Tipi di meditazione: le 7 tipologie e tecniche principali

tipi di meditazione
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Quante tipologie di meditazione esistono?

Se ti stai domandando quali sono i principali tipi di meditazione e quale di essi è più adatto a te, sei nel posto giusto. Oggi infatti, vogliamo approfondire questo argomento aiutandoti a capire che cosa significa meditare, anche attraverso pratiche così diverse tra di loro.

Avvicinarsi alla meditazione significa apportare numerosi benefici tanto alla mente quanto al corpo, ed è possibile farlo scegliendo la tecnica di meditazione che si reputa più affine a se stessi e a quelli che sono i propri obiettivi.

Tuttavia, se sei solo all’inizio del tuo viaggio nel mondo della consapevolezza e della mindfulness, ti consiglio innanzitutto di seguire un corso di meditazione per principianti, e solo dopo approfondire e cimentarti in tecniche più avanzate.

In questo modo inizierai a trarre il massimo beneficio dalla meditazione sin da subito, dando vita ad una pratica che probabilmente ti accompagnerà per tutta la vita.

Quanti tipi di meditazione esistono?

Dire con esattezza il numero delle tipologie di meditazione che esistono è pressoché impossibile. Il motivo è molto semplice: la meditazione è una pratica che si è sviluppata molti secoli fa in paesi diversi. Di conseguenza, non c’è una base comune dalla quale poter partire.

Basta pensare alla meditazione cinese, giapponese, hawaiana e indiana per capire che parliamo di una pratica che ha radici sparse per tutto il mondo.

Inoltre, anche i periodi in cui si sono sviluppati i diversi rami della meditazione sono differenti. Per non parlare del fatto che un certo tipo di meditazione, in oriente e in occidente viene chiamata in modo diverso.

Questo significa che le tipologie di meditazione sono più che numerose e difficili da identificare. Inoltre, ognuna presenta le proprie caratteristiche e varianti, che però alcune volte ritornano, si ripetono o si avvicinano di poco.

tipologie di meditazione

Tuttavia, per poter godere dei numerosi benefici della meditazione, non è assolutamente necessario doverle conoscere tutte, e men che meno praticarle tutte! Anzi, la cosa più importante è trovare la tecnica giusta per se stessi e per i propri obiettivi.

Poi, se l’argomento piace, interessa e vuole essere approfondito, allora è possibile esplorare le diverse tipologie che esistono. In questo nostro articolo ad esempio, trovi racchiusi diversi corsi di meditazione che potrebbero darti degli spunti interessanti.

Tipologie di meditazione: le 7 principali

Bene, non ci resta altro da fare che addentrarci all’interno di questo mondo per scoprire quali sono i tipi di meditazione più conosciuti e praticati:

1. Meditazione zen

Il primo tipo di meditazione di cui parlare è quello forse più conosciuto in assoluto: la meditazione zen, altresì nota come meditazione zazen. Questa tipologia, ideata da un monaco indiano, è quella che ad oggi viene riconosciuta come meditazione buddista.

Nel momento in cui la si pratica, è necessario mettersi seduti con la schiena eretta e le gambe incrociate, concentrandosi sul respiro. La concentrazione sul respiro aiuta a sgombrare la mente da qualunque tipo di pensiero, che è l’obiettivo principale della pratica.

La meditazione zen aiuta ad imparare progressivamente a focalizzarsi sempre di più sul presente, abbandonando i pensieri legati a passato e futuro. Inoltre, grazie a questa tipologia di meditazione si riesce ad aumentare notevolmente la propria consapevolezza.

2. Meditazione trascendentale

Tra le tipologie di meditazione non può di certo mancare quella trascendentale, ideata in India nel 1955 dal maestro Maharishi Mahesh Yogi. Ad oggi, questo tipo di meditazione viene praticata in occidente soprattutto per armonizzare la mente.

Lo scopo principale della meditazione trascendentale infatti, è quello di eliminare la confusione mentale che si viene a creare per il flusso costante di pensieri involontari. Questi ultimi sono spesso superflui, e pertanto è interessante scoprire come poterli “mettere a tacere”.

Smettere di pensare, o non pensare a niente, è qualcosa di estremamente difficile da fare. In qualche modo la mente viaggia, sviluppa un’idea, un pensiero, un ricordo. E così si è sempre concentrati su qualcosa di superfluo, che genera stress nel nostro corpo.

Invece, grazie alla meditazione trascendentale, che viene praticata attraverso la recitazione di un mantra, è possibile tranquillizzare la mente. Il beneficio più grande, quindi, è quello di vivere una quotidianità più serena, tranquilla e rilassata.

3. Mindfulness

Il significato italiano della parola mindfulness è consapevolezza. In particolare, questa tipologia di meditazione deriva da quella vipassiana e trova le sue basi su tre concetti:

  1. Osservare senza giudizio;
  2. Hic et nunc (qui ed ora);
  3. Trasparenza emotiva.

Il modo più semplice per praticare la mindfulness è prestare la massima attenzione alle piccole azioni quotidiane che svolgiamo di continuo: lavare i piatti, mangiare una mela, fare una passeggiata. Vivendo tali azioni con consapevolezza e presenza mentale, senza pensare ad altro, si sviluppa l’abilità di concentrarsi sull’adesso, sul presente.

mindfulness come si pratica

Praticando la mindfulness si ha la possibilità di lavorare su una maggior accettazione di se stessi e su una maggior consapevolezza. In questo senso quindi, il beneficio più grande è la riduzione del dolore fino al suo annullamento.

Inoltre, grazie alla mindfulness si entra in una nuova visione di se stessi, con lo scopo di conoscersi nuovamente e più a fondo. La conseguenza primaria è la comprensione del fatto che la felicità che si vive e si prova dipende solo da noi stessi.

4. Meditazione Shaolin

La meditazione Shaolin Chan nasce in Cina e viene coltivata e insegnata all’interno dei monasteri cinesi dai monaci Shaolin. Oggi però, grazie a Shi Heng Chan, il campione mondiale 2000 di Shaolin, è possibile praticarla dalla comodità di casa propria.

I benefici di questa tipologia di meditazione sono numerosi, e riguardano soprattutto l’equilibrio emotivo legato all’allenamento della mente e della coscienza. Inoltre, è possibile avere una maggior comprensione dei propri stati di paura, ansia e confusione.

Grazie alla meditazione Shaolin si allena la mente per godere di una maggior lucidità e concentrazione, sviluppare una maggior disciplina e saggezza, guidare la propria esistenza verso stati di abbondanza, felicità e successo.

Questi sono solo alcuni dei benefici che potrai far entrare nella tua vita grazie alla meditazione Shaolin. Per scoprirli tutti, capire come funziona e come deve essere praticata, ti consigliamo il corso sviluppato dal campione mondiale Shi Heng Chan.

Al suo interno troverai alcune lezioni gratuite che ti permetteranno di avere un approccio diretto con gli insegnamenti delle tecniche di meditazione Shaolin, così da ottenere una visione più ampia di tutto ciò che riguarda questa tipologia di meditazione.

5. Meditazione Chakra

Per poter praticare la meditazione che si basa sui Chakra è prima necessario capire di che cosa stiamo parlando. I Chakra sono i nostri punti vitali, i centri energetici che si trovano posizionati lungo la colonna vertebrale.

Per poter essere in totale equilibrio e allineamento, è necessario che questi centri energetici siano aperti e bilanciati. Dunque, questo tipo di meditazione serve proprio per andare a risvegliare i Chakra, così da avere grandiosi benefici psicofisici.

Difatti, quando un Chakra è chiuso (o al contrario troppo aperto) possono presentarsi degli scompensi mentali, emotivi e anche fisici. Grazie alla meditazione però, i Chakra si riallineano, così che la mente e il corpo possano viaggiare all’unisono.

6. Ho’oponopono

L’Ho’oponopono non è una vera tipologia di meditazione, bensì forse più una tecnica di meditazione. Questo termine, che deriva dalla cultura hawaiana, significa letteralmente “rimettere le cose al proprio posto“.

Ogni cosa che vediamo, sentiamo o percepiamo, secondo l’Ho’oponopono viene generato da noi e dalla nostra energia. Quest’ultima però, non è nient’altro che un’estensione dell’energia del cosmo. Di conseguenza, ogni singolo individuo è sia se stesso che il resto del mondo, in un’unione tra le parti indissolubile.

tecniche di meditazione

Chi pratica l’Ho’oponopono basa la sua vita sulla filosofia dell’accettazione, della gratitudine, del perdono e dell’amore universale, concetti fondamentali che ritornano anche nel famoso mantra “Scusa, Grazie, Ti Amo”.

L’Ho’oponopono viene molto praticato anche in occidente, spesso tramite l’utilizzo di un mantra, che porta alla guarigione delle ferite interiori, al ritrovamento dell’armonia e allo sviluppo della capacità di perdonare.

7. Meditazione guidata

Infine, abbiamo la meditazione guidata, che è l’ideale per coloro che stanno muovendo i primi passi nel mondo della meditazione. Come suggerisce il termine stesso, infatti, la pratica avviene tramite la guida di un insegnante, di un coach o di una voce in sottofondo.

In questo modo, per i principianti è più semplice riuscire a concentrarsi sul momento presente e a portare a termine con successo la pratica. Le indicazioni fornite passo dopo passo, infatti, possono davvero fare la differenza quando si è solo agli inizi.

A tal proposito, ti consigliamo di dare uno sguardo al corso di Myriam Lopa (psicologa olistica, formatrice ed educatrice emozionale) che ti spiega come imparare a meditare se sei un principiante, anche se hai pochissimo tempo a disposizione.

Spesso infatti, il primo ostacolo dei principianti è proprio la mancanza di tempo. Ebbene, se vuoi godere dei benefici della meditazione, Myriam Lopa ti insegna come poterli ottenere senza dover stravolgere le tue giornate.

Clicca qui per seguire gratis la prima lezione >>

5/5 - (1 vote)
Carica Vincente
Carica Vincente
Carica Vincente è il portale italiano su crescita personale, relazioni di coppia e successo professionale. Seguici anche su Facebook e su Instagram per ottenere la tua dose di ispirazione ogni giorno. Per scoprire tutti gli ebook avanzati scritti dal nostro team invece clicca qui.

Leggi anche:

Lascia un commento