Ricatto emotivo: cos’è, esempi e come difendersi

ricatto emotivo

Cos’è il ricatto emotivo? E come viene messo in atto? Come posso difendermi?

Il ricatto emotivo è una pratica manipolatoria che può letteralmente trasformare una persona nel burattino di un’altra. Quest’ultima, chiaramente, è il burattinaio: colui che prende decisioni, avanza richieste e pretese, e purtroppo arriva anche a minacciare.

A volte il ricatto emotivo è evidente, ed è quindi facile riconoscerlo. Altre invece, essendo molto sottile, diventa più difficile da essere identificato. Inoltre, bisogna considerare che, per timore delle conseguenze, alcune vittime accettano le manipolazioni del ricattatore senza reagire in alcun modo.

Come vedremo meglio più avanti, il caso più classico è quello del ricatto emotivo narcisista. In questa circostanza, il partner ricattatore presenta dei tratti narcisistici di personalità che lo portano ad avere comportamenti malsani e minacciosi.

Prima di iniziare a leggere quindi, ti invito a prenderti due minuti per effettuare il test che trovi di seguito. Attraverso qualche semplice domanda riuscirai a capire se il tuo partner, o la tua partner, è narcisista o presenta dei tratti narcisisti di personalità. Puoi farlo ora cliccando qui.

Test sul narcisismo

Scopri se il tuo uomo o la tua donna sono affetti da narcisismo patologico, o presentano tratti narcisistici di personalità

Cos’è il ricatto emotivo

Come suggerisce il termine stesso, il ricatto emotivo è una forma di manipolazione. Quest’ultima viene messa in atto per uno scopo ben preciso: ottenere privilegi, favori, ammirazione e considerazione dalla vittima sottoposta al ricatto stesso.

La vittima infatti, a fronte della minaccia a cui viene sottoposta, si sente in obbligo di dover fare qualsiasi cosa per la persona manipolatrice, così da evitare la punizione a cui viene esposta.

Solitamente, il ricatto emotivo viene messo in atto da persone subdole ed egoiste, che fanno leva sui punti deboli, sulle paure, sulle mancanze e sui sentimenti delle vittime. Sfruttando tutto ciò a proprio vantaggio, il manipolatore assume una forma di controllo.

ricatto emotivo come difendersi

Il ricatto emotivo è una manipolazione psicologica che può verificarsi tanto nelle relazioni amorose quanto famigliari, lavorative e di amicizia. E purtroppo, a volte è in grado di raggiungere degli apici che si trasformano in aggressioni e abusi.

Per quanto possa sembrare strano, questa forma di manipolazione viene messa in atto dalle persone a noi più vicine, che amiamo di più e che dicono di amarci a loro volta. Ecco perché può diventare difficile riconoscere le forme di ricatto emotivo.

Ricatto emotivo narcisista

Un chiaro esempio di relazione tossica è quello tra un narcisista e la sua vittima. Qui infatti, il narcisista è nel pieno potere e controllo tanto del rapporto quanto del partner, che sceglie con cura proprio per poter esercitare le sue strategie manipolatorie.

La vittima diventa dipendente dal narcisista sin dalla prima fase della relazione (love bombing), dandogli il via libera per qualsiasi tipo di comportamento. La forza del narcisista infatti, risiede proprio nella consapevolezza che la vittima non lo abbandonerà, indipendentemente da come lui si comporterà nei suoi confronti.

In questo scenario si viene a configurare il ricatto emotivo narcisista. Il narciso premerà sui punti deboli della sua vittima portandola a provare un enorme senso di colpa se si rifiuterà di assecondare le sue richieste. In questo modo, avrà il pieno controllo su di lei.

Tuttavia, il ricatto emotivo narcisista può avvenire anche tramite i sensi di colpa. Ovvero, il narciso giocherà a fare la vittima oppure a caricare la partner di colpe e responsabilità, così da spingerla a mettere in atto il comportamento desiderato.

E questa è solo la punta dell’iceberg di ciò che un uomo o una donna affetti da disturbo narcisistico di personalità sono in grado di fare. Per approfondire l’argomento, e capire come difendersi dalle manipolazioni, leggi L’Antidoto Al Narcisista.

Il metodo per difenderti da una persona narcisista, contromanipolarla, conquistarla o farla tornare da te

Ricatto emotivo: esempi

Ora che abbiamo spiegato cos’è il ricatto emotivo e come si manifesta all’interno di una relazione narcisistica, possiamo passare a degli esempi pratici, così che tu possa capire e riconoscere le manipolazioni emotive:

1. Pressione o minaccia

Come abbiamo detto fino ad ora, il ricatto emotivo viene messo in atto attraverso pressioni e minacce nei confronti della vittima. Quest’ultima quindi, proverà un forte senso di paura, poiché teme di essere punita dal partner manipolatore:

Se non fai quello che ti chiedo, mi vedrò costretto a lasciarti“.

Questo è un chiaro esempio di pressione psicologica e di minaccia attuata nei confronti della vittima che, per non andare incontro alla conseguenza di essere lasciata, farà ciò che le viene chiesto.

Come difendersi da questo tipo di ricatto emotivo? Mostrando al ricattatore che non si temono le conseguenze con cui ci sta minacciando. Questo atteggiamento infatti, molto spesso porta il manipolatore ad abbandonare la sua strategia.

2. Senso di colpa

Lo scopo di far sentire in colpa una persona è quello di portarla a convincersi che è una brutta persona, che si comporta male e che non si merita ciò che ha. Per quanto sia una forma manipolatoria più sottile, in realtà è anche quella più diffusa.

Un chiaro esempio che può manifestarsi all’interno di un rapporto amoroso è “Ho fatto così tanto per te in questi anni, e ora tu mi ripaghi in questo modo!“, oppure “Non lo vuoi fare? Allora deduco che non mi ami più“.

Come difendersi da questo tipo di ricatto emotivo? Dicendo al manipolatore che non si crede di essere una brutta persona solo perché non disposta/o a piegarsi di fronte alle sue richieste o desideri.

Bisogna rendere chiaro il concetto che con i suoi ricatti non riuscirà a ottenere nulla e che non ti porterà a sentirti in colpa. Anche tu hai il diritto di avere necessità, desideri e aspettative: non avere paura di dirglielo e di dimostrarglielo.

3. Regali

Infine, abbiamo il ricatto emotivo messo in atto attraverso i regali e le promesse. Anche questi, in modo molto subdolo, servono per portare il partner a fare ciò che il manipolatore desidera.

Qui ci possono essere numerosi esempi a cui ricorrere, poiché è sufficiente pensare ad un gesto o ad una sorpresa per comprare l’obbedienza del partner: “Se mi prometti che farai questo, domani troverai una sorpresa che ti piacerà tanto“.

Oppure, a volte, il regalo arriva prima della richiesta, così da suscitare anche il senso di colpa nella vittima: “Ecco, io sono andato fino in centro per comprarti questo orologio e tu adesso ti rifiuti di fare quello che ti chiedo“.

Come difendersi da questo tipo di ricatto emotivo? Spiegando al partner ricattatore che lui ha la totale libertà di fare i regali e le sorprese che desidera, ma che questo non deve essere visto come il diritto di poter avanzare richieste o prendere decisioni al posto tuo.

Ricatto emotivo: come difendersi

Come abbiamo visto poco fa, bisogna imparare a riconoscere il ricatto emotivo e a difendersi da esso, così da non cadere più vittima di manipolazioni. Ma come riuscirci?

Innanzitutto, è necessario effettuare un grosso lavoro sulla propria consapevolezza. Dovrai sviluppare un certo fiuto per il ricatto emotivo, così da riuscire a riconoscere al volo tutte le situazioni in cui qualcuno sta cercando di importi la sua volontà tramite ricatti, promesse, regalini o sensi di colpa.

Inoltre, dovrai imparare a porre dei limiti invalicabili, che nessuna persona potrà mai scavalcare. Tali limiti ti aiuteranno a difendere il tuo territorio, a mantenere intatta la tua dignità e a respingere ogni tentativo di aggressione da parte di eventuali ricattatori.

Per approfondire l’argomento, soprattutto se pensi di avere a che fare con un partner narcisista, ti invito a leggere il manuale “L’Antidoto Al Narcisista.

Si tratta di una guida completa alla personalità narcisistica. Ti spiegherà come riconoscere le persone manipolatrici e come difendersi da esse, anche grazie ad un percorso di crescita personale.

Inoltre, arriverai ad avere una comprensione e consapevolezza totale di quello che è il ricatto emotivo, di come può essere messo in atto, delle conseguenze psicologiche a cui sei esposto/a e come poterne uscire vincitore/vincitrice. Lo trovi qui.

Il metodo per difenderti da una persona narcisista, contromanipolarla, conquistarla o farla tornare da te

5/5 - (1 vote)
Carica Vincente
Carica Vincente
Carica Vincente è il portale italiano su crescita personale, relazioni di coppia e successo professionale. Seguici anche su Facebook e su Instagram per ottenere la tua dose di ispirazione ogni giorno. Per scoprire tutti gli ebook avanzati scritti dal nostro team invece clicca qui.

Leggi anche:

Lascia un commento