e sostegno reciproci, ma sullo sfruttamento e sulla manipolazione. La conseguenza è un progressivo disfacimento degli equilibri psicologici della donna coinvolta.

Per rendere più chiaro il concetto, di seguito, trovi le caratteristiche tipiche di una relazione con un narcisista:

  • amore ad intermittenza;
  • creazione di dipendenza affettiva nella partner;
  • tradimenti seriali;
  • svalutazione;
  • bugie;
  • manipolazioni;
  • ricatti emotivi.

Inutile dire che basta questa semplice introduzione per capire che una relazione lunga con un narcisista può avere delle conseguenze davvero dolorose.

Per tale motivo, prendi fin da ora tutte le precauzioni possibili leggendo “L’Antidoto Al Narcisista“, il manuale avanzato che ti permetterà di conoscere e contrastare questo tipo di persona e le sue macchinazioni. Lo trovi qui.

La strategia per difendersi dall’uomo narcisista, sedurlo, riconquistarlo o liberarsi definitivamente da lui

Le tre fasi della relazione con un narcisista

Una relazione con un narcisista segue sempre un pattern specifico. Infatti, come un ragno velenoso fila una tela invisibile per attirare nella sua trappola un insetto, anche il narciso compie degli step ben precisi per arrivare al suo scopo, non lasciando nulla al caso.

Al fine di aiutarti a difenderti, analizzeremo nel dettaglio le 3 fasi del narcisista, attraverso le quali egli prende il controllo sulla vittima.

1. Love bombing

Per love bombing si intende un tipo di corteggiamento serrato, in cui il narcisista ha lo scopo di catturare tutta la tua attenzione tramite gesti carini ed amorevoli, degni di un vero uomo d’altri tempi, follemente innamorato della sua donna.

Purtroppo, questa tattica ha lo scopo di farti abbassare le barriere, così da permettere al narcisista di acquisire velocemente una forte influenza nei tuoi confronti.

Durante il love bombing, il narciso indossa una maschera, non mostrandoti molti aspetti della sua vera personalità. Ti fornisce una versione idealizzata di sé stesso, come se fosse il principe azzurro che tanto stavi aspettando.

Egli utilizzerà ogni occasione per farti sentire speciale, con regali, attenzioni e gesti eccezionali.

Le tre fasi della relazione con un narcisista

Ovviamente, il narcisista non è realmente innamorato di te, ma vuole solo farti perdere la testa e quindi ti illude che tra di voi ci sia qualcosa di speciale. Ogni sua mossa è finalizzata al tentativo di renderti dipendente da sé.

Leggi anche: Il narciso si innamora? Tutto sull’uomo narcisista in amore

2. Svalutazione

Una volta che il narcisista avrà la certezza che la sua tela è solida e che, soprattutto, tu ne sei prigioniera, inizierà progressivamente a mostrare il suo vero volto.

Lo farà in modo molto graduale. All’inizio si limiterà a smettere di corteggiarti, allontanandosi un po’ da te o iniziando a criticarti per qualcosa di leggero. Più avanti le critiche, le manipolazioni e gli insulti si faranno via via sempre più pesanti ed entreranno a far parte della vostra quotidianità.

In certi momenti lui tornerà ad essere gentile come agli inizi, così da incentivarti a fare del tuo meglio per far funzionare questa relazione.

Al tempo stesso, così facendo, lui ti inculcherà l’idea che il suo amore è volatile, e che quindi devi meritartelo attraverso i tuoi comportamenti. Ecco che diverrai sempre più dipendente da lui e dal suo giudizio.

3. Lo scarto

Il narcisista è interessato alla sua vittima fino a quando questa soddisfa i suoi bisogni, dopodiché la abbandona senza farsi troppi scrupoli, alla prima occasione utile. Ed ecco che arriviamo alla fase dello scarto.

In questa fase il narcisista taglia ogni contatto con la sua partner, spesso dandole tutte le responsabilità per il fatto che la relazione non ha funzionato. Lo scarto viene messo in atto con cattiveria e disprezzo, senza alcun rispetto per i sentimenti della donna.

Il motivo principale per cui il narciso si allontana è che ha perso interesse. Il suo interesse è infatti molto volatile, e spesso preferisce lanciarsi in nuove conquiste piuttosto che restare in una relazione stabile.

le tre fasi del narcisista

Ma c’è anche da dire che quest’uomo non sopporta scendere a compromessi, o doversi occupare dei normali problemi di coppia che dopo qualche tempo sorgono inevitabilmente. Alle prime difficolta, il narciso scappa in malo modo.

Tuttavia, sappi che il suo ritorno è inevitabile. Specialmente se si accorge che lo stai dimenticando, o che te la stai passando troppo bene senza di lui, il narciso tornerà a far sentire la sua presenza.

Leggi anche: Se lui sparisce e poi ritorna

La relazione con un narcisista è possibile?

Più che quella riportata sopra, la vera domanda dovrebbe essere: è possibile una relazione sana con un narcisista?

È bene essere oggettivi: chiunque inizi una relazione con un soggetto affetto da un disturbo della personalità avrà sempre dei problemi.

Tuttavia, ricorda che alcuni uomini presentano solo tratti narcisistici di personalità, non rientrando nella definizione di narcisista patologico. In tal caso, ci sono le basi per instaurare una relazione sana, a patto di prendere sempre le dovute accortezze:

  1. Imparare a proteggerti psicologicamente: poni dei paletti oltre i quali il tuo partner non dovrà mai avere potere e difendili sempre.
  2. Avere una propria indipendenza economica e sociale: resta sempre in contatto con amici e familiari e non farti convincere a lasciare il tuo lavoro.
  3. Informati sull’argomento: per risolvere un problema bisogna conoscerlo! Leggi “L’Antidoto Al Narcisista” il miglior testo in Italia sull’argomento.
  4. Riconoscere che il narcisismo è un disturbo della personalità: proponi l’aiuto e l’intervento di uno specialista e tieni fisso nella tua mente che questo tipo di disturbo non andrà via in poco tempo.

Leggi anche: Come trattare un narcisista: 5 consigli per farsi rispettare

Quanto dura una relazione con un narcisista?

Giunti a questo punto è lecito chiedersi quanto possa durare una relazione con un narcisista. Una risposta esaustiva alla domanda può essere data solo prendendo in considerazione diversi fattori.

Il primo e più determinante è la tua personalità. Se possiedi un carattere forte, difficilmente cadrai nella trappola di un narcisista. Ed anche se dovessi farti lusingare dall’iniziale love bombing, lo lascerai quado inizierà a mostrare il suo vero volto.

Quanto dura una relazione con un narcisista

Invece, se cadi nella sua trappola e gli permetti di acquisire troppa influenza nella tua vita, la situazione cambia. A quel punto sarai succube delle sue manipolazioni, e farai fatica ad allontanarti spontaneamente dal tuo carnefice.

Così, la durata della relazione dipende principalmente dalla volontà del narcisista.

Se lui prova un forte interesse nei tuoi confronti, o sente che hai qualcosa di importante da offrirgli, potrebbe portare avanti le cose anche per mesi o anni. Se invece il suo interesse è più debole, potrebbe allontanarsi anche dopo averti portata a letto qualche volta.

Tuttavia, anche dopo lo scarto, la relazione con un narcisista non può mai considerarsi conclusa, in quanto i suoi ritorni per marcare il territorio sono molto frequenti. Si parla in tal senso di “hoovering“, la tecnica tramite cui il narciso cerca di attrarti nuovamente nella relazione tossica.

Così, anche se con delle interruzioni, la tua storia con il narcisista può prolungarsi per diverso tempo, a volte per anni.

Leggi anche: Marito narcisista

Come chiudere una relazione con un narcisista?

La prima cosa da dire è che se non si agisce di conseguenza e con metodo, la fine di una relazione con un narcisista dipenderà sempre dalla volontà del narcisista stesso, lasciando a lui il potere di tagliare e riallacciare i contatti a seconda delle sue necessità.

Quindi, se vuoi porre la parola fine una volta e per tutte al vostro rapporto è bene avere chiaro in mente come agire. Iniziamo dagli scenari possibili, che sono 2:

  • lui ti ha già lasciata: devi solo fare in modo che il narciso non si avvicini più a te;
  • la vostra relazione è ancora in atto: devi trovare il modo di portarla a termine.

In entrambi i casi, una volta che il narciso annuserà le tue intenzioni, tu subirai l’assedio di una tempesta di emozioni. Dovrai tenere i nervi saldi e possedere una grande forza di volontà per evitare di farti convincere a cambiare idea. Infatti, quello che ti aspetta sono:

  • dichiarazioni d’amore;
  • lusinghe;
  • promesse di miglioramento;
  • minacce;
  • ricatti;
  • propositi di vendetta

Di certo, sarà una battaglia dura, ma alla fine sarai in grado di terminare questa storia, tornando libera da una relazione tossica che può farti solo del male.

Tuttavia, devi tenere bene a mente che il narciso è imprevedibile. Quindi, possedere grande costanza e carattere, potrebbero non essere abbastanza e faresti bene ad accettare tutto l’aiuto possibile.

A tal proposito, ti consiglio di leggere “L’Antidoto Al Narcisista“, il miglior ebook in Italia sulla psicologia dell’uomo narcisista. Leggendolo imparerai a riconoscere tutte le tecniche manipolatorie del narciso, e a difendertene nel modo più efficace.

Per scoprire il contenuto de “L’Antidoto Al Narcisista” con la descrizione di tutti e 9 i capitoli, o per acquistarlo ad un prezzo speciale, clicca qui.

La strategia per difendersi dall’uomo narcisista, sedurlo, riconquistarlo o liberarsi definitivamente da lui

Leggi anche:

1 commento su “Relazione con un narcisista: durata, fasi tipiche e come uscirne”

  1. Articolo molto interessante e pieno di spunti che fanno riflettere. Crudo, essenziale e soprattutto spiega molto bene le dinamiche.

    Rispondi

Lascia un commento