Come vendere su Instagram prodotti, foto, abbigliamento e t-shirt

Carica Vincente è il portale italiano su crescita personale, relazioni di coppia, business online e successo professionale. La nostra redazione è costituita da un team di esperti altamente specializzati, ognuno con competenze distintive nei rispettivi settori. Siamo qui per guidarti attraverso l’oceano di informazioni, offrendoti una bussola affidabile per il tuo percorso di crescita e successo.

Come si fa a vendere su Instagram?

Se sei un marketer, un libero professionista, hai un business online oppure un’azienda che vende prodotti fisici e sei finito su questo articolo…significa che hai intuito le potenzialità di Instagram ed il tuo obiettivo è quello di farci i soldi.

Se magari riesci ad evitare di spendere cifre elevate in pubblicità, così da non ridurre drasticamente i tuoi profitti è ancora meglio.

Sappi che creare un negozio virtuale ed iniziare a vendere su Instagram è meno difficile di quello che pensi. Hai già follower, like e potenziali clienti che sono interessati a ciò che pubblichi, al tuo brand o ai tuoi prodotti…ciò che devi fare è seguire questa guida e mettere in pratica i suggerimenti in essa contenuti. 😉

Inoltre, ti consiglio anche di affidarti ad un’ulteriore risorsa: “Instagram Marketing con certificato“. Si tratta di un videocorso di 34 lezioni dove ti sarà insegnato come analizzare il tuo mercato di riferimento e studiare cosa fanno i tuoi competitor al fine di promuovere efficacemente i tuoi prodotti e servizi, utilizzando le tecniche più valide ed aggiornate. Guarda adesso il video di presentazione cliccando qui.

Come vendere su Instagram

Iniziamo con il dire che c’è un piccolo problema che potrebbe ostacolare la fluidità del processo di vendita, ovvero il fatto che i link nei contenuti che pubblichi non sono cliccabili.

Cosa significa?

Che se inserisci un link al tuo sito, o verso qualsiasi altra piattaforma, all’interno della descrizione del contenuto, gli utenti non verranno indirizzati dove desideri, ma il collegamento non diventerà cliccabile e occuperà la descrizione della foto in modo estremamente fastidioso e poco utile per chi la visualizza.

come vendere su instagram

Per questo motivo vendere su Instagram è più complicato rispetto a Facebook, Twitter o YouTube, dove invece è possibile accompagnare dei link cliccabili ai contenuti che si pubblicano.

Quali sono le conseguenze?

Gli utenti dovranno recarsi sul tuo sito e setacciarlo fino a trovare il prodotto che desiderano acquistare, con il rischio che si stanchino se non trovano subito quello che cercano e… di rimanere a mani vuote 🙁

Gli unici link che Instagram rende cliccabili sono quello in bio sul tuo profilo e quello nelle Instagram Stories (Swipe Up) che però si attiva solamente se hai raggiunto almeno la quota di 10.000 follower. Quindi questo significa che:

  • vendere su Instagram segue processi leggermente differenti da quelli delle altre piattaforme
  • un follower che acquista tramite il nostro profilo è più coinvolto rispetto a quelli degli altri social network

Per nostra fortuna esistono dei modi per aggirare il problema dei link non cliccabili… Scopriamoli insieme! 😉

Instagram Shopping online: come attivarlo

Tieniti forte perché sto per presentarti uno strumento bomba: Instagram Shopping!

Di cosa si tratta?

Di una funzionalità, appena arrivata in Italia, da integrare al tuo account, che ti permette di vendere i tuoi prodotti senza che gli utenti debbano lasciare l’app… in pratica un e-commerce all’interno di Instagram 🙂

Innanzitutto per poterlo utilizzare, devi avere un profilo di tipo aziendale. Non è necessario avere la partita IVA, si tratta semplicemente di recarti sulle impostazioni del tuo profilo e fare tap su “Passa a un profilo aziendale”.

profilo aziendale instagram

Il secondo step è quello di creare un catalogo aziendale. Questo puoi farlo, in pochi minuti, su Facebook, tramite la sezione Gestione Inserzioni: clicca su “Catalogo” e poi su “Crea Catalogo”

catalogo aziendale facebook

Una volta inseriti tutti i prodotti nel catalogo, e dopo aver connesso il profilo Facebook con quello Instagram, potrai facilmente iniziare a taggare i prodotti del catalogo all’interno dei contenuti fotografici.

instagram shopping

Instagram Shopping è stato testato per circa un anno negli Stati Uniti, prima di essere introdotto anche nel nostro Paese, ed è stato rilevato che il 38% di coloro che acquistano su internet lo ha fatto dopo aver visto su Instagram i prodotti che si è poi effettivamente portato a casa.

È pazzesco… e questa funzionalità consente anche a chi ha un piccolo business, magari casalingo, di arrivare a creare un proprio e-commerce e a vendere con estrema facilità, anche senza possedere particolari competenze di web marketing o di sviluppo di siti web 😉

Vendere su Instagram senza partita IVA è legale?

Prima di passare al cuore di questo articolo è doveroso rispondere in maniera esaustiva alla domanda di cui sopra. Così, da eliminare sul nascere qualsiasi dubbio o incertezza.

Sappi che vendere su Instagram è un’attività commerciale esattamente uguale a quella dei negozi fisici e di qualunque altro e-commerce o piattaforma online esistente. Questo significa che non sei esonerato dal dichiarare i tuoi redditi generati tramite Instagram ed a pagare le tasse.

La cosa più semplice da fare per regolarizzare la propria posizione è allora quella di aprire una partita IVA (con il regime forfettario puoi usufruire di significative agevolazioni fiscali se hai meno di 35 anni ed un reddito inferiore a 65.000 euro all’anno).

Naturalmente, ti sconsiglio di aprire una partita IVA ancora prima di iniziare a vendere i tuoi prodotti: è bene che tu prima ti renda conto se c’è un mercato per la tua offerta.

Poi dovrai validare la tua idea e, una volta iniziato a generare fatturato, ti dovrai affidare ad un commercialista esperto in business online che ti aiuti a regolarizzare la tua posizione con il fisco.

Come vendere prodotti su Instagram

Entriamo nel vivo della nostra guida analizzando singolarmente tutte le migliori tecniche per vendere prodotti su Instagram. Per ogni opzione saranno riportate tutte le informazioni necessarie così da permetterti di scegliere quella più adatta a te. Buona lettura.

Vendere prodotti utilizzando la tua bio

Uno dei modi più semplici per vendere prodotti, abbigliamento, foto e t-shirt su Instagram è quello di mettere in risalto i tuoi link. Uno dei posti migliori per farlo è la tua bio.

Qualsiasi persona trovi interessanti i tuoi contenuti si dirigerà naturalmente verso la tua bio, cercando di scoprire qualcosa in più su di te e su chi sei. Inserisci un link nella bio e, tramite una frase breve e diretta, fai in modo che le persone si dirigano verso i tuoi prodotti.

tool per vendere su instagram

Ti suggerisco di utilizzare una frase come “Clicca sul link per scoprire i nostri ultimi prodotti” oppure “Acquista qui i nostri prodotti”.

Queste frasi, per quanto semplici e “già viste altrove“, hanno il potere di attirare l’attenzione dell’utente e di indicargli esattamente qual è il prossimo step che deve compiere. Non avere paura di utilizzarle… sono molto efficaci 😉

Se non hai un e-commerce, puoi trasferire gli utenti sulla tua pagina Facebook, come fa il profilo nell’esempio più in alto, oppure indirizzare le persone verso la tua mail.

Il punto è che devi cercare di facilitare il processo di acquisto del potenziale cliente, e per questo devi portarlo sulla piattaforma che reputi sia in grado di agevolare questo processo.

Aprire un profilo Instagram, un account mail o una pagina Facebook è piuttosto semplice e molto efficace.

Il motivo?

Le persone amano utilizzare ciò che conoscono, che già padroneggiano e reputano invece molto sconveniente e faticoso imparare ad usare ciò che vedono per la prima volta.

C’è un altro possibile ostacolo: la sicurezza.

Fare in modo che i tuoi potenziali clienti si muovano su spazi su cui si sentono sicuri e che conoscono alla perfezione rimuoverà tutti i possibili ostacoli che separano quell’utente dall’acquisto dei tuoi prodotti.

Vendere con le Instagram Stories

Che le Instagram Stories siano il trend dell’ultimo anno è ormai cosa risaputa. Utilizzarle per vendere è invece qualcosa che non tutti conoscono, o meglio non fanno alla perfezione.

Lascia che ti spieghi meglio…conosci Chiara Ferragni vero? 😀

Lei è un vero e proprio fenomeno nell’utilizzo delle Instagram Stories connesse al suo brand The Blonde Salad (che ha chiaramente l’obiettivo di vendere i prodotti della sua linea di moda).

La strategia di Chiara è piuttosto chiara (perdona il gioco di parole). Lei non pubblica nelle Storie solamente i suoi prodotti o le modelle che sfilano per lei…ma pubblica anche foto di lei che la “avvicinino” ai suoi potenziali clienti.

cosa vendere su instagram

In questo modo riesce a creare empatia e fiducia con le persone, che non potranno far altro che desiderare di acquistare i suoi capi, per essere un po’ più simili a lei 🙂

Cerca di dare al tuo profilo un volto umano, di annullare la distanza con le persone. Le Stories sono perfette per questo obiettivo: utilizzale!

Pubblica un’anteprima dei nuovi prodotti

Se vuoi aumentare l’hype su uno dei tuoi nuovi prodotti che è appena stato lanciato oppure sul prossimo che stai per lanciare, pubblica un’immagine o un dettaglio di essa (nelle Stories).

Si tratta di una tecnica che veniva utilizzata ampiamente nell’ambiente musicale. Il primo singolo estratto da un album aveva esattamente questo scopo: far aumentare il desiderio di acquistare l’album nei fan e, una volta rilasciata, registrare un picco di vendite immediato.

Oggi, con l’avvento di YouTube, il modo di fare musica e di pubblicare canzoni è cambiato (ormai vengono lanciati solo singoli, senza quasi considerare più l’album), ma questa tecnica rimane assolutamente valida per i prodotti.

come vendere su instagram senza partita iva

Ecco un esempio di quanto ho appena detto: questa tecnica funziona molto bene anche in concomitanza di eventi particolari o stagionali, come Natale, Pasqua e le fasi finali di competizioni sportive.

Vendere grazie alle foto dei clienti

Amazon, TripAdvisor, Booking!

Qual è la prima cosa che fai, quando cerchi un prodotto, un ristorante o un hotel su una di queste piattaforme?

Vai a leggere voti e recensioni! Ed in particolare su TripAdvisor cerchi le foto dei piatti di quel determinato ristorante, possibilmente pubblicate dai clienti. Il meccanismo della cosiddetta riprova sociale è una vera e propria bomba.

Spesso prendiamo delle decisioni di acquisto che vengono fortemente influenzate da questo meccanismo…se gli altri parlano bene di qualcosa, allora cresce la fiducia verso quel determinato prodotto e servizio.

È esattamente il concetto su cui si basa l’influencer marketing, nel quale i brand investono migliaia di euro per garantirsi che le foto con i loro prodotti vengano veicolate verso i target di pubblico più idonei.

Le foto professionali risultano artefatte e somigliano a degli annunci commerciali, mentre le foto dei clienti sono sicuramente più “rozze” ed è per questo che trasmettono un senso di autenticità maggiore.

Ciò che puoi fare è un repost delle foto effettuate dai tuoi clienti sul tuo profilo o nelle Stories. In questo modo alimenterai questo circolo virtuoso fatto di riprove sociali 😉

Vendere su Instagram tramite gli hashtag

Se hai familiarità con Instagram, allora sicuramente conosci l’importanza degli hashtag.

Il suggerimento è quello di effettuare una ricerca di quegli hashtag che celano una potenziale intenzione di acquisto da parte dell’utente che li cerca.

come vendere abbigliamento su instagram

Se i tuoi prodotti finiscono nei post popolari, riuscirai ad attirare l’attenzione dell’utente e a portarlo sul tuo profilo…e poi?

Scegli ed utilizza una delle strategie che ho spiegato nei paragrafi precedenti 😉

Utilizza le dirette per informare i follower

Le dirette sono uno strumento strepitoso per informare i tuoi follower sull’uscita di un nuovo prodotto…o per recensire uno dei prodotti che desideri vendere su Instagram.

I contenuti in tempo reale facilitano gli acquisti su Instagram perché rendono più fluido lo scambio di informazioni e ti permettono di interagire immediatamente con i tuoi follower. Inoltre, nel momento in cui inizi la diretta, viene inviata una notifica ai tuoi seguaci e lo stesso avviene nel momento in cui questi entrano nell’app.

vendere abbigliamento su instagram

Quello che vedi nello screen qui sopra capiterà anche ai tuoi follower e questo avrà l’effetto di creare un senso di urgenza in loro, oltre alla curiosità di fare tap sulla notifica e scoprire cosa succede.

Ci sono diverse possibilità di impostare una diretta Instagram:

  • sessione di domande e risposte con i follower
  • recensione di un prodotto
  • intervista ad un esperto che opera nel tuo stesso settore

Questa funzione è gratuita e, secondo me, ti garantisce un ritorno maggiore rispetto a tutte le altre, perché il contatto diretto con le persone crea fiducia e la fiducia è alla base di ogni processo d’acquisto.

Utilizzare le Instagram Ads per vendere

Le inserzioni pubblicitarie di Instagram (Instagram Ads) sono un’opportunità eccezionale che la piattaforma ti mette a disposizione per vendere praticamente di tutto…Sfruttando le informazioni che Instagram stesso ti mette a disposizione.

Utilizzate nel modo corretto le Ads di IG diventano uno strumento fondamentale. Per tale motivo, ti consiglio di seguire il video corso Instagram “Marketing con certificato (by marketing manager Durex)“.

Si tratta di un ciclo di lezioni ad opera di Nicolò Scala, un coach pluripremiato, con una grandissima esperienza nel mondo del marketing e che può vantare collaborazioni con brand di elevato livello come Benagol, Scholl e Durex.

Seguendo le sue lezioni imparerai tutto quello che c’è da sapere sull’universo delle Ads di Instagram e come farle fruttare al meglio.

Questo corso è l’ideale tanto per gli esperti quanto per i neofiti, quindi, anche se non hai mai avuto o gestito una pagina IG avrai modo di apprendere fin da subito tutto il know-how necessario per partire con il tuo nuovo business.

Il corso comprende 34 lezioni, cliccando qui puoi seguire gratuitamente la prima. Arrivato all’ultimo video, avrai imparato a:

  • gestire il tuo profilo Instagram in modo professionale;
  • creare post virali e coinvolgenti su Instagram;
  • individuare uno stile grafico memorabile per il tuo feed;
  • creare campagne ad hoc per il tuo brand e/o l’obiettivo che vuoi raggiungere;
  • analizzare il tuo mercato di riferimento;
  • studiare cosa fanno i tuoi competitor;
  • capire come e quando cavalcare i trend con il Real Time Marketing;
  • creare una relazione con i tuoi follower;
  • creare una community intorno al tuo brand.
promuoversi su Instagram

Ti ringrazio per essere arrivato fino alla fine dell’articolo. Per altri contenuti su questo argomento, ti invito a visitare la categoria Instagram del nostro blog Carica Vincente.

Leggi anche:

Lascia un commento